4 sintesi del testo: G. Mormino, per una teoria dell’imitazione, Cortina 2016


DOMANDA: come è possibile l'imitazione di modelli esterni?



Scaricare 116.55 Kb.
Pagina11/35
07.11.2019
Dimensione del file116.55 Kb.
1   ...   7   8   9   10   11   12   13   14   ...   35
DOMANDA: come è possibile l'imitazione di modelli esterni? problema di grande difficoltà se respingiamo l'idea che esista una facoltà innata miracolosamente capace di abilitarci a tale funzione. Occorre dunque ricordare ancora una volta che all'inizio c'è solo l'imitazione di sé; come si spiega dunque la capacità di gettare un ponte verso l'esterno, di sintonizzarsi su comportamenti altrui senza alcun feedback?

  • Tutto quello che accade, in una situazione elementare (PRE-MIMETICA), è semplicemente che due individui compiono gesti identici, uno dopo l'altro, verisimilmente in circostanze e per motivi del tutto simili (stimoli comuni), che sono da individuarsi nella fisiologia e nei bisogni che ciascuno di essi ha , oltre che nell'ambiente che stanno condividendo.

  • Abbiamo inizialmente solo due o più individui impegnati in movimenti simmetrici, senza mimetismo.

     
  • 1   ...   7   8   9   10   11   12   13   14   ...   35


    ©astratto.info 2019
    invia messaggio

        Pagina principale