Amare: Lo scopo della vita d tu esisti per… collegarti alla famiglia di Dio



Scaricare 19.92 Kb.
28.11.2017
Dimensione del file19.92 Kb.

AMARE: Lo scopo della vita

D


Tu esisti per…

COLLEGARTI alla famiglia di Dio

la comunione fraterna

CRESCERE per assomigliare a Cristo

il discepolato

COLTIVARE il tuo S.H.A.P.E. per servire altri

il ministero

CONDIVIDERE la missione della tua vita ogni giorno

l’evangelizzazione

CONCEDERTI al piacere di Dio

l’adorazione
al libro Beginning Life Together (Iniziare la Vita Insieme) di Brett e Deanna Eastman, Todd e Denise Wendorff, e Karen Lee-Thorp. Copyright © 2002 della casa editrice Zondervan di Grand Rapids, Michigan, Usa. Adattato da www.MissionePerTe.it con permesso.

D

Collegarti

enise scrive:
Quando sono uscita dall’università, sapevo di voler vivere la mia vita per Gesù Cristo e per niente altro. Todd aveva preso lo stesso impegno. Quest’impegno condiviso fra di noi sembrava il fondamento per un matrimonio felice, quindi ci siamo sposati. Non c’era voluto molto tempo, però, prima che la realtà della vita ci colpisse come un’onda di maremoto. Eravamo sempre arrabbiati l’un con l’altro! Lui aveva il suo modo di fare le cose, ed io avevo il mio. Ogni cosa era una lotta di potere. Amavamo Gesù e Lo servivamo come lavoro a tempo pieno, ma c’era una cosa che avevamo trascurato: non avevamo la più pallida idea di come amarci a vicenda. Avevamo costruito la nostra casa su fondamenta solide, ma le pareti erano cadenti e il tetto si incrinava.

Quando ci siamo resi conto di questo fatto, abbiamo deciso di imparare qualcosa sull’amore. Giorno dopo giorno, anno dopo anno, è stata una lotta il riuscire ad amare ma abbiamo scelto di proseguire. Abbiamo imparato a mettere da parte le nostre idee ed i nostri piani, credere nell’altra persona, e stimare l’altra persona più di noi stessi. Mentre io percepivo con occhi nuovi la grandezza dell’amore di Dio verso di me, questa conoscenza ha trasformato pian piano anche il mio amore per Todd. Il nostro matrimonio è ancora un lavoro in corso, ma Dio ci sta insegnando come costruire una casa dell’amore.

Imparare come amare è un tema comune a tutti i nostri rapporti – con amici, con colleghi di lavoro ed anche con gli estranei. È spesso più facile amare Dio in privato che amare le persone intorno a noi. Però, al centro dei propositi che Dio ha per noi è il Suo ardente desiderio che impariamo a dare e ricevere l’amore pienamente come fa anche Lui.



Crescere

La vita cristiana ha tutto a che fare con l’amore—l’amore per Dio e l’amore per gli altri. Non devi crederci perché sta scritto qui ma perché sta scritto nella Bibbia! Leggiamo Matteo 22:34-40.



  1. Gesù dice che amare Dio ed amare il nostro prossimo sono (o dovrebbero essere!) i nostri scopi principali nella vita. Secondo te, perché ha scelto proprio questi invece di altri? (Per esempio, perché non ha incluso sentirsi realizzati in sé stessi o soddisfatti? Perché non ha creato un elenco più esteso di regole?)

  2. “L’amore” è un concetto astratto. Ad un livello pratico, come si fa ad amare Dio?

  3. Come appare l’amore verso il prossimo in azione? Condividiamo alcuni esempi di come altre persone hanno ben mostrato amore per un membro di famiglia, per un collega di lavoro, per un amico di scuola, ecc. (Attenzione: Non dovremmo condividere racconti dell'amore dimostrato dalle persone del gruppo.)

  4. Puoi comandare ad un altro di sentirsi felice, arrabbiato, o triste? Perché no? Il fatto che non possiamo essere comandati di sentire queste emozioni, che cosa ci insegna sul concetto dell’amore biblico?

  5. Ti sembra possibile amare Dio senza amare il tuo prossimo? Perché sì o perché no?

  6. Che succede quando qualcuno tenta di amare altri senza amare Dio?

I comandamenti di amare Dio ed amare gli altri non possono essere separati. Gesù anticipa che godremo una vita “insieme”—insieme a Dio ed insieme ad altri. Il credente senza una famiglia spirituale prova una solitudine ed una debolezza terribile. La persona che partecipa agli incontri della famiglia spirituale (come i culti o i gruppi a casa) senza un rapporto con il Signore, è come un orfano rattristato perché vede tutti i suoi amichetti con un padre premuroso.

Poco dopo aver comandato di amare Dio ed amare gli altri e poco prima del Suo arresto e della Sua morte, Gesù ha dato ai suoi discepoli un altro comandamento. Leggiamo Giovanni 13:34-35.



  1. I

    Coltivare

    n quali modi questo comandamento è simile agli altri due? In quali modi è diverso?


  2. In quali modi i membri di questo gruppo hanno mostrato amore l’un per l’altro?

  3. In quali altri modi potresti tu mostrare amore per altri in questo gruppo? (Attenzione: Non condividere modi in cui vuoi che gli altri mostrino amore per te ma come tu potresti amare gli altri.)

  4. Alcuni sostengono che la vita Cristiana ha tutto a che fare con le relazioni—l’amore per Dio e l’amore per gli altri. Che cosa pensi di quest’affermazione?

  5. I

    Concederti
    n quale situazione questa settimana sarà (o è stato) difficile per te amare Dio?


  6. In quale situazione questa settimana sarà (o è stato) difficile per te amare qualcun altro?

Dio è amore! Dio è così ripieno di amore che ha creato gli essere umani affinché potesse amarli ed essere amato da loro. Egli ha mandato il Suo figliuolo, Gesù, per attirarci alla Sua famiglia di amore. Quest’amore che sperimentiamo nel nostro rapporto con Dio e con questa famiglia spirituale non deve essere messo in magazzino o dietro porte sigillate. Anzi, quest’amore cresce attraverso la condivisione con gli altri!

  1. C

    Condividere

    hi conosci che ha bisogno di sperimentare l’amore di Dio ma non Lo conosce?
    Se Dio ti fa pensare a qualcuno, scrivi il suo nome qui e poi cerca l’opportunità di parlargli di Gesù. (Un’idea sarebbe di invitarlo a casa per un pasto ed invitare anche un altro membro di questo gruppo. In questo modo sperimenta sia l’amore di Dio che l’amore fraterno).



    ___________________

    ___________________




    Nome

    Nome

  2. Chi conosci che ha bisogno di una famiglia spirituale ma non partecipa ancora a questo gruppo? Se Dio ti fa pensare a qualcuno (credente o non), scrivi il suo nome qui e poi invitalo al prossimo incontro di questo gruppo.



___________________

___________________




Nome

Nome

Carissimi, amiamoci gli uni gli altri,
perché l'amore è da Dio
e chiunque ama è nato da Dio
e conosce Dio.


Chi non ama
non ha conosciuto Dio,
perché Dio è amore.


1 Giovanni 4:7-8




©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale