Arte e immagine Neoclassicismo



Scaricare 39.5 Kb.
22.12.2017
Dimensione del file39.5 Kb.

Arte e immagine

Neoclassicismo(nome con carattere Times new roman) inizi 1800, reazione alla stravaganza del tardo Barocco e Rococò; si riprendono i modelli classici dell’arte greca e romana.

Ideale estetico (“Napoleone in trono” J. A. D. Ingres, mostra la forza dell’imperatore rappresentandolo bellissimo) e etico (“Napoleone che attraversa le Alpi” J. L. David, “giuramento degli Orazi”). In scultura “Amore e Psiche” di Canova



Romanticismo (scenografia romantica/libro): seconda metà del 1800 in Germania, da un movimento culturale di fine 1700 “Sturm und drang”- tempesta e passione-; concetto di “sublime” (Kant) e di “infinitamente piccolo nell’infinitamente grande” (Pascal)- contrasto uomo; tele di grandi dimensioni, la forza dei soggetti diventa bellezza fisica– R.storico: “La libertà che guida il popolo” di E. Delacroix, “La zattera della medusa” di T. Géricault, “Le fucilazioni del 3 maggio “di F. Goya, -R. naturalistico: “Viandante sul mare di nebbia “ di C. D. Friedrich, “Pioggia, vapore e velocità” di W. Turner

Realismo (immagine di vita quotidiana da completare): anni 40 del XIX secolo in Francia; rappresentazione fedele della vita quotidiana di uomini e donne del popolo, satira politica – “Le spigolatrici “ di J. F. Millet, “Funerale a Ornans” e “Lo spaccapietre “ di G. Courbet , “Sculture” di H. Daumier

Fotografia (autoritratto fotografico e pittorico) nasce nel 1800 tra i vari esperimenti di bloccare l’immagine su una superficie bidimensionale; grande influenze per l’Impressionismo, Cubismo e Dadaismo - Nadar

Impressionismo (copia di opere del movimento) nasce negli anni 1860/1870 in contrasto con gli schemi rigidi dell’Accademia in Francia – prima mostra nello studio fotografico di Nadar, tela di C. Monet “Impression: soleil levant”; non c’è un disegno preparatorio e la ricerca di prospettiva, tele di dimensioni ridotte, studio della variazione di luce sugli oggetti rappresentati, nuovi punti di vista, pittura “en plein air” (all’aria aperta) – “La colazione sull’erba” E. Manet (precursore), ciclo de “le ninfee” e “Cattedrale di Rouen” di C. Monet, “Bal au moulin de la Galette” di P. A. Renoir, “La classe di danza” e “L’assenzio” di E. Degas, “Al salon di Rues des Moulins” di H. de Toulouse Lautrec

Post Impressionismo (copia di opere degli artisti post impressionisti): Van Gogh, Cézanne e Gauguin conoscono e apprezzano la tecnica impressionista per poi partire alla ricerca del loro stile.

-Van Gogh:forze del colore e movimento della linea

-Cézanne: tutti gli oggetti diventano forme geometriche semplici

-Gauguin: libertà nel colore (cloisonnisme: forte linea di contorno con colore interno steso a campitura uniforme)

Puntinismo : 1870 in Francia, viene dato un metodo scientifico alla tecnica impressionista, scompare il movimento creato dalla luce e ricompare il bozzetto preparatorio – G.Seurat “Una domenica pomeriggio all’isola della Grande- Jatte”

Macchiaioli: movimento che nasce in Italia, a Firenze, nel 1862, macchie di colori chiari e di scuri; no linea, no punto geometrico – G. Fattori e S. Lega

Divisionismo: ultimo decennio del 1800; Italia: punti che interagiscono tra loro in senso ottico; no movimento, no manifesto. I punti del puntinismo si trasformano in “virgole” – G. Segantini, G. Pelizza da Volpedo “Quarto stato”

Art Nouveau: (in Italia prende il nome di “Liberty”) stile floreale che nasce in Europa a cavallo tra 1800 e 1900 ; usato in architettura, decorazione, mobili , gioielli, ecc.L’artigiano contro la produzione industriale in serie, apertura al design e all’architettura moderna – A. Gaudì architetto Barcellona, G. Klimt “Il bacio”

CORRENTI DI AVANGUARDIA

Espressionismo (stampa da matrice e manifesto) xilografia e litografia ; nasce all’inizio del 1900 (dal 1905 al 1925) . In Francia i “Fauves” con Matisse, in Germania “Die Brucke” – il ponte, tra passato e futuro- con Kirchner e“Blaue Reiter” -il cavaliere azzurro- con Kandinskij (importanza del colore e della linea). Esasperazione del lato emotivo rispetto all’oggettività della percezione. Precursori del movimento: Van Gogh, Gauguin, Munch “L’urlo”

Cubismo (corpi e visi ricreati con il collage di immagini da riviste) collage e papier collé. Nasce nel 1907 in Francia dall’unione artistica di G. Braque e P. Picasso; tela manifesto del movimento “Les demoiselles d’Avignon”; ricerca della quarta dimensione, il tempo–“Guernica” Picasso

Futurismo (immagine di corpo/auto in movimento con tecnica divisionista): nasce nel 1909 – manifesto redatto da Marinetti- ; mito della velocità e del progresso, tecnica divisionista per creare l’idea del movimento- Boccioni “La città che sale” e “Forme uniche nella continuità dello spazio” (20 cent.) , Balla “Dinamismo di un cane al guinzaglio”

Dadaismo: nasce a Zurigo tra il 1916 /20 , rifiuto della ragione e della logica, esaltazione della stravaganza, derisione e umorismo (rayogrammi, ready-made); anti arte: combattere l’arte con l’arte; DA DA è un non sense – Arp “trousse d’un da”, Duchamp “cadeau”, Man Ray “fontana”

Astrattismo (libera produzione durante l’ascolto di musica dodecafonica): nasce in Europa nel 1910 , l’arte va verso l’astrazione pura – Mondrian, Kandinskij, Malevic- ; forte legame con la musica per cui i titoli dei quadri sono spesso: improvvisazione, composizione

Metafisica (non è un movimento di avanguardia) nasce nel 1917 in Italia; parola che viene dal greco, dal significato: oltre la realtà fisica – De Chirico, Savinio



Surrealismo ( lavoro grafico sui doppi sensi): nasce in Spagna nel 1924; automatismo psichico. Grandi artisti come: Dalì (rappresenta il sogno), Mirò( quadri pieni di figure inventate), Magritte (quadri inquietanti); è un evoluzione del movimento “dada”; prende il via dagli studi di Freud sul sogno e l’inconscio

Optical art, arte cinetica nasce intorno alla metà del 1900 in Francia, nelle tele entra il movimento creato da illusioni ottiche – Vasarely, Calder

Espressionismo astratto (dripping= sgocciolatura del colore sulla tela stesa a terra), nasce nel secondo dopoguerra in America; l’intensità emotiva dell’artista espressionista unita all’arte non figurativa dell’astrattismo – Pollock

Pop art, arte popolare, non del popolo ma prodotta in serie; nasce nella seconda metà del 1900 negli Stati Uniti d’America; gli artisti prendono immagini dai fumetti e le ingigantiscono – Lichtenstein-, cibi di fast food ricreati a dimensioni giganti – Oldenburg- , star del momento, merce di consumo realizzati in serigrafia con i contorni sfalsati – Wharol- e li inseriscono in mostre. Linguaggio della società dei consumi viene criticato, contesto visivo modificato, da merce di consumoa mercato artistico

Graffitismo metà anni 70 del 1900; è l’arte dei writers dalle strade di New York alle gallerie d’arte – Basquiat, Haring

NEOAVANGUARDIE, intorno alla metà degli anni ’60 del 1900 negli Stati Uniti d’America:



Iperrealismo, riproduzione fedelissima della realtà che fanno sembrare fotografie le tele dipinte e figure reali le sculture

Arte concettuale, i concetti e le idee espresse siano più importanti del risultato estetico e percettivo dell'opera stessa (“one and three chairs” Kosuth)

Land art, l’artista interviene direttamente sul territorio naturale

Installazione: è un'opera d'arte che comprende media, oggetti e forme espressive di qualsiasi tipo installati in un determinato ambiente (Joseph Beuys: 7000 pietre di basalto/ 7000 querce da piantare)

Performance: azione artistica in cui il “Performer” interagisce con lo spettatore (Marina Abramovic)


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale