Anno Scolastico 2015/16 Pag. 03 Premessa



Scaricare 467.83 Kb.
Pagina9/19
28.03.2019
Dimensione del file467.83 Kb.
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   19
Giornate Commemorative


  • Giornata della memoria 27 Gennaio (Classi 1-2-3)

  • Giornata del risparmio energetico: Mi illumino di meno -17 Febbraio (Classi 1-2-3-)

  • Giornata mondiale dell’alimentazione(Classi 1-2-3-)

  • Giornata mondiale della Terra(Classi 1 -2-3-)


Progetti d’Istituto


  • Accoglienza (Tutte le Classi dell’Istituto)

  • Promozione della cultura della sicurezza curato da esperti esterni- (Tutte le Classi

dell’Istituto)

  • Orientamento

  • Continuità



wordart 20

I progetti relativi all’arricchimento dell’offerta formativa sono da considerare parte integrante del curricolo e consentono una didattica più integrata, efficace e partecipativa.

La nostra scuola propone la realizzazione dei progetti, qui di seguito illustrati, sia in orario curricolare che in orario aggiuntivo pomeridiano su proposta di Enti, Istituzioni ed Associazioni e per autonoma iniziativa del Collegio dei docenti. I progetti saranno monitorati e valutati in itinere ed alla fine dell’anno scolastico.

PROGETTO RUGBY

Il Rugby è uno sport di emozioni, di cooperazione, di contatto e uno strumento con grandi potenzialità educative e formative. L’incontro tra Scuola e il Rugby va ricercato e favorito con la consapevolezza che queste due “Entità” possano essere estremamente utili l’una per l’altra e la collaborazione del Tecnico con la Scuola viene finalizzata innanzitutto al raggiungimento degli obiettivi della Scuola stessa e, in prima istanza, a dare un contributo alla formazione del Cittadino. Il Tecnico svolge la funzione di Educatore: il suo atteggiamento e le sua proposta si conformano a questo principio fondamentale ed egli pone particolare attenzione alla gestione del gruppo di ragazzi e ragazze che si trova di fronte e alle dinamiche che si sviluppano al suo interno; la sua proposta si adatta al gruppo con cui sta lavorando e va incontro al vissuto delle persone che lo compongono. Il suo intervento condotto secondo questi principi produce, quindi anche una significativa ricaduta sul movimento. L’intervento del Tecnico prevede: 1) un’attività di sensibilizzazione al gioco; 2) la costituzione di gruppi – squadra che si allena e giocano a scuola.


ATTIVITÀ LABORATORIALI

LABORATORIO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Le regole sono condivise quando comprese nel loro significato più assoluto, quello cioè del rispetto per la dignità di tutti…”

La scuola ha un ruolo centrale nel diffondere la cultura della legalità: la convivenza civile, il rispetto delle regole, la consapevolezza di essere soggetti di diritti e di doveri, il benessere individuale e sociale sono diventati urgenze formative per la crescita e lo sviluppo di un cittadino attivo operante nel territorio con una dimensione nazionale ed europea aperta al mondo. La scuola ha come obiettivo primario, oltre all'istruzione, la formazione di cittadini protagonisti della vita sociale, in una dimensione europea e transazionale, quindi ha la responsabilità di contribuire alla coesione sociale attraverso l'attenzione alle differenze tra generazioni, generi, etnie, lingue, religioni e culture. E' molto importante che il ragazzo si senta partecipe alla vita sociale e civile per sviluppare democrazia e comunità sostenibili, attraverso forme di cittadinanza attiva. La scuola, presidio di legalità, è credibile nella sua funzione educativa quando è in grado di proporre modelli positivi di comportamento nella tutela di diritti e di esercizio di cittadinanza attiva; quando sviluppa un'etica della responsabilità implicando l'impegno a promuovere azioni finalizzate al miglioramento continuo del proprio contesto di vita.
LABORATORIO LETTURA

Le attività delle quali trattasi rappresentano una importante fusione tra scuola e comunità, partendo dall'esplorazione dell'ambiente e proseguendo poi dal vicino al lontano, al fine di comunicare con gli altri per conoscersi e confrontarsi.

Ogni consiglio di classe, interclasse o intersezione potrà progettare uscite scolastiche, in relazione alla programmazione didattica del modulo e in stretta connessione con gli obiettivi specifici programmati e sviluppati, previa autorizzazione del Dirigente Scolastico e in accordo con le strutture pubbliche interessate. La promozione della lettura avverrà anche attraverso azioni funzionali all’insegnamento atte a fidelizzare gli alunni alla lettura mediante l’utilizzo di ore scoperte delle classi da utilizzare per accompagnare gli alunni in biblioteca.
LABORATORIO INFORMATICA

Oltre ad essere un’opportunità per gli alunni di apprendere le basilari forme di utilizzo del pc, è un percorso didattico che investe tutti e tre gli ordini di scuola (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) e si sviluppa verticalmente proponendo attività diversificate ma con obiettivi più o meno comuni che garantiscono continuità al progetto



PROGETTO CONTINUITÀ- ORIENTAMENTO EDUCATIVO

La continuità e l’orientamento rappresentano lo strumento necessario e fondamentale per favorire l’unitarietà del processo educativo e didattico e per aiutare gli alunni a superare le difficoltà del passaggio da un ordine di scuola all’altro, in vista di uno sviluppo armonico e di scelte proficue e rispondenti a reali tendenze e propensioni. Per questo, i docenti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado elaborano percorsi per rafforzare ed incrementare i rapporti fra i diversi ordini di scuola, condividendo situazioni di lavoro e collaborando per coordinare e organizzare le attività di continuità e orientamento. Le finalità di questo progetto sono:



  • Stimolare la progettualità dei docenti verso lo sviluppo e l’organizzazione di attività di

incontro/confronto/condivisione di tipo laboratori ali.

  • Favorire incontri dei bambini della scuola dell’infanzia con i bambini della classe

prima primaria(la vicinanza dell’età consente la conduzione di attività comuni), e incontri con i ragazzi della classe quinta primaria (la distanza fra le età e le competenze degli allievi consente ai più grandi di sperimentare la consapevolezza e la capacità di rendere comprensibili ai più piccoli alcuni dei loro saperi.

  • Mantenere rapporti di scambio tra le varie istituzioni scolastiche.

  • Il Progetto Orientamento riservato alle classi 3 della Scuola Secondaria verrà effettuato dall’11 Gennaio al 16 Gennaio e mezzora per classe inizierà alle ore 10,30 fino alle ore 13,30 .Durante questi incontri con i docenti delle scuole Secondarie gli alunni avranno modo di conoscere il Piano dell’Offerta formativa , l’organizzazione scolastica e porre domande per chiarimenti vari. .


PIANO DI INCLUSIONE

Il progetto si propone di favorire lo sviluppo dell’autonomia degli alunni attraverso la valorizzazione della dignità e dell'identità della singola persona. La dignità personale non è una dimensione astratta dell'individuo, ma una consapevolezza che l'alunno deve essere portato ad acquisire, attraverso una serie di azioni e operazioni svolte autonomamente; consapevolezza che si realizza nella concretezza dei fatti della quotidianità. Vestirsi, organizzare il proprio ambiente domestico, conoscere il territorio in cui si vive ed utilizzarne adeguatamente i servizi, saper usare il denaro e incontrarsi con gli altri, riuscendo ad instaurare significativi rapporti, rappresentano un cammino che riteniamo si debba svolgere nella prospettiva di una reale ed effettiva integrazione della persona disabile. Il Progetto organizza le proprie attività secondo Progetti Invidualizzati, tesi a migliorare gradualmente (vale a dire rispettando tempi e sensibilità dell'utente) i livelli di autonomia personale e sociale dei partecipanti, in un contesto di accoglienza ed amicizia. La collaborazione con le famiglie degli alunni è un elemento ritenuto fondamentale e necessario a completare, sostenere e non pregiudicare le finalità del Progetto.


PROGETTO VIAGGI DI INTEGRAZIONE CULTURALE, USCITE E VISITE GUIDATE

In continuità dell’azione formativa possono essere effettuati viaggi didattici deliberati dal Consiglio di classe nell’ambito della progettazione. La durata del viaggio può essere di un giorno per le prime classi e per le seconde, di tre o quattro giorni per le terze classi, qualora fosse possibile utilizzare uno o due giorni festivi. Le uscite didattiche non possono essere superiori a due nel corso dell’anno

Gli accompagnatori sono, di norma, insegnanti interni alla Scuola. Si possono effettuare, in orario antimeridiano, escursioni sul territorio, visite guidate a carattere culturale a Enti o Istituzioni, Musei, Aziende con finalità conoscitive e orientative. E’ prevista inoltre la partecipazione a spettacoli teatrali, cinematografici e musicali.



PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE ED ALLA SALUTE

Promuovere la salute significa consentire a tutti di esercitare un maggiore controllo della propria salute e di migliorarla. Si intende come “salute” una condizione di benessere fisico, psichico e sociale; un equilibrio del corpo e della mente a cui si arriva dopo un processo educativo mirato e ben preciso. E’ in tale prospettiva che la finalità di Educazione alla salute è quello di contribuire allo sviluppo di un processo sociale, culturale e psicologico attraverso il quale ognuno diventa capace di riconoscere i propri bisogni di salute, partecipare ai processi decisionali e realizzare specifiche azioni per soddisfare tali bisogni. Pertanto nel processo di crescita dei ragazzi occupa un ruolo di grande rilevanza per una positiva crescita dell’individuo attraverso informazioni corrette, promozioni di quei valori e di quegli atteggiamenti sani, che sono alla base di stili di vita consapevoli e responsabili.


PROGETTO EDUCAZIONE ALLA TUTELA AMBIENTALE, AL RIUSO ED AL RISPARMIO ENERGETICO

“L’educazione alla cura e al rispetto dell’ambiente è un valore ed un fattore educativo di primaria importanza”. Nel mondo si va sempre più affermando la “sostenibilità ambientale” come vincolo per la qualità dello sviluppo. Per i bambini, scoprire ciò che li circonda è sempre un’avventura magica e piena di risorse . Il bambino può scoprire e leggere la realtà in chiave scientifica attraverso la ricerca, l’azione, la sperimentazione, la comprensione del perché si determinano nelle cose, nella natura e nell’ambiente trasformazioni e cambiamenti. Il nostro Istituto ormai da molti anni dedica particolare attenzione all'educazione ambientale. Sono stati presi in esame e rielaborate attraverso le azioni proposte negli anni passati diverse esperienze riconducibili all’ambiente, alla sua trasformazione per mano dell’uomo, all’impatto che le attività umane provocano su di esso, e alle possibili scelte ecosostenibili.




Pag.41 utilizzazione delle risorse finanziarie
Il piano dell’offerta formativa
N.sezioni docenti
Docenti dell’organico di potenziamento
Articolazione
Costituiti da docenti individuati per particolari competenze e per funzioni connesse con incarichi già conferitigli.
La verifica didattica dovrà garantire
La tipologia degli strumenti di verifica
Valutazione intermedia/finale o sommativa
Il primo momento per la valutazione


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   19


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale