Acquisizione aree occorrenti a servizi ex art



Scaricare 87 Kb.
26.01.2018
Dimensione del file87 Kb.

mf

Deliberazione del Consiglio Comunale - Seduta del 18 MARZO 2009 – Ogg. n. 11



PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO DENOMINATO VIA TESTI – CONTRODEDUZIONI E APPROVAZIONE.

L A G I U N T A C O M U N A L E

Premesso che:


  • nell’ambito del territorio comunale, nel settore Sud-Ovest rispetto al centro della città, è ubicata un’area di forma pressoché triangolare compresa tra via Trino e via Testi, delimitata a Nord dall’area dell’Ospedale S. Andrea e ad Est da un canale di irrigazione ormai in disuso, identificata al Catasto Terreni del Comune Censuario di Vercelli al Foglio 45 mapp. 15 – 16 – 82, dimensionata in mq. 15.910 di proprietà dei signori Laura Ravenna, Guido Vitale, Roberto Vitale e Franco Vitale;

  • la Città di Vercelli è dotata di Piano Regolatore Generale approvato con deliberazione di Giunta Regionale del 1° ottobre 1985, n° 62- 482, e variante successiva, approvata con deliberazione di Giunta Regionale del 24 maggio 1993, n° 48 – 25269, attualmente vigente;

  • con deliberazione del Consiglio Comunale n. 35 in data 23 aprile 2007 è stato adottato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 15 della L.R. 5 dicembre 1977, n. 56 e s.m.i., il progetto definitivo del nuovo Piano Regolatore Generale Comunale;

  • l’area oggetto di P.E.C. nel vigente P.R.G.C. in variante approvata dalla Regione Piemonte in data 7.11.2007 con D.G.R. n° 21-5916 risulta destinata in parte ad uso Parcheggio Pubblico ed in parte ad uso Residenziale con un indice di fabbricabilità territoriale di 1,5 mc/mq, tale da consentire una volumetria edificabile massima di mc. 23.865 pari ad una superficie utile lorda (SUL) di mq. 7.955, per un’altezza massima delle costruzioni fissata in due piani abitabili, e con l’edificazione assoggettata a preventiva formazione ed approvazione di Strumento Urbanistico Esecutivo con particolare riferimento al comma 8 delle N.T.A. del P.R.G.C.;

  • il nuovo Piano Regolatore Generale Comunale adottato in via definitiva con deliberazione Consiliare n° 35 in data 23.4.2007 classifica la già citata area destinandola in parte a “ i servizi pubblici e di interesse pubblico”, in parte all’uso residenziale “le case su strada e le palazzine”, in parte, nella zona posta più a Sud, all’uso residenziale contraddistinto da “le case basse” ed in parte a “viabilità”;

  • l’area sopraccitata, nel Nuovo P.R.G.C. comunale, risulta compresa entro il limite della fascia di rispetto del pozzo per la captazione idrica di acqua potabile per la città denominato “Pozzo Paggi”, per il quale la Regione Piemonte con propria determinazione n° 12 in data 25.1.2007, previ accertamenti e verifiche geologiche, ha ridelimitato le aree di salvaguardia pertanto l’area oggetto di SUE risulta interessata per una limitata porzione classificata come “ ZONA C: zona di rispetto allargata o secondaria” ricadente nella destinazione a “i servizi pubblici e di interesse pubblico”;

Preso atto che:

  • in data 26 agosto 2008 il sig. CONCINA Mauro in qualità di Amministratore Unico e Legale della Società LOGISTIC DEVELOPMENT REAL ESTATE SRL con sede in Milano – viale Giustiniano 7, codice fiscale e numero di iscrizione al registro delle Imprese di Milano: 003969200126 (R.E.A. n:1016504), P.IVA 12964310150, avente titolo in relazione al compromesso stilato in data 25 giugno 2008 con i Proprietari delle aree interessate Sigg.ri Laura Ravenna, Guido Vitale, Roberto Vitale e Franco Vitale, ha presentato istanza finalizzata ad ottenere l’approvazione di un progetto di Piano Esecutivo Convenzionato, ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 56/77 e smi, relativo al comparto in argomento;

  • il progetto, redatto dallo Studio Tecnico Associato Arch& CAD di Vercelli è composto dai seguenti elaborati:

  • Tav. 0 - RELAZIONE TECNICA

  • Tav. 1 - ESTRATTI DI MAPPA E VISURE CATASTALI

  • Tav. 2 - RILIEVO TOPOGRAFICO

  • Tav. 3 - ESTRATTO DI P.R.G. VARIANTE APPROVATA E NUOVO P.R.G. ADOTTATO

  • Tav. 4 - PLANIMETRIA DI PROGETTO

  • Tav. 5 - STRALCIO DELLA CARTA DEI CANALI NEL CENTRO URBANO

  • Tav. 6- RIDELIMITAZIONE DELLE AREE DI SALVAGUARDIA DELL’OPERA DI CAPTAZIONE ACQUEDOTTISTICA DENOMINATA “POZZO PAGGI”

  • Tav. 7 - PIANTA PIANO INTERRATO

  • Tav. 8 - PIANTA PIANO TERRENO

  • Tav. 9 - PIANTA PIANO TIPO

  • Tav. 10 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – prospetti tipo

  • Tav. 11 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – SEZIONI

  • Tav. 12 - PROGETTO VISTE TRIDIMENSIONALI

  • Tav. 13 - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari

  • Tav. 13-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari – Integrazione

  • Tav. 14 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – particolari illuminazione pubblica

  • Tav. 15 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – tempistiche e modalità di intervento opere di urbanizzazione e sottoservizi

  • Tav 16 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo

  • Tav 16-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo - Integrazione

  • Tav. 17 - BOZZA DI CONVENZIONE.

  • Tav. 17-I BOZZA DI CONVENZIONE – Integrazione


Visto il progetto di Piano Esecutivo Convenzionato;


Rilevato che dallo Schema di Convenzione risulta che:

  • considerato il principio sancito dalla Legge 28.1.1997 n° 10 di equivalenza tra le opere di urbanizzazione necessarie ad infrastrutturare l’area e l’importo degli oneri di urbanizzazione da corrispondere, nonché la valutazione parametrica degli stessi computata secondo le indicazioni contenute nella deliberazione di G.C. n° 12 del 9.1.2002, relativa all’applicazione degli oneri di urbanizzazione, i proponenti si obbligano per sé, successori od aventi causa a qualsiasi titolo, ad assumere gli oneri relativi alle opere di urbanizzazione primaria e secondaria e corrispondere al Comune di Vercelli l’importo più vantaggioso per l’Amministrazione tra la valutazione analitica delle opere da realizzare e la stima sintetica, con l’applicazione dei valori contenuti nelle tabelle di cui alla sopraccitata delibera G.C.;

  • i proponenti si impegnano a realizzare, ai sensi dell’ art. 122 comma 8 del D.lgs. 163/2006 s.m.i., le opere di urbanizzazione indicate sulle tavole di piano e contabilizzate nel computo metrico estimativo; l’importo totale delle opere da eseguire sarà portato a scomputo totale dal contributo dovuto per oneri di urbanizzazione primaria;

  • i proponenti con la firma della convenzione cedono e trasferiscono gratuitamente al Comune di Vercelli le aree individuate nell’elaborato di piano come sedime della nuova viabilità e delle aree a parcheggio pubblico ad eccezione di una porzione d’area antistante al comparto D ed evidenziata negli elaborati grafici di progetto, destinata ad uso pubblico ma che rimarrà di proprietà privata;

  • i proponenti assumono per sé, successori od aventi causa a qualsiasi titolo, l’obbligo del versamento al Comune di Vercelli dell’importo per oneri di urbanizzazione secondaria all’atto del rilascio dei singoli Permessi di Costruire e provvederanno al versamento della quota relativa al costo di costruzione per i singoli Permessi di Costruire, calcolata secondo il valore del costo aggiornato e le aliquote tabellari vigenti al momento del rilascio dei Permessi di Costruire;

Valutata l’ammissibilità e la conformità della proposta presentata, in relazione ai contenuti e disposti della L.R. n. 56/77 e s.m.i. e delle N.T.A. del P.R.G.C. vigente ed adottato, per cui nulla osta alla prosecuzione dell’iter di approvazione;

Avuto presente che:

  • il progetto in argomento è stato pubblicato all’ Albo Pretorio e depositato presso la Segreteria del Comune di Vercelli a far tempo dal 21 ottobre 2008 per 15 (quindici) giorni consecutivi ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 56/77 e s.m.i.;

  • come attestato dalla Dr.ssa Federica Prando, del Settore Amministrazione Generale e Istituzionale, con nota in data 20.11.2008, nei 15 (quindici giorni) successivi alla scadenza della pubblicazione del progetto all’Albo Pretorio sono pervenute n° 2 osservazioni in merito;

            1. 18.11.2008 Prot. Gen. N° 49076 –A.I.O.S - Vercelli

            2. 19.11.2008 Prot. Gen. N° 49311 – Soc. ATENA s.p.a. – Vercelli

Considerato che:

  • l’osservazione presentata dall’ Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli in data 18.11.2008 in sintesi richiede che:

  • il Proponente predisponga uno specifico elaborato grafico di integrazione, in cui siano indicate le superfici del nuovo insediamento, con la suddivisione delle aree impermeabili e delle aree drenanti, comprese le aree verdi. Sullo stesso elaborato, dovrà inoltre essere chiaramente indicato il corpo idrico ricettore della condotta fognaria di via Testi;

  • sulla scorta dell’elaborato indicato al punto di cui sopra, il Proponente dovrà produrre una relazione idrologica in cui siano riportati i volumi delle portate del picco di piena alla precipitazione di durata di 1 ora decadenti dall’area dell’insediamento in progetto, tenendo conto che durante le osservazioni eseguite sul territorio nell’ultimo decennio, sono stati rilevati valori di punte di massima precipitazione prossimi a 55/60 mm.h.;

  • per quanto attiene la soppressione del tratto di tracciato del Cavo Sussidio, il Proponente dovrà presentare all’ Associazione specifica domanda di autorizzazione con allegati gli elaborati progettuali, per le opportune valutazioni tecniche e le eventuali prescrizioni di opere accessorie, atte a garantire la sicurezza idraulica dei terreni posti a monte e a valle del tratto di canale che si intende eliminare.

  • l’osservazione presentata dalla Soc. ATENA s.p.a. di Vercelli in data 19.11.2008 in sintesi rileva che:

  • la Società ha provveduto ad effettuare verifiche sulla rete fognaria posta in prossimità dell’area oggetto di P.E.C., finalizzate alla quantificazione della capacità residua di smaltimento che la stessa può garantire; è così stato evidenziato che la tubazione principale di via Testi, costituita da condotte circolari aventi diametro cm. 50, ha limitata capacità residua di smaltimento di acque reflue ed in particolare, al fine di garantire il regolare smaltimento delle acque reflue raccolte, l’attuale rete fognaria di via Testi, di tipologia mista, è in grado di ricevere le sole acque nere prodotte dall’area in oggetto, con portata comunque non superiore a 1 l/sec, non risulta al contrario possibile recapitare nella stessa le acque meteoriche provenienti dalle superfici impermeabili del P.E.C., le quali dovranno pertanto essere necessariamente indirizzate verso altro corpo ricettore.

Rilevato quanto riportato nelle controdeduzioni alle osservazioni sopraccitate, con lettera del 19/12/2008 a firma dell’Arch. Davide Vella, viene espresso l’impegno del proponente di prendere atto di quanto richiesto dalla Società Atena nonché dall’ Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli e di produrre apposite specifiche tecniche da concordare anche con i 2 soggetti in fase di progettazione definitiva;

Rilevato quanto indicato dalla Determinazione Regionale n. 12 del 25 Gennaio 2007, con cui viene rivisto l’ambito di salvaguardia del Pozzo denominato “Paggi”;

Valutato di considerare, per quanto sopra descritto, le osservazioni al Piano Esecutivo Convenzionato denominato via Testi, da intendersi prescrizioni riguardanti la progettazione definitiva delle opere di urbanizzazione, per cui dovrà essere presentata specifica richiesta di Permesso di Costruire, per mezzo di elaborati contenenti anche tutte le informazioni espressamente richieste, da trasmettere per il parere di competenza all’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli ed alla Soc. ATENA s.p.a. di Vercelli;

Attesa la competenza del Consiglio Comunale a deliberare ai sensi dell’art. 42, comma 2, lett. b) del D.Lgs. 18.08.2000, n. 267;

Formula al Consiglio Comunale la seguente proposta di deliberazione:


  1. di accogliere come prescrizioni le sopraccitate note prodotte all’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli in data 18.11.2008 e dalla Soc. ATENA s.p.a. di Vercelli in data 19.11.2008 e controdedotte con relazione ed elaborati a firma dell’ Arch. Davide Vella in data 19.12.2008. Tali prescrizioni sono da considerarsi cogenti nella fase di progettazione definitiva delle opere di urbanizzazione e relativa richiesta di Permesso a Costruire.




  1. di approvare il PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO DENOMINATO VIA TESTI per le motivazioni esposte in premessa ed ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 56/77 e s.m.i., il cui progetto è composto dai seguenti elaborati:

  • Tav. 0 - RELAZIONE TECNICA

  • Tav. 1 - ESTRATTI DI MAPPA E VISURE CATASTALI

  • Tav. 2 - RILIEVO TOPOGRAFICO

  • Tav. 3 - ESTRATTO DI P.R.G. VARIANTE APPROVATA E NUOVO P.R.G. ADOTTATO

  • Tav. 4 - PLANIMETRIA DI PROGETTO

  • Tav. 5 - STRALCIO DELLA CARTA DEI CANALI NEL CENTRO URBANO

  • Tav. 6 - RIDELIMITAZIONE DELLE AREE DI SALVAGUARDIA DELL’OPERA DI CAPTAZIONE ACQUEDOTTISTICA DENOMINATA “POZZO PAGGI”

  • Tav. 7 - PIANTA PIANO INTERRATO

  • Tav. 8 - PIANTA PIANO TERRENO

  • Tav. 9 - PIANTA PIANO TIPO

  • Tav. 10 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – prospetti tipo

  • Tav. 11 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – SEZIONI

  • Tav. 12 - PROGETTO VISTE TRIDIMENSIONALI

  • Tav. 13 - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari

  • Tav. 13-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari – Integrazione

  • Tav. 14 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – particolari illuminazione pubblica

  • Tav. 15 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – tempistiche e modalità di intervento opere di urbanizzazione e sottoservizi

  • Tav. 16 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo

  • Tav. 16-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo - Integrazione

  • Tav. 17 - BOZZA DI CONVENZIONE.

  • Tav. 17-I BOZZA DI CONVENZIONE – Integrazione




  1. di far carico al Direttore del Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca, quale Responsabile del procedimento, di provvedere alla stipula del relativo atto di convenzione in esito all’approvazione della variante P.E.C. di cui è caso, dando alla medesima facoltà di apportare al momento della stipula le eventuali modifiche ed integrazioni di carattere non sostanziale, che si rendessero necessarie;




  1. di nominare quale Responsabile del procedimento il Direttore Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca.


Successivamente,
LA GIUNTA COMUNALE
Ad unanimità dei voti favorevoli, espressi per alzata di mano dai presenti;

DELIBERA

  1. di sottoporre, ai sensi dell’art. 6 del vigente Regolamento delle Commissioni Consiliari, la presente proposta al parere della IV e V Commissione;

  2. di sottoporre, ai sensi del vigente Regolamento delle Circoscrizioni, la suddetta proposta al parere della IV Circoscrizione interessata;



Parere di regolarità tecnica

Il sottoscritto, Direttore del Settore Sviluppo Urbano ed Economico, ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18.8.2000, n. 267 e dell’art. 73, 5° comma, dello Statuto Comunale, esprime parere favorevole in merito alla regolarità tecnica del presente atto.


L’Istruttore

Arch. Marco FRANCISCONO


IL DIRETTORE DEL SETTORE

SVILUPPO URBANO ED ECONOMICO



(Arch. Liliana Patriarca)


Parere di regolarità contabile

Il sottoscritto, Direttore del Settore Bilancio, Finanza e Tributi, ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs 18.8.2000, n. 267 e dell’art. 73, 5° comma, dello Statuto Comunale, esprime parere favorevole in merito alla regolarità contabile del presente atto.


IL DIRETTORE DEL SETTORE

BILANCIO, FINANZA E TRIBUTI



(Dr. Silvano Ardizzone)
IL PRESIDENTE
pone in discussione il punto dell’Ordine del Giorno, all’oggetto “PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO DENOMINATO VIA TESTI – CONTRODEDUZIONI E APPROVAZIONE”, relativamente al quale la Giunta Comunale ha formulato la proposta di deliberazione n. 31 del 03.02.2009, trasmessa in copia a tutti i Consiglieri, i cui termini di seguito si trascrivono:
1) di accogliere come prescrizioni le sopraccitate note prodotte all’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli in data 18.11.2008 e dalla Soc. ATENA s.p.a. di Vercelli in data 19.11.2008 e controdedotte con relazione ed elaborati a firma dell’ Arch. Davide Vella in data 19.12.2008. Tali prescrizioni sono da considerarsi cogenti nella fase di progettazione definitiva delle opere di urbanizzazione e relativa richiesta di Permesso a Costruire.


    1. di approvare il PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO DENOMINATO VIA TESTI per le motivazioni esposte in premessa ed ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 56/77 e s.m.i., il cui progetto è composto dai seguenti elaborati:

  • Tav. 0 - RELAZIONE TECNICA

  • Tav. 1 - ESTRATTI DI MAPPA E VISURE CATASTALI

  • Tav. 2 - RILIEVO TOPOGRAFICO

  • Tav. 3 - ESTRATTO DI P.R.G. VARIANTE APPROVATA E NUOVO P.R.G. ADOTTATO

  • Tav. 4 - PLANIMETRIA DI PROGETTO

  • Tav. 5 - STRALCIO DELLA CARTA DEI CANALI NEL CENTRO URBANO

  • Tav. 6 - RIDELIMITAZIONE DELLE AREE DI SALVAGUARDIA DELL’OPERA DI CAPTAZIONE ACQUEDOTTISTICA DENOMINATA “POZZO PAGGI”

  • Tav. 7 - PIANTA PIANO INTERRATO

  • Tav. 8 - PIANTA PIANO TERRENO

  • Tav. 9 - PIANTA PIANO TIPO

  • Tav. 10 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – prospetti tipo

  • Tav. 11 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – SEZIONI

  • Tav. 12 - PROGETTO VISTE TRIDIMENSIONALI

  • Tav. 13 - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari

  • Tav. 13-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari – Integrazione

  • Tav. 14 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – particolari illuminazione pubblica

  • Tav. 15 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – tempistiche e modalità di intervento opere di urbanizzazione e sottoservizi

  • Tav. 16 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo

  • Tav. 16-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo - Integrazione

  • Tav. 17 - BOZZA DI CONVENZIONE.

  • Tav. 17-I BOZZA DI CONVENZIONE – Integrazione




  1. di far carico al Direttore del Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca, quale Responsabile del procedimento, di provvedere alla stipula del relativo atto di convenzione in esito all’approvazione della variante P.E.C. di cui è caso, dando alla medesima facoltà di apportare al momento della stipula le eventuali modifiche ed integrazioni di carattere non sostanziale, che si rendessero necessarie;




  1. di nominare quale Responsabile del procedimento il Direttore Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca.



Il Presidente fa, inoltre, presente che sulla proposta di deliberazione sono stati acquisiti i seguenti pareri:


- della 4° Commissione Consiliare Permanente che, nella seduta del 05.03.2009, ha espresso parere favorevole all’unanimità dei votanti (Consiglieri presenti 7: Borasio – Cortesi – Cressano – Di Maggio – Fiorentino – Tascini – Zanotti; Voti favorevoli 6: Borasio – Cortesi – Di Maggio – Fiorentino – Tascini – Zanotti; Astenuti 1: Cressano);

- della 5° Commissione Consiliare Permanente che, nella seduta del 05.03.2009, ha espresso parere favorevole all’unanimità (Consiglieri presenti 4: Balossino – Bellan – Pasquino – Truffa; Voti favorevoli 4);


- della 4° Circoscrizione che, nella seduta di seconda convocazione del 04.03.2009, ha espresso parere favorevole all’unanimità (Consiglieri presenti 4: Anastasio – Caggiula – La Face - Raviglione; Voti favorevoli 4);

Le relative comunicazioni sono state consegnate ai Consiglieri seduta stante.

A questo punto il Presidente concede la parola al SINDACO per illustrare la proposta di deliberazione in trattazione.
Nel corso dell’illustrazione della proposta di deliberazione in trattazione da parte del Sindaco:

Esce dall’Aula Consiliare il Consigliere Lopriore

Consiglieri presenti: 27 oltre al Sindaco


Successivamente il Presidente dichiara aperta la discussione ed invita i Consiglieri interessati a prenotarsi per i relativi interventi.

Autorizzato dal Presidente, interviene il Consigliere GAIETTA.

Al termine del proprio intervento il Consigliere GAIETTA annunzia il voto contrario da parte dei componenti del Gruppo Consiliare del Partito Democratico.

Nel corso di tale intervento:

Escono dall’Aula Consiliare i Consiglieri Bagnasco e Mangione

Consiglieri presenti: 25 oltre al Sindaco


Il Presidente, in assenza di ulteriori richieste di intervento, dichiara chiusa la discussione ed invita i Consiglieri interessati ad intervenire per dichiarazione di voto.

Il Presidente, non registrandosi alcuna richiesta di intervento per dichiarazione di voto, indice la votazione sulla proposta di deliberazione della Giunta Comunale in trattazione.

Per cui

IL CONSIGLIO COMUNALE


Vista la proposta formulata dalla Giunta Comunale;

Visti:

  • il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica, espresso dal Direttore del Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca, ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. n. 267/2000;

  • il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile, espresso dal Direttore del Settore Bilancio, Finanza e Tributi, Dott. Silvano Ardizzone, ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 267/2000;



Preso atto delle risultanze della votazione indetta dal Presidente, eseguita con il sistema di gestione elettronica delle operazioni di voto, che, unanimemente accolte, risultano essere le seguenti:
Presenti: 26

(Massa – Cressano – Nobilucci – Marcon – Gaietta - Casalino – Tascini – Bassignana – Balossino – Malinverni – Bellan – Zanotti – Baracchi Bavagnoli – Cortesi – Fiorentino – Candeli – Pasquino – Di Maggio – Mugni – Grigolon – Marino – Kotlar – Truffa – Fossale – Bordonaro ed il Sindaco)

Voti favorevoli: 21

(Casalino – Tascini – Bassignana – Balossino – Malinverni – Bellan – Zanotti – Baracchi Bavagnoli – Cortesi – Fiorentino – Candeli – Pasquino – Di Maggio – Mugni – Grigolon – Marino – Kotlar – Truffa – Fossale – Bordonaro ed il Sindaco)
Voti contrari: 5

(Massa – Cressano – Nobilucci – Marcon – Gaietta)
Astenuti: ==

DE L I B E R A


1) di accogliere come prescrizioni le note prodotte all’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia di Vercelli in data 18.11.2008 e dalla Soc. ATENA s.p.a. di Vercelli in data 19.11.2008 e controdedotte con relazione ed elaborati a firma dell’ Arch. Davide Vella in data 19.12.2008. Tali prescrizioni sono da considerarsi cogenti nella fase di progettazione definitiva delle opere di urbanizzazione e relativa richiesta di Permesso a Costruire;


2) di approvare il PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO DENOMINATO VIA TESTI per le motivazioni esposte in premessa ed ai sensi dell’art. 43 della L.R. n. 56/77 e s.m.i., il cui progetto è composto dai seguenti elaborati:

  • Tav. 0 - RELAZIONE TECNICA

  • Tav. 1 - ESTRATTI DI MAPPA E VISURE CATASTALI

  • Tav. 2 - RILIEVO TOPOGRAFICO

  • Tav. 3 - ESTRATTO DI P.R.G. VARIANTE APPROVATA E NUOVO P.R.G. ADOTTATO

  • Tav. 4 - PLANIMETRIA DI PROGETTO

  • Tav. 5 - STRALCIO DELLA CARTA DEI CANALI NEL CENTRO URBANO

  • Tav. 6 - RIDELIMITAZIONE DELLE AREE DI SALVAGUARDIA DELL’OPERA DI CAPTAZIONE ACQUEDOTTISTICA DENOMINATA “POZZO PAGGI”

  • Tav. 7 - PIANTA PIANO INTERRATO

  • Tav. 8 - PIANTA PIANO TERRENO

  • Tav. 9 - PIANTA PIANO TIPO

  • Tav. 10 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – prospetti tipo

  • Tav. 11 - TIPOLOGIE EDILIZIE INDICATIVE – SEZIONI

  • Tav. 12 - PROGETTO VISTE TRIDIMENSIONALI

  • Tav. 13 - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari

  • Tav. 13-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE - sottoservizi e particolari – Integrazione

  • Tav. 14 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – particolari illuminazione pubblica

  • Tav. 15 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – tempistiche e modalità di intervento opere di urbanizzazione e sottoservizi

  • Tav. 16 - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo

  • Tav. 16-I - OPERE DI URBANIZZAZIONE – computo metrico estimativo - Integrazione

  • Tav. 17 - BOZZA DI CONVENZIONE.

  • Tav. 17-I - BOZZA DI CONVENZIONE – Integrazione;

3) di far carico al Direttore del Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca, quale Responsabile del procedimento, di provvedere alla stipula del relativo atto di convenzione in esito all’approvazione della variante P.E.C. di cui è caso, dando alla medesima facoltà di apportare al momento della stipula le eventuali modifiche ed integrazioni di carattere non sostanziale, che si rendessero necessarie;


4) di nominare quale Responsabile del procedimento il Direttore Settore Sviluppo Urbano ed Economico, Arch. Liliana Patriarca.

* * * * * *


Gli interventi sopra riportati sono integralmente contenuti nel refert di registrazione e costituiscono oggetto di trascrizione integrale nel verbale che sara’ sottoposto ad approvazione del Consiglio Comunale.

* * * * *






Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale