Analisi del territorio Popolazione a rischio di abuso di sostanze psicotrope


consumatori in contesti di divertimento notturno



Scaricare 56.5 Kb.
Pagina9/10
28.03.2019
Dimensione del file56.5 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10
consumatori in contesti di divertimento notturno

Una delle prime considerazioni condivise è stata quella riguardante i consumi di alcol, sostanza legale ricercata sia dalle donne che dagli uomini, comune a tutte le età ed a tutti i territori

È stato necessario, anzitutto, raccogliere dati sulla percezione che i soggetti hanno rispetto ad effetti e rischi correlati al consumo e sui comportamenti a rischio sotto l’effetto di alcol (in particolare la guida).

Successivamente sono stati proposti il test dell’alcolemia, la misurazione dei tempi di reazione nervosa ( solo negli ultimi tempi) e l’apertura di spazi di confronto sul tema alcol.

L’etilometro ed il misuratore dei tempi di reazione sono serviti come occasione per restituire ai soggetti una “fotografia” rispetto al proprio consumo alcolico, per permettere una presa di coscienza in relazione ad eventuali comportamenti di abuso; per rendere possibile il collegamento esplicito tra consumo di alcol e sintomi correlati, per rilevare situazioni critiche di forte abuso o alcolismo.

Ciò ha comportato la necessità di gestire l’immagine di uno strumento tradizionalmente sanzionatorio (l’etilometro) trasformandolo in uno strumento di prevenzione, dovendo comunque gestire possibili “strumentalizzazioni” ove fosse percepito come gioco o addirittura arbitro di possibili competizioni (“vediamo chi raggiunge il valore più alto”).

Abbiamo affiancato ai test alcolemia e misurazione dei tempi di reazione, la compilazione di un questionario anonimo caratterizzato da cinque aree: area anagrafica, area biografica dei consumi, area percezione alcol, area percezione guida, alcol e sostanze, per rendere più esplicito e fruibile il confronto ed una breve intervista relativa alle false credenze.

Altro importante strumento di aggancio e promozione è la proposizione di biglietti omaggio a guidatori di autoveicoli che “stipulano” un contratto di astinenza da bevande alcoliche secondo la metodologia del “guidatore designato”.



Questi strumenti tra di loro integrati, permettono di rafforzare con elementi di realtà il tentativo di introdurre idee “disturbanti” o “gratificanti” nel circuito del bisogno/soddisfacimento dello stesso, e contribuire a modificare comportamento lesivi per la propria e l’altrui integrità.


Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale