4 sintesi del testo: G. Mormino, per una teoria dell’imitazione, Cortina 2016


Fin qui l'alternanza esplorazione/autoimitazione sembra dunque l'unica via con la quale l'animale acquisisce nuove capacità



Scaricare 116.55 Kb.
Pagina15/35
07.11.2019
Dimensione del file116.55 Kb.
1   ...   11   12   13   14   15   16   17   18   ...   35
Fin qui l'alternanza esplorazione/autoimitazione sembra dunque l'unica via con la quale l'animale acquisisce nuove capacità; quello che, visto da fuori, può apparire come un modello, infatti, si configura in questo meccanismo come un semplice fornitore di risposte più o meno favorevoli, non diversamente da come qualsiasi elemento dell'ambiente può incoraggiare determinate ripetizioni.

  • L'imitazione degli altri è dunque da ritenersi, almeno fin quando parliamo delle prime fasi della vita, una "illusione ottica" prodotta dalla somiglianza di due azioni, ciascuna delle quali però ha ragioni proprie per essere eseguita.

  • Anche in questa situazione la selezione favorisce innanzitutto i comportamenti vantaggiosi a chi li compie e ogni nuovo individuo appare necessariamente "autocentrato', ovvero predisposto a conseguire prima di ogni altra cosa il proprio utile.



  • Condividi con i tuoi amici:
  • 1   ...   11   12   13   14   15   16   17   18   ...   35


    ©astratto.info 2019
    invia messaggio

        Pagina principale