Appunto per IL direttorio



Scaricare 167.5 Kb.
Pagina7/21
29.03.2019
Dimensione del file167.5 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   21
PROPOSTE DI TIROCINIO
1. SPERIMENTAZIONI SULLA BLOCKCHAIN TECHNOLOGY

Nel 2009 uno sviluppatore (o un gruppo di sviluppatori) noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto ha rilasciato un software open source che implementa un protocollo peer-to-peer per la circolazione di un token digitale, chiamato Bitcoin. La crescente popolarità di Bitcoin e di sistemi decentralizzati analoghi ha richiamato l’attenzione sulla novità tecnologica che ne costituisce il fondamento, e che è comunemente nota con il nome di “blockchain”.

Il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia è da anni impegnato nello studio della tecnologia blockchain e porta avanti alcune sperimentazioni su questo tema. Il tirocinante avrà la possibilità di partecipare alle sperimentazioni e apportare un contributo in uno a scelta tra i seguenti ambiti, sulla base del proprio background formativo, delle proprie aspirazioni e inclinazioni:

Analisi e insight della blockchain di Bitcoin. Il registro della blockchain è immutabile, pubblico e non cifrato. Esso costituisce pertanto un patrimonio informativo da cui è possibile estrarre grandezze di natura economica (ad es. volume delle transazioni, commissione media, ecc.), o relative alla rete sociale che emerge dagli scambi di valuta virtuale. Il numero sempre crescente di transazioni storicizzate rende il problema sfidante anche da un punto di vista tecnologico, principalmente per l’elevata quantità di dati disponibili. Il tirocinante avrà la possibilità di effettuare analisi e acquisire competenze su tecnologie per l’analisi dei big data e/o contribuire allo sviluppo di una dashboard ad-hoc per il monitoraggio delle principali grandezze legate al fenomeno.

Micro/instant payments in blockchain. Da circa due anni sono in fase di sviluppo dei protocolli per l’implementazione in tecnologia blockchain di micro-pagamenti istantanei, cioè pagamenti di importo molto piccolo (ordine dei centesimi di euro) che vengono regolati (cioè confermati) nel giro di pochi secondi. Durante lo stage, il tirocinante condurrà uno studio di protocolli esistenti e procederà a utilizzare, in via sperimentale, le principali implementazioni open source disponibili su Internet.

Estensioni alla blockchain per transazioni confidenziali e/o multi-asset. Primitive crittografiche di nuova generazione sono impiegate in alcune recenti proposte per garantire la confidenzialità delle transazioni in blockchain (oggi uno dei principali limiti della tecnologia) mantenendo inalterate le caratteristiche di pubblica verificabilità delle stesse. Altre proposte, anch’esse di recente introduzione, consentono invece di scambiare su infrastruttura blockchain non soltanto dei token digitali nativi (ad es., i bitcoin), ma anche token digitali emessi da terze parti (ad es., azioni, moneta, ecc.). Il tirocinante avrà la possibilità di approfondire questi temi e sperimentare alcune delle tecnologie attualmente disponibili in open source per “estendere” le funzionalità di una blockchain e supportare ulteriori casi d’uso di potenziale interesse per l’Istituto.




Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   21


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale