Ascanio landi



Scaricare 0.53 Mb.
Pagina1/3
29.03.2019
Dimensione del file0.53 Mb.
  1   2   3

repubblica


logo_pon

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio

LICEO SCIENTIFICO STATALE “ASCANIO LANDI”


Via Salvo D’Acquisto, 61 - 00049 Velletri (Roma) - Tel. 06121125780 - Fax 069626943 – C.F. 95018790584

Sito web: http://www.liceolandi.gov.it - E-mail: rmps320009@istruzione.it – P.E.C.: rmps320009@pec.istruzione.it




DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

(ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 323 del 23/07/1998)



Classe V sez.____(indirizzo scientifico)
Anno scolastico 2017-2018

SOMMARIO


  1. Presentazione dell’Istituto

p.

3

  • Le linee-guida dell’Istituto

p.

3

  • Il curriculum e i quadri orari

p.

4

  • L’insegnamento in modalità CLIL e i percorsi multidisciplinari

p.

6

  1. Presentazione della classe

p.

7

  1. Obiettivi formativi del Consiglio di classe

p.

8

  1. Continuità didattica dei docenti nel corso del triennio

p.

9

  1. Metodi generali di lavoro adottati dal Consiglio di classe

p.

9

  1. Criteri generali di valutazione adottati dal Consiglio di classe

p.

10

  1. Strumenti di valutazione utilizzati dal Consiglio di classe

p.

11

  1. Prospetto delle simulazioni delle prove d’esame effettuate nel corso dell’a.s.

p.

12

  1. Ore di lezione effettivamente svolte entro il 15 maggio 2018

p.

12

  1. Attività di orientamento svolte dalla classe e/o da gruppi di alunni

p.

13

  1. Attività extracurricolari e percorsi multidisciplinari

p.

13

  1. Firme dei docenti del Consiglio di classe

p.

14


ALLEGATI


  1. Programmi svolti nelle singole discipline.

  2. Testi delle simulazioni della terza prova scritta dell’Esame di Stato.

  3. Griglie di correzione per le tre prove scritte dell’Esame di Stato.

  4. Proposta di griglia di valutazione per la prova orale.

1. Presentazione dell’Istituto

Il Liceo Scientifico e Linguistico “A. Landi”, che deve il suo nome al cinquecentesco medico e storico veliterno Ascanio Landi, svolge dal 1974 la sua funzione formativa ed educativa nel territorio di Velletri e delle zone limitrofe. Pur mantenendo salda la propria identità, nel corso degli anni il Liceo ha puntualmente seguito, modificando interessi, obiettivi e metodologie, i mutamenti sociali e le opportunità offerte dalle Istituzioni e dalle strutture territoriali come musei, biblioteche, studi legali afferenti al Tribunale di Velletri, esercizi del settore terziario. Si è consolidata negli anni la collaborazione con le Università “La Sapienza” e “Tor Vergata” nonché con l’INFN di Frascati.

L’identità dell’Istituto si caratterizza per una solida base culturale di carattere liceale con le dovute differenze in ambito scientifico e linguistico, in linea con le indicazioni dell’Unione Europea. Tale cultura è costruita attraverso lo studio, l’organizzazione di percorsi formativi conformi alle indicazioni normative più recenti (alternanza scuola-lavoro, insegnamento in modalità CLIL), l’approfondimento e l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico. L’obiettivo è di far acquisire agli studenti i saperi e le competenze necessari sia per un rapido inserimento nel mondo del lavoro, sia per l’accesso all’Università e all’istruzione post-secondaria.

Le linee-guida dell’Istituto

L’Istituto pone al centro dell’azione didattico-educativa gli studenti, pertanto l’impegno è quello di formare un cittadino consapevole dei diritti e dei doveri per il vivere sociale, sensibile alle problematiche socio-culturali oggi sempre più presenti in un mondo globalizzato. A tale proposito la nostra scuola intende promuovere iniziative di accoglienza e di integrazione per dare a tutti pari opportunità di successo.



Per il corrente anno scolastico il Liceo “Landi” individua e fa proprie le seguenti linee guida:

1) Potenziamento

  1. delle competenze comunicative ed espressive, presupposto imprescindibile per veicolare tutti i saperi;

  2. degli aspetti e delle attività scientifiche volte ad arricchire il curricolo didattico;

  3. dell’informatica e sua estensione anche come strumento didattico e organizzativo;

  4. delle lingue straniere e loro utilizzo.

2) Rapporti con il territorio e rapporti internazionali

  • reperire fondi regionali, statali e/o europei o altri Enti e Istituzioni per il finanziamento dei progetti curricolari e/o extracurricolari; cooperare con le Istituzioni Scolastiche più vicine in un’ottica di collaborazione e mutuo scambio di professionalità, favorendo accordi di rete.

3) Inclusività

  • accogliere tutte le diversità e riformulare al tal fine le proprie scelte organizzative, progettuali, metodologiche didattiche e logistiche;

  • richiedere collaborazioni e alleanze tra scuola, famiglia, servizi, istituzioni di vario tipo e associazionismo.

4) Attenzione alla realtà contemporanea

5) Attenzione ai bisogni formativi degli studenti

  • curricolari e non curricolari (recupero, eccellenze, specifici corsi ed attività per le classi quinte in preparazione dell’esame di stato, orientamento, corsi opzionali, visite guidate e viaggi di istruzione articolati nelle varie tipologie);

  • di educazione interculturale, sostenendo lo scambio internazionale di giovani come confronto interculturale mirato a migliorare la qualità dell’istruzione e ad aprirla al mondo esterno. Studenti del nostro Istituto compiono soggiorni all’estero così come accogliamo studenti provenienti dall’estero, che soggiornano in Italia, per la medesima esperienza, promuovendo il loro percorso formativo e la costruzione di un dialogo fra culture;

  • personali (consulenza psicologica);

  • socializzanti (associazionismo);

  • studenti uditori: il Liceo scientifico “A. Landi” prevede la possibilità di accogliere, previa presentazione di apposita istanza (secondo le modalità ed entro i termini stabiliti dalla normativa vigente) gli studenti uditori. Per accedere alla qualifica di studente uditore sono, in ogni caso, necessarie le delibere favorevoli del Collegio dei docenti e del Consiglio d’Istituto (entrambe riferite a ogni singolo studente interessato ad accedere come uditore all’offerta formativa dell’istituto). Lo studente uditore può anche accedere, ove sussistano le condizioni previste, alla copertura assicurativa prevista per gli studenti del Liceo.

6) Attenzione ai bisogni formativi dei docenti (aggiornamento)

7) Apertura della scuola al territorio

8) Innovazione e qualità

9) Implementazione della cultura della sicurezza, della trasparenza e della riservatezza

Le linee guida individuate permettono di rendere operative le indicazioni del Consiglio Europeo di Lisbona (anno 2000) in cui sono stati fissati gli obiettivi europei per i sistemi di istruzione e formazione e gli obiettivi di coesione sociale, che devono contraddistinguere e caratterizzare le politiche sociali europee.






Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale