Alimentazione, disbiosi intestinale e parassitosi


– Il glutammato monosodico



Scaricare 9.23 Mb.
Pagina140/335
29.03.2019
Dimensione del file9.23 Mb.
1   ...   136   137   138   139   140   141   142   143   ...   335
61 – Il glutammato monosodico
Un’altra sostanza ormai onnipresente nei cibi confezionati, nei cibi precotti e nei famosi dadi o granulari per il brodo è il glutammato monosodico, un cosiddetto “esaltatore di sapidità” che però molti medici coraggiosi sconsigliano assolutamente di ingerire. Il dottor Russell Blaylock lo definisce eccito-tossina, in quanto sovraeccita il cervello, e si tratta di una delle tante sostanze che sia Kerri Rivera che Natasha Campbell consigliano di evitare. Se troverò il tempo dedicherò qualche riga in più a questa sostanza in una prossima revisione del libro, anche se, dopo tutte queste informazioni sui dolcificanti artificiali, credo che nessuno dei lettori abbia voglia di continuare ad assumere glutammato.

Ad ogni modo segnalo l’articolo Cognitive and biochemical effects of monosodium glutamate and aspartame, administered individually and in combination in male albino mice655, che sebbene sia uno studio su animali differenti dall’uomo, fa venire molti sospetti, in quanto sia la somministrazione singola di aspartame o glutammato monosodico che la somministrazione abbinata delle due sostanze ha causato effetti negativi sulla risposta cognitiva, sulla memoria e sulle capacità di apprendimento. Ma la somministrazione associata delle due sostanze ha avuto un effetto ancora peggiore della somma dei due effetti negativi appena descritti, in quanto si è misurato un calo dei neurotrasmettitori dopamina e serotonina ed uno stress ossidativo a livello cerebrale.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   136   137   138   139   140   141   142   143   ...   335


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale