Anno scolastico 2016 – 2017 documento di maggio d. P. R. 323/98 – O. M. 29/01 classe III sez



Scaricare 141.98 Kb.
Pagina1/2
28.03.2019
Dimensione del file141.98 Kb.
  1   2

Documento di maggio classi III liceo a.s. 2016/17


palmieri_new_logo-1

ANNO SCOLASTICO 2016 – 2017


DOCUMENTO DI MAGGIO

D.P.R. 323/98 – O.M. 29/01


CLASSE III - SEZ. ______

Lecce, 15 maggio 2017


LA DIRIGENTE SCOLASTICA

(Prof.ssa Loredana Di Cuonzo)

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA



Il Liceo Classico e musicale “G. Palmieri” rappresenta una delle realtà culturali più rappresentative del territorio salentino: ne offre riscontro il progressivo incremento della popolazione studentesca (e in conseguenza del corpo docente), in netta controtendenza rispetto al dato nazionale delle iscrizioni che, invece registra per i Licei Classici, una diffusa battuta d’arresto.

Nella società della conoscenza, la consistenza e la qualità del percorso formativo risulta la risorsa più importante: il Piano dell’Offerta Formativa di questo Liceo, con il supporto del Piano Integrato finanziato dal Fondo Sociale Europeo, punta a dare un contributo importante alla crescita e alla formazione dei giovani, “capitale umano” della nostra società, e il percorso formativo che lo sottende è orientato prioritariamente alla costruzione di una conoscenza competente, ad insegnare – come sosteneva Martin Heidegger – ad apprendere.


L’orario annuale delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti è di 891 ore nel primo biennio, che mantiene la denominazione di ginnasio, corrispondenti a 27 ore medie settimanali, e di 1023 ore nel secondo biennio e nel quinto anno, corrispondenti a 31 ore medie settimanali.
Il Liceo ha fatto proprie le indicazioni relative al raggiungimento dei risultati di apprendimento previsti dal DPR 89/2010 (profilo formativo in uscita), adeguandole al percorso formativo del liceo Palmieri. Alla fine del percorso scolastico l’allievo del liceo Palmieri avrà acquisito:

  • competenza linguistica con padronanza dei concetti di base e dei termini propri di tutte le discipline, necessari per qualsiasi analisi dei problemi, sia in generale, sia in riferimento ai contesti specifici.

  • capacità di comprensione, di saper compiere operazioni di analisi e interpretazione, astrazione, concettualizzazione, generalizzazione.

  • competenza degli strumenti per un apprendimento autonomo e criticamente consapevole

  • capacità di applicare gli strumenti disciplinari specifici per la decodifica della realtà.

  • capacità di cogliere le differenze e le analogie tra i differenti pensieri, contesti e problemi.

  • capacità di argomentare coerentemente e in modo organico le proprie idee, ricostruirle ed esporle con linguaggio appropriato

  • capacità di saper esercitare la riflessione critica sulle diverse forme del sapere, sulle loro condizioni di possibilità e sul loro «senso», cioè sul loro rapporto con la totalità dell'esperienza umana, dimostrando di saper pensare per modelli.




  • competenza o attitudine alla problematizzazione attraverso un’adeguata conoscenza delle questioni poste dai pensatori studiati e di saper formulare autonomamente ipotesi creative

  • Avere una propria consapevolezza emotiva, saper gestire il cambiamento proprio o della realtà circostante e controllare il disagio, riconoscere autoefficacia e autodeterminazione.

  • saper costruire e mantenere rapporti costruttivi e una comunicazione efficace, sia attraverso una corretta espressione di sé, sia nell’ascolto dell’alterità.

Il nostro Istituto, infine, si propone come liceo della cittadinanza attiva, al fine di promuovere in ogni studente la consapevolezza del proprio essere, in termini di diritti e doveri, parte dell’Europa e del mondo.




Condividi con i tuoi amici:
  1   2


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale