Appunto per IL direttorio


UTILIZZO DI CONTAINER IN AMBIENTE DI PRIVATE CLOUD



Scaricare 167.5 Kb.
Pagina16/21
29.03.2019
Dimensione del file167.5 Kb.
1   ...   13   14   15   16   17   18   19   20   21
6. UTILIZZO DI CONTAINER IN AMBIENTE DI PRIVATE CLOUD

Tra le metodologie di virtualizzazione disponibili nel mondo di calcolo distribuito i container, grazie alle funzionalità di isolamento e astrazione garantite dai cgroups del kernel Linux, offrono notevoli vantaggi in termini di efficienza grazie anche alla rapidità di attivazione e al limitato overhead.

La creazione e terminazione rapida e on demand di container a fronte di situazioni di carico variabile li rendono particolarmente adatti per offrire servizi sul web o per creare velocemente ambienti di tipo IaaS e PaaS. È necessario tuttavia introdurre strumenti automatici per contenere la complessità delle infrastrutture, mantenere il controllo e semplificare la gestione dei container e garantire il servizio in ambienti di tipo mission critical.

L’iniziativa ha come obiettivo lo studio e la realizzazione di un prototipo per il deployment e l’orchestrazione di container in un ambiente di tipo cloud, utilizzando soluzioni open source quali, ad esempio, Kubernates.

Il tirocinante, in collaborazione con il team della Banca d’Italia nell’ambito di un gruppo di lavoro incaricato della realizzazione di una piattaforma di private cloud in Banca d’Italia, dovrà analizzare, studiare, selezionare e quindi sperimentare e realizzare, in ambiente di collaudo, un prototipo per la creazione, il deploy e l’esecuzione controllata di applicazioni attraverso l’uso di container come risorse integrate in un ambiente private cloud basato su Openstack.




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   13   14   15   16   17   18   19   20   21


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale