Alimentazione, disbiosi intestinale e parassitosi


Aspartame Disease: An Ignored Epidemic



Scaricare 9.23 Mb.
Pagina139/335
29.03.2019
Dimensione del file9.23 Mb.
1   ...   135   136   137   138   139   140   141   142   ...   335
Aspartame Disease: An Ignored Epidemic (“La malattia da aspartame: un’epidemia ignorata”) del dottor H. J. Roberts, www.sunsentpress.com.

Excitotoxins: The Taste That Kills (“Eccitotossine: il gusto che uccide”) e Health & Nutrition Secrets (“I segreti della salute e dell’alimentazione”) del neuroxchirurgo Russell Blaylock, http://www.russellblaylockmd.com.

Vedi anche i siti web http://www.wnho.net/ e http://www.dorway.com/.



60.2 - Il sucralosio, è davvero sicuro come alternativa allo zucchero?

Sarà vero che il dolcificante artificiale Sucralosio dell’azienda Johnson & Johnson (nome commerciale utilizzato negli USA “SPLENDA”) è abbastanza sicuro da poter essere aggiunto al cibo umano? Il sito italiano vegan Veganlink650 riferisce che sono morti 12.800 animali nel corso delle sperimentazioni di questo prodotto. Tutto ciò, oltre a non piacermi per niente dal punto di vista etico, lo trovo alquanto allarmante.

Johnson & Johnson ha comprato 211 domini internet quali Splendakills.com, Spendapoison.com, Splendavictims.com per cercare di evitare la diffusione di informazioni negative sul sucralosio.

Il sucralosio deriva dal saccarosio tramite un processo chimico in cui alcuni gruppi idrossilici che formano il saccarosio vengono sostituiti dal cloro; il risultato è una molecola dal nome scientifico di 1,6-dicloro-1,6-dideossi-β-D-frutto-furanosil 4-cloro-4-deossi-α-D-galattopiranoside (C12H19Cl3O8).

Questo dolcificante non calorico di nuova invenzione, è diventato estremamente popolare negli Stati Uniti. Secondo un rapporto della Associated Press651:

Mentre le confezioni del dolcificante artificiale a base di sucralosio ‘Splenda’ dichiarano ‘Fatto da zucchero, cosicchè sa di zucchero’, un concorrente sostiene che questa affermazione è a dir poco una forma di pubblicità ingannevole.

In realtà, questo rivale, il produttore Pari Merisant Co., ha presentato una querela contro Splenda affermando che il messaggio pubblicitario dovrebbe contenere qualcosa di più come, “Fatto da destrosio, maltodestrine e 4-cloro-4-desossi-alfa, D-Galactopyranosyl- 1,6-dicloro - 1,6-didesossi-beta, D-Fruttofuranoside” (Caruso 2004) 652.

Per spiegarla in maniera semplice, ricordate che i prodotti alimentari contraffatti non sono alimenti, e che al corpo non piace essere ingannato.

Il sito web www.splendaexposed.com suggerisce esplicitamente che questa nuova sorta di “zucchero artificiale” sia qualcosa di simile ad un nuovo aspartame; sembra che la storia si ripeta.

In effetti il sito web del sucralosio contiene una pagina653 che afferma la sicurezza di tale prodotto utilizzando fra l’altro come fonte un articolo di un sito governativo654 nel quale l’aspartame è considerato sicuro. Insomma, un sito web messo in piedi dall’azienda che produce il prodotto, un articolo su un sito governativo che afferma che il sucralosio è sicuro come l’aspartame e gli altri dolcificanti sintetici. Chi conosce la verità sull’aspartame difficilmente crederà a queste affermazioni.



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   135   136   137   138   139   140   141   142   ...   335


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale