Approfondimento



Scaricare 16.88 Kb.
03.06.2018
Dimensione del file16.88 Kb.




Approfondimento
Fari AFL di nuova generazione:

fari intelligenti che accompagnano i movimenti dello sterzo

Opel è sempre stata all’avanguardia nello sviluppo delle tecnologie di illuminazione applicate all’automobile. Nel 2003 la marca tedesca del gruppo General Motors è stata la prima ad adottare l’illuminazione dinamica delle curve e quella angolata a 90 gradi, introducendo l’innovativo sistema AFL(Adaptive Forward Lighting) su una autovettura di classe media. L’anno seguente il sistema di illuminazione dinamica delle curve venne adottato per la prima volta su modello medio-piccolo come Opel Astra. Nel 2006 la Casa tedesca ha reso ancora più ampiamente disponibile questa tecnologia di sicurezza, offrendo per la priva volta un sistema di illuminazione curva ed angolata a fari bi-alogeni su due modelli compatti come Meriva e Corsa. Oggi Opel presenta su Insignia il sistema AFL+ che rappresenta la più recente generazione di questa tecnologia.
La lunga esperienza degli ingegneri Opel nel campo delle tecnologie di illuminazione permette oggi alla Casa tedesca del gruppo General Motors di apportare molte migliorie al suo sistema di fari anteriori adattabili. In pratica, oggi debutta una nuova generazione di tale sistema – denominata AFL+ - che comprende la regolazione automatica del fascio di luce in funzione dell’andamento della strada e delle condizioni generali di visibilità. Questo nuovo sistema, ottenibile a richiesta su Insignia, ha per la prima volta nove differenti funzioni di illuminazione.
Le nuove Opel Insignia dotate del sistema AFL+ hanno luci diurne a LED che, rispetto ai tradizionali fari anabbaglianti, presentano il vantaggio di contribuire al contenimento dei consumi di carburante, visto che assorbono una quantità di elettricità molto minore. L’originale forma ad ala dei gruppi ottici rende Opel Insignia assolutamente inconfondibile anche di notte, poiché quando i fari principali vengono spenti i LED diventano luci di posizione. Dal punto di vista della manutenzione ordinaria, i LED hanno l’ulteriore vantaggio di una durata 30 volte superiore a quella delle lampadine alogene H7.
Nuova generazione AFL: molte funzioni per le più disparate situazioni di guida
La nuova generazione di fari anteriori adattabili (AFL), che Opel ha sviluppato in collaborazione con Hella, utilizza potenti fari bi-xeno. Nei normali fari a scarica di gas, la linea di confine luce-buio degli anabbaglianti è formata con l’aiuto di uno schermo. Al suo posto la nuova sofisticata tecnologia AFL prevede invece l’utilizzo di un cilindro che ruota automaticamente davanti alla lampadina allo xeno e sulla cui superficie ci sono parecchi profili calcolati con grande precisione per produrre fasci di luce differenti. I fari bi-xeno proiettano la luce abbagliante ed anabbagliante da un solo bulbo xeno per faro. Lo spettro e l’intensità della luce restano uguali quando si passa da una modalità all’altra riducendo l’affaticamento dell’occhio.
Mentre i sensori della vettura misurano la velocità del veicolo, l’imbardata, l’angolo di sterzata e la presenza di pioggia, il sensore ottico che assiste gli abbaglianti raccoglie informazioni sull’andamento della strada, il modo di guidare e la visibilità generale. I due sensori inviano continuamente le informazioni alle centraline elettroniche in modo che in pochi secondi il software del sistema possa decidere quale funzione luminosa sia più appropriata per le condizioni di guida prevalenti e regola i fari di conseguenza.
Per fare questo, aziona un motorino che fa ruotare il cilindro del faro nella posizione richiesta, variando il fascio di luce. Il modulo è montato su un perno in modo che si possa posizionare correttamente per fornire una luce curva. Sulle automobili Opel le funzioni di luce curva ed angolata sono particolarmente efficaci poiché i fari hanno una forma tridimensionale che non interferisce con il fascio di luce. Pur avendo un aspetto molto semplice e pulito, questi fari sono in realtà molto sofisticati.
Queste sono in sintesi le 9 funzioni di illuminazione:


  • High Beam Light Assistant è una novità assoluta su una vettura di questo segmento e rappresenta un importante vantaggio in termini di sicurezza nella guida notturna. L’assistente attiva infatti automaticamente i fari abbaglianti per migliorare l’illuminazione della strada e la visibilità. Uno speciale sensore ottico inserito nel supporto dello specchietto retrovisore interno permette al sistema di distinguere i fari anteriori o le luci posteriori di altri veicoli, inserendo all’occorrenza gli anabbaglianti per non disturbare gli altri utenti della strada.




  • High Beam Light (già presente sui sistemi AFL di precedente generazione) fornisce massima potenza ed ampiezza al fascio luminoso, illuminando ottimamente tutta la larghezza della strada. La potenza dei fari passa da 35 a 38 Watt.




  • A velocità inferiori a 50 km/h, la funzione Town Light fornisce una fascio luminoso simmetrico, più largo, ma meno profondo, per aiutare il guidatore a vedere eventuali pedoni a bordo strada. L’intensità del fascio Town Light è inferiore a quella dei normali fari anabbaglianti, poiché si suppone che ci siano fonti luminose esterne, come i lampioni della strada.




  • Pedestrian Area Light entra in funzione automaticamente a velocità inferiori a 30 km/h. E’ pensata per quelle zone dove il guidatore deve procedere con particolare cautela, come le aree residenziali a traffico limitato. La funzione orienta il cono di luce di entrambi i fari per 8 gradi verso ciascun bordo della strada. Con questa luce è possibile vedere in anticipo pedoni e bambini che giocano sul ciglio della strada – che spesso non possono valutare in modo appropriato la velocità di un veicolo, specie se ci sono auto parcheggiate lungo la sede stradale.




  • Country Road Light illumina i lati della strada in modo più brillante ed ampio di quanto possano fare i normali fari anabbaglianti. Ciò permette di vedere in anticipo animali a bordo strada. Entra in funzione ad una velocità compresa tra 50 e 100 km/h e proietta il suo fascio luminoso per 70 metri davanti alla vettura.




  • Highway Light intensifica ed aumenta leggermente il fascio di luce quando non c’è rischio di abbagliare altri utenti della strada che procedono in senso inverso ed il fondo stradale in ordine provoca scuotimenti minimi della carrozzeria. Highway Light crea un fascio di luce profondo 140 metri, migliora l’illuminazione sul lato sinistro della carreggiata ed aumenta l’intensità dei fari da 35 a 38 Watt per migliorare la visibilità generale. La funzione Highway Light si attiva automaticamente quando si superano i 100 km/h, ma solo se il sensore dell’angolo di sterzata indica che il raggio delle curve non è quello di una strada extraurbana, bensì quello di un’autostrada.




  • Adverse Weather Light si attiva quando il sensore di pioggia rileva la presenza di una certa quantità di umidità sul parabrezza oppure che i tergicristalli si attivano e si disattivano in rapida successione. La luce viene distribuita in modo asimmetrico: l’intensità del faro di destra aumenta da 35 a 38 Watt, in modo che il guidatore possa vedere meglio il ciglio della strada, mentre quella del faro di sinistra scende da 35 a 32 Watt, limitando la possibilità di abbagliare chi sopraggiunge dalla direzione opposta, cosa che accade più spesso per via del fondo umido e riflettente.




  • Dynamic Curve Light (già presente nella precedente generazione del sistema AFL) migliora l’illuminazione delle curve facendo ruotare i fari bi-xeno di 15 gradi a destra ed sinistra della vettura quando entra in curva. L’angolo della funzione Curve Light è determinato dalla velocità della vettura e dall’angolo di sterzata. Una novità è l’interruttore sport di FlexRide che, se premuto, rende più rapido l’intervento del sistema AFL.




  • Static Cornering Light (anch’essa già presente nella precedente generazione del sistema AFL) illumina la zona a destra oppure a sinistra della vettura con un’angolazione massima di 90 gradi, migliorando le manovre in punti scarsamente illuminati come un passo carraio particolarmente buio. Entra in funzione a velocità inferiori a 40 km/h oppure quando si inserisce la retromarcia. Una nuova funzione è rappresentata dallo spegnimento ritardato dei normali fari anabbaglianti per facilitare le manovre nei viali.

Adam Opel GmbH http://media.opel.com General Motors Corporation

D-65423 Rüsselsheim







©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale