Al dottor Federico Minghetti, dermatologo, che dedicò la sua professione di medico alla continua ricerca di nuove formulazioni galeniche, modificando continuamente ciò che la letteratura gli offriva, per ottenere farmaci



Scaricare 1.28 Mb.
Pagina61/123
29.03.2019
Dimensione del file1.28 Mb.
1   ...   57   58   59   60   61   62   63   64   ...   123

Balsamo Fioravanti


(Fr.) (Sv.)

Aloe 5 4


elemi273 10 4

galbano 10 4

mirra 10 4

storace274 10 4

angelica radice - 2

galanga275 rizoma 5 2

cannella corteccia 5 2

garofani 5 2

zenzero rizoma 5 2

calamo ar. rizoma . 2

noce moscata 5 2

zedoaria rizoma 5 2

trementina essenza 50 5

lauro bacche276 10 -

dittamo cretico277 5 -

alcool 100 88

acqua - 27

(in grammi).

Distillare il macerato in corrente di vapore .

(Soprattutto per u. e, in pomate, linimenti, inalazioni, ma, anche, in piccole dosi, in sciroppi pettorali).



Soluzioni desseccanti
Si tratta di vere e proprie vernici costituite, oltre che dal principio attivo, da una sostanza elastica che, una volta evaporato il solvente volatile, forma un film sulla pelle e consentono al farmaco d’operare in loco.

Le sostanze filmogene sono in genere il collodio, una miscela d’eteri nitrici della cellulosa (cotone fulminante) e la guttaperca, succo gelatinoso di piante delle Sapotacee, come la Palaquium gutta; ma, meglio, il cloroformio e l’etere etilico. Gli elasticizzanti sono, essenzialmente l’olio di ricino e la trementina.

Certamente più funzionale, il collodio fu usato in numerose formulazioni all’acido lattico278 e salicilico per la psoriasi (Unna), al paraformio279 o iodoformio280, al pirogallolo281 nel lupus (Brocq), all’acido tannico (collodio stitico), al bicloruro di mercurio nelle ulcere sifilitiche, al salolo282 per le ragadi del seno, all’ittiolo, alla resorcina283, cheratolitico e leggero caustico, alla canapa indiana, come sedativo locale.
Collodio cantaridato (Germ.)

Si esauriscono grammi 100 di cantaridi284 in polvere grossolana entro percolatore con q. b. d’etere o cloroformio; si concentra poi la soluzione fino a consistenza sciropposa, e se ne mescolano 15 p. con 85 p. di collodio.

(Per un’azione fortemente rubefacente e vescicatoria).
A volte il principio attivo, sospeso o disciolto in solvente volatile, era posto semplicemente sulla parte da curare, ottenendo così una polvere estemporanea ad alta adesività.
E’ il caso della seguente cignolina285 (Unna).

Cignolina g. 0,125-1,

cloroformio g. 50.

O della:




elenco: libri
libri -> Monica Puggioni Daniela Branda Cinzia Binelli
libri -> R. T. E. (Un Sogno Riformista)
libri -> Mauro orsatti per lui, con lui, in lui
libri -> Traduzioni telematiche a cura di Rosaria Biondi, Nadia Ponti, Giulio Cacciotti, Vincenzo Guagliardo (Casa di reclusione Opera) Oscar Wilde. IL ritratto di dorian gray. Indice
libri -> Primo Levi. Se questo e' un uomo. Giulio Einaudi editore, Torino 1958. Indice. Prefazione. IL viaggio. Sul fondo. Iniziazione. Ka-Be. Le nostre notti. IL lavoro. Una buona giornata
libri -> Lev N. Tolst�j. Guerra e pace. Libro secondo. Indice. Parte prima: pagina Note: pagina 115. Parte seconda: pagina 118. Note: pagina 282. Parte terza: pagina 289. Note: pagina 449. Parte quarta: pagina 454
libri -> Lorenzo Milani. Lettere alla madre. Marietti, Genova 1997. A cura di Giuseppe Battelli. Indice. Introduzione (di Giuseppe Battelli). Nota editoriale. Bibliografia essenziale. Lettere alla madre
libri -> Ossessione (The Swan thieves)
libri -> Appunti d’idrologia medica


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   57   58   59   60   61   62   63   64   ...   123


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale