Assembl fiat 99



Scaricare 58 Kb.
01.06.2018
Dimensione del file58 Kb.



TORINO 23 giugno ’99


INTERVENTO DEL SOCIO MARCO BAVA ALL’ASSEMBLEA FIAT

PUNTO 2


SIGNOR PRESIDENTE

COM’E’ MIA CONSUETUDINE, LE CHIEDO CORTESEMENTE DI FAR ALLEGARE AL VERBALE DI QUESTA ASSEMBLEA COPIA DELL’INTERVENTO DI CUI STO DANDO LETTURA , ANCHE PER EVITARE MISTIFICAZIONI .

Una copia e’ da me stata consegnata al notaio sperando che la conservi in quanto la storia della FIAT e’ talmente calda che brucia, con un bombardamento , durante la guerra, i verbali d’assemblea, dal 1906 al 1942, in particolare quello del 24.04.1908 guardacaso quelli dal processo a GIOVANNI AGNELLI I a cui non fa nessun riferimento il libro che e’ uscito sul centenario della FIAT.

Un’incendio purificatore direbbe qualcuno dei qui presenti in prima fila.

Per cui oggi come ieri , poiché parlo per memoria storica, rischio che essa si perda, come si e’ persa la memoria storica delle assemblee FIAT DEL 1908.

Un bel centenario quello FIAT senza tutti i verbali d’assemblea ed i bilanci della FIAT, ovviamente manca sempre quello dell’incriminato 1906-7-8 .

Bello questo centenario per l’arredo urbano di p.za CASTELLO che proporrei rimanesse magari curando anche le periferie come la copertura della centrale termica di c. Settembrini , magari con grande display informativo sulla produzione di mirafiori. Inoltre già’ che siamo in tema culturale suggerisco di non chiudere PALAZZO GRASSI a Venezia in agosto.

Un centenario che ha visto un grossi regali alla FIAT da parte del consiglio comunale di TORINO , su proposta dell’assessore juventino CORSICO, lega nord esclusa : la cementificazione di circa 59.000 mq in ex Materferro o Spina 1, e 142.000 mq in c. Novara SPINA 4, che probabilmente realizzeranno o FRANCO o PARISI costruzioni o GEFIM ; e la scelta del sistema VAL di TRANSFIMA (Trasporti FIAT MATRA) senza una gara d’appalto internazionale.

Ed ancora con l’assegnazione dei giochi olimpici del 2006 si investiranno molti soldi pubblici per l’ex FERRIERE.

A proposito dei giochi olimpici e’ stata fatta la querela al componente del CIO che ha dichiarato che la FIAT ha influenzato la passata assegnazione al SESTRIERE della coppa del mondo di SKI del 97 e pare che anche SION abbia fatto illazioni ?

ECCO perché mentre normalmente non leggevo le domande fidandomi delle risposte, oggi leggero’ tutto, affinché venga tramandato di generazione in generazione da chi lo vorrà fare.

CHIEDO CHE NON ASSISTANO AL MIO INTERVENTO GIORNALISTI SIA DIRETTAMENTE SIA ATTRAVERSO CIRCUITO CHIUSO, PER LA TUTELA DELLA PRIVACY.

A proposito di privacy vi e’ una vicenda giudiziaria sulle intercettazioni in FIAT ? E’ vero che nel 1988 del personale interno fece un corso forse presso la TELETTRA CHECK 2 C per tecniche di piazzamento microspie ? (epoca GHIDELLA e TRAMONTANA).

Vorrei sapere perche’ il verbale dell’assemblea non venga stampato come parte integrante del bilancio come indica la consob .

SUL VERBALE GRADIEREI CHE L’ELENCO DEI SOCI PRESENTI IN PROPRIO E PER DELEGA CONTENESSE:

I- IL RAPPRESENTANTE FISICO DELLE SOCIETA’ GIURIDICHE.

II- L’ORARIO DI PRIMA ENTRATA ED USCITA PER OGNI VOTAZIONE

VORREI CONOSCERE:



SE SONO PREVISTE PER IL GRUPPO NEL PROSSIMO ANNO O TRIENNIO DELLE LINEE STRATEGICHE CONCERNENTI MODIFICAZIONI DELL’ASSETTO

  1. AZIONARIO (CON EVENTUALI INGRESSI AZIONARI SUPERIORI AL 1% CON O SENZA AUMENTI DI CAPITALE)

  2. PRODUTTIVO

  3. COMMERCIALE OCCUPAZIONALE

  4. SONO ALLO STUDIO ALLEANZE STRATEGICHE INTERNAZIONALI AVENTI INFLUENZA DIRETTASULL’ASSETTO AZIONARIO?

  5. CHE GRADO D’INNOVAZIONE PRODUTTIVA E’ PREVISTO PER IL PROSSIMO ANNO E COME SARA’ FINANZIATO ?

  6. POSIZIONE FINANZIARIA NETTA DI GRUPPO ALLA DATA DELL’ASSEMBLEA CON TASSI MEDI ATTIVI E PASSIVI STORICI

  7. VARIAZIONE PARTECIPAZIONI RISPETTO ALLA RELAZIONE IN DISCUSSSIONE. IN particolare vorrei capire la logica delle due opa su TORO e COMAU e se ve ne saranno altre .

  8. MINUSVALENZE E PLUSVALENZE TITOLI QUOTATI IN BORSA ALL’ULTIMA LIQUIDAZIONE BORSISTICA DISPONIBILE.

  9. TRADING SU AZIONI PROPRIE E DEL GRUPPO EFFETTUATO ANCHE PER INTERPOSTA SOCIETA’ O PERSONA SENSI ART.18 DRP.30/86 IN PARTICOLARE SE E’ STATO FATTO ANCHE SU AZIONI D’ALTRE SOCIETA’, CON INTESTAZIONE A BANCA ESTERA NON TENUTA A RIVELARE ALLA CONSOB IL NOME DEL PROPRIETRAIO, CON RIPORTI SUI TITOLI IN PORTAFOGLIO PER UN VALORE SINBOLICO, CON AZIONI IN POTAGE.

  10. NOMINATIVO DEI PRIMI DIECI AZIONISTI PRESENTI IN SALA CON LE RELATIVE % DI POSSESSO, DEI RAPPRESENTANTI CON LA SPECIFICA DEL TIPO DI PROCURA O DELEGA.

  11. IL NOMINATIVO DEI GIORNALISTI PRESENTI IN SALA O CHE SEGUONO L’ASSEMBLEA ATTRAVERSO IL CIRCUITO CHIUSO DELLE TESTATE CHE RAPPRESENTANO E SE FRA ESSI VE NE SONO CHE HANNO RAPPORTI DI CONSULENZA DIRETTA ED INDIRETTA CON SOCIETA’ DEL GRUPPO ACHE CONTROLLANTE.

  12. VI SONO STATI VERSAMENTI A GIORNALI O TESTATE GIORNALISTICHE ED INTERNET PER STUDI E CONSULENZE?

  13. IL NUMERO DEI SOCI ISCRITTI A LIBRO SOCI E LORO SUDDIVISIONE IN BASE A FASCE SIGNIFICATIVE DI POSSESSO AZIONARIOO E FRA RESIDENTI IN ITALIA ED ALL’ESTERO.

  14. SONO ESISTITI NELL’AMBITO DEL GRUPPO E DELLA CONTROLLANTE E O COLLEGATE DIRETTE O INDIRETTE RAPPORTI DI CONSULENZA CON IL COLLEGIO SINDACALE E SOCIETA’ DI REVISIONE O SUA CONTROLLANTE. A QUANTO SONO AMMONTATI I RIMBORSI SPESE PER ENTRAMBI?

  15. VI SONO STATI RAPPORTI DI FINANZIAMENTO DIRETTO O INDIRETTO DI PARTITI O MOVIMENTI POLITICI, ASSOCIAZIONI DI CONSUMATORI E/O AZIONISTI NAZIONALI O INTERNAZIONALI NELL’AMBITO DEL GRUPPO ANCHE ATTRAVERSO TANGENTI? Anche ad organizzazioni criminali come la MAFIA RUSSA ?

  16. VI SONO TANGENTI PAGATE DA FORNITORI. Inoltre perche’ la qualita’ dei componenti fiat e’ cosi bassa ? come lo si sceglie un fornitore chi lo dovrebbe controllare ? perche’ non lo fa ?




  1. INFORMATIVA CONCERNENTE I COMPENSI E LE PARTECIPAZIONI DEGLI AMMINISTRATORI E DEI SINDACI DIRETTE O INDIRETTE IN SOCIETA’ CLIENTI O FORNITORI DEL GRUPPO.

  2. DETTAGLIO DELLE RIPRESE FISCALI ed in particolare dei costi non deducibili

  3. VI SONO SOCIETA’ DI FATTO CONTROLLATE(SENSI C.C) MA NON INDICATE NEL BILANCIO CONSOLIDATO OLTRE LA SACISA ?

  4. Quadro dei compensi attribuiti ai componenti del consiglio d’amministrazione e del collegio sindacale dalla società in cui esercitano la carica e dalle sue controllate, distinto per natura di benefizi ad esempio la ristrutturazione della sua nuova casa torinese signor presidente. Come vengono giustificati i 10.109.231.191 che sono stati dati come “rimborso forfetario una tantum degli oneri da lei sostenuti per l’assunzione della carica e il trasferimento in Italia” un milione a km ? mi pare un sogno da emigrante pensionato non certo a buon mercato ! ANCHE PER DR.ROMITI gradirei conoscere con quali società ha un patto di non concorrenza e per quale entità ciascuna per un totale di 9 miliardi annui per un totale di 95 miliardi in quanti anni ?

Permettetemi di chiedervi signori del consiglio d’amministrazione quanto avete dato in beneficenza dei vostri emolumenti . E’ incredibile QUANTO POCO DENARO BASTI PER SALVARE UNA VITA UMANA.

Chi si e’ avvicinato al volontariato credo abbia avuto la sensazione di quanto riesca a fare con poco denaro le vite umane che salva e quanto lui valga rispetto a tutti noi , me per primo !



  1. Sono stati fatti pagamenti in nero di partecipazioni o ci sono stati fatti nelle vendite ad esempio, per puro esempio, non e’ una illazione , avv.CHIUSANO, nella cessione A GAVIO delle nostre autostrade ?

  2. SUDDIVISIONE DEL COSTO DEL LAVORO FRA DIRIGENTI E NON ED IL NUMERO DEI PRIMI E DEI SECONDI.

Per gli operai , vorrei conoscere quanti sono stati gi incidenti sul lavoro e di quale entità di gravita .

Quanti sono stati nel gruppo i licenziamenti o le dimissioni ?

In particolare per i dirigenti vorrei conoscere a quanto ammonta il premio elargito all’avv.GANDINI in seguito alla sua uscita dall’azienda al nel luglio 98 .
SIGNORI AZIONISTI SIGNORI DEL C.DA

SIGNOR PRESIDENTE

Vorrei ricordare GIOVANNI AGNELLI J che e’ stato un grande esempio di spontaneità e coraggio .

Signor presidente si e’ mai chiesto perché non fanno i muri di gomma ?

Perché la loro portanza strutturale e’ inferiore a quelli di cemento armato.

Ci può dire qual’e’ resistenza del muro di gomma della FIAT nei confronti del mercato ?

I giapponesi ed i coreani credo abbiano ampiamente dimostrato che qualsiasi grande gruppo industriale puo’ costruire automobili , perché lo sviluppo informatico ha abbassato le barriere d’ingresso produttivo e cio’ che conta sono la qualita’ ed il nuovo prodotto com’e’ stato MATIZ per DAEWO e avrebbe potuto essere PUNTO 1999 per fiat, COME LO FU NEL 1994 nel segmento B.

Signor presidente proprio lei pochi giorni fa premiando i giovani pare che abbia detto :” voglio invitarvi ad avere sempre una mente aperta a captare i segnali ad essere sempre modesti ed attenti agli altri non lasciatevi annichilire dal conformismo.

NON sono rimasto sorpreso da quanta incoerenza vi sia in queste sue affermazioni, perche lei signor presidente non mantiene le promesse e chi non e’ corerente con se stesso non puo’ essere oggettivo.

Credo che la FIAT vi sia il massimo del conformismo rappresentato dalla scarsa o nulla democrazia che c’e’ in FIAT.



Questa sua dichiarazione mi pare piu’ che altro uno specchietto per le “allodole”, in quanto il sottoscritto che credo che si comporti come lei esorta i giovani , si e’ trovato defenestrato dalla FIAT. Il che , come ben dovrebbe sapere l’avvocato Agnelli, non porta bene alla Fiat, CON NON GLI HA PORTATO BENE IL LICENZIAMENTO DI ROMITI, anche se verranno trasmesse radiofonicamente messe da radiomaria da tutti gli stabilimenti come ha fatto la FERRARI il 4.11.98 DOPO AVER PERSO IL MONDIALE DI F1. Anche perche’ non credo che la FIAT possa rinviare di anno in anno una miglior gestione nei secoli dei secoli amen, come fa la FERRARI con il mondiale F1. Complimenti ad IRVINE credo sia il pilota che dia il maggior margine di contribuzione. PERCHE’ LA FERRARI non e’ gestita dalla FIAT AUTO ?

Possibile signor presidente che lei non si sia reso conto dello scollamento che c’e’ fra lei e la fiat ?

Vi basti un esempio per tutti , DEL CLIMA IN FIAT delle lotte interne fra le varie direzioni in questo gruppo, della totale mancanza di democrazia partecipativa nelle politiche del personale, per cui diventa difficile un miglioramento per approssimazione correggendo gli errori, perche’ manca l’incentivazione al rigore nelle procedure, nella progettazione e nella definizione dei centri di costo secondo il modello VOLKWAGEN : un centro di costo per ciascuna funzione.

Non si riesce a progettare bene una volta per tutte un componete e poi utilizzarlo per la piattaforma componenti che vorrei sapere a che punto e’ ?

Come non riesce a decollare la sperimentazione sull’auto ibrida ad ARESE nonostante il possibile utilizzo dei fondi cee.

La nuova Lybra pare sia rimasta molto tempo nel cassetto perche’ qualcuno la voleva con i fari rotondi a tutti i costi, quando una maggior coerenza ed originalita’ stilistica li avrebbe indicati diversi.

Cio’ ha creato molte perplessità e perdite di tempo fino a quando non e’ stato imposto che la vettura uscisse come la voleva lui ormai vecchia e simile alla ROVER 75 E JAGUAR TYPE.

Alle piattaforme mancano uomini propri da incentivare e stimolare ecco perché nella definizione dei nuovi modelli si e’ cronicamente in ritardo , tanto poi si fanno i risanamenti

L’ing.CANTARELLA deve scegliere se occuparsi dell’auto o della holding non puo’ avere la giusta concentrazione per decidere con questi suoi ritmi di lavoro.

Probabilmente l’accoppiata ROMITI CANTARELLA che LEI AVVOCATO AGNELI ha voluto sciogliere ha avuto, sta avendo ed avrà costi insopportabili per FIAT ?

Ancora maggiore incoerenza credo abbia un’altra frase che le e’ stata attribuita, signor Presidente :” nessuno ha il monopolio del meglio, dell’idea buona. Molto spesso queste si generano altrove bisogna andare a scovarle senza preclusioni, imparando dagli altri in qualsiasi parte del mondo. Chi sa usare bene un’idea, anche se e’ di un altro, chi sa trasformarla insieme ad altri in qualcosa che ha valore per la collettività , quello e’ più’ bravo, il più’ capace. E va premiato più di quanto debba essere premiato chi ha semplicemente delle idee, ma se le tiene chiuse nel cassetto , per gelosia o opportunismo.”

Caro signor presidente mi permetta di dissentire su tutta linea con questa sua affermazione in quanto chi ha delle idee in FIAT viene cacciato com’e’ avvenuto per GHIDELLA , definito l’autocentrico, che significa auto al centro, eravamo nel 1987 !

Personalmente ho sostenuto con CANTARELLA CHE LA PUBBLICITA’ automobilistica si annulla vicendevolmente : nel 1998 e’ cresciuta del 17.3 % , 284 miliardi che potevano servire per realizzare un nuovo modello.

Sarebbe molto più proficuo far provare le vetture, questa la pubblicizza perche gira per le strade, si fa sperimentazione dell’usura, affidabilità’ e si ottengono indicazioni piu’ utili che quelle dei grandi camminatori ed a costi inferiori.

Ancora piu’ fuori style FIAT e’ l’ultima affermazione che le viene attribuita : “il cambiamento e’ la dimensione naturale della vita , e’ la base di ogni progresso . Quando entrerete nel mondo del lavoro scoprirete quanto cio’ sia vero. Scoprirete quante volte dovrete cambiare ed arricchire le vostre conoscenze.”

Il muro di gomma della Fiat ed anche suo , signor presidente, pare respingere ogni novità.

LEI MI HA DELUSO signor presidente, perché’ il suo iniziale argine all’indipendenza FIAT AUTO non e’ servito per irrobustirla ma indebolirla, basti vedere la caduta nelle quote di mercato del primo semestre 99.

Basti vedere tutt’ora fra le controllate FIAT societa’ che appartengono alla storia di tangentopoli: BUC, SACISA, OVERSEAS, MOTORCOMSA.

QUEST’ULTIMA CHE % HA sull’intermediazione dei prodotti AUTO ?

Con rapporti di tale difficile comprensione che all’interno fate gli organigrammi di ben 10 pagine solo per la IHF.

A proposito chiedo al dr. CARLO GATTO attraverso lei , a cui nulla sfugge di tutti i conti FIAT :


  • che fine ha fatto la MMS (MARKETING AND MANAGEMENT SERVICE CORPORATION) PANAMA CITY di cui risulta essere nel 1993 , direttore e tesoriere.

  • A quanto ammontano NEL 1998 le spese non documentate nel gruppo FIAT ?

  • LA RESISTAL e’ un fornitore FIAT ?

Lei signor presidente si e’ letto il fascicolo dell’ultimo processo fiat ?

Da chi e’ costituito il gruppo dei garanti del codice deontologico ?

Infatti nuovamente l’Iveco e al centro delle tangenti per i bus di NAPOLI con il suo direttore LA SALVIA .

A proposito di IVECO chi e’ il concessionario di TORINO che ha venduto molti bus all’atm ?

Lei signor presidente conclude dicendo “non perdete la vostra allegria”

C’e’ poco da stare allegri …in cento anni la FIAT e’ stata processata due volte da TORINO nel 1912 per insider trading avendo pagato un dividendo indebitandosi perche’ le condizioni economiche non lo permettevano, cosi i titoli salirono, per poi scendere quando si seppe la verita’.

Al termine di tutto cio GIOVANNI AGNELLI I DIVENNE IL PADRONE DELLA FIAT.

Se DIO vorra’ il prossimo anno spero di potervi presentare un libro su quest’argomento che non sono riuscito a far uscire perche’ il socio FABRIS , che si definisce AMICO DEL DR.MAGLIONE dell’ufficio titoli, non e’ riuscito ad editare per tempo, se c’e’ un editore disposto a stamparlo ho molti documenti storici da rendere noti in quanto dal momento che l’AVVOCATO non ha piu’ consentito di guardare alla FIAT DEL FUTURO, ho cominciato a guardare al passato piu’ oscuro ed imbarazzante.

Credo che il processo alla FIAT, abbia dimostrato che essa e’ nel suo insieme, oggetto di una gestione in gran parte corretta ed il merito di questo , unitamente agli indiscutibili meriti per i risultati non può’che essere ascritto a ROMITI.

INOLTRE la FIAT ha calato deliberatamente dei sipari su alcuni scenari che potevano essere imbarazzanti e compromettenti seguendo un tecnica consumata che e’ quella di ammettere e confessare secondo il massimo vantaggio ed il minimo danno.

Ed inoltre confessare solo se lo avevano fatto i percettori.

Finalmente e’ stato squarciato il velo di perbenismo del gruppo.

Il mito dell’onesta FIAT e’ tramontato ANCHE per l’UNIONE EUROPEA.

UNA PARTE della stessa ha mostrato di essersi perfettamente in un sistema di malaffare e di acquisizioni di lavori e forniture attraverso il pagamento illecito e la commissione di reati.

Questi fatti non potevano essere gestiti a livello periferico, essi furono discussi, valutati ed approvati ai massimi livelli.

Una volta acclarata ed affermata la responsabilità’ di ROMITI E MATTIOLI espressioni del vertice appare ben difficile ipotizzare che tutto ciò’ sia avvenuto nella perdurante e pluriennale ignoranza del comitato esecutivo, espressione del vero potere FIAT.

Inoltre, LIBERTA’ DI PENSIERO STATUITA DALL’ART.21 DELLA COSTITUZIONE, CHEDO PERMETTA DI esprimere una sensazione che i segreti di cui sono depositari ROMITI E MATTTIOLI potrebbero essere ben altri magari custoditi presso l’inespugnabile BANCA DEL GOTTARDO.

RICORDO per tutti l’accordo alle richieste del clan dei SANTAPAOLA per la RINACENTE, merce’ l’intervento incredibile di due ex generali dei carabinieri.

Anche l’artifizio della ripresa fiscale delle spese non documentate documenta adeguatamente la logica della SACISA , MAI CONSOLIDATA, pur avendo in deposito i frutti dei conti correnti bancari ad essa intestati ma della IMPRESIT.

I gestori di SACISA furono dirigenti FIAT IMPRESIT senza versamento di capitale sociale , senza alcuna procura da SACISA a FIAT IMPRESIT.

Quindi la SACISA deteneva fiduciariamente queste somme per conto FIAT IMPRESIT senza alcuna appostazione sul bilancio della stessa. SOLO LA BANCA DEL GOTTARDO sapeva che FIAT IMPRESIT era l’avente diritto economico della SACISA.

LA LINEA CONTABILE DELLA FIAT E’ CHE E’ PREFERIBILE IL SILENZIO AL MENDACIO.

Magari per dimostrare che la vastità’ del bilancio consolidato induce ad inserire i fondi rischi in “altri costi di gestione”.

DI OPERAZIONI IGNOTE, COME FU QUELLA di un deposito presso la BANCA DEL GOTTARDO in cui 6 milioni di $ non sarebbero stati pertinenza di uno sconto bensì fu bonificata a terzi (ignoti ovviamente) per ordine del MONTEVECCHI con un prelievo dal conto SACISA.

IN FIAT si sono pagate le tangenti quando ai dipendenti si danno salari sotto la soglia di sopravvivenza e quanto si devono mettere le spie di ripetizione dei comando sul cruscotto dell 166 non lo si fa perche’ costa. Cosa si da al mercato ?

VOLKSWAGEN dal 1998 al 20004 ha previsto 30 nuovi modelli , FIAT 18 .

Fiat e’ auto, e sul mercato ci si sta se si hanno idee e qualità’.

Entrambi sono frutto del lavoro degli operai perché’ sono loro che sono in prima linea a controllare la qualità’ del prodotto CHE NON NASCE ANCORA DA UN CODESIGN VERO.

Ma gli obiettivi degli indici sono la quantità’, per la qualità’ tanto ci sono i f. rischi garanzie , che vorrei sapere se servono per pagare gli innumerevoli risanamenti delle nuove vetture.

Questo perché’ quando si considerano i costi ciò’ che sembra ovvio di fatto non viene quantificato : la qualità’ dettata dal buon senso.

Che incentivazione c’e’ nella politiche del personale alla incentivazione della qualita’ percepita quando nella messa a punto di un nuovo modello molte sono le segnalazioni , poche le diagnosi, perché la fretta fa i “gattini cechi” per cui i costi di risanamento delle vetture possono annullare la riduzione dei costi per produrle. Anzi potrebbe addirittura verificarsi che eccessivi risparmi implichino dei risanamenti.

Manca lo stimolo alla creativita’ e spesso chi dimostra piu’ coinvolgimento nella ricerca nella direzione tecnica viene bloccato. Perche’ DE SILVA , il papa della 156 e 166, con aperture cofani un po piccole e scomode, se ne e’ andato dalla alfa ?

La ricerca Fiat ha portato a notevoli risultati tecnico-commerciali , l’ultimo in ordine l’uni jet (DI CUI VORREI SAPERE A QUANTO AMMONTANO LE ROYALTY ) che ha completamene rivoluzionato i motori diesel, quello secondo me meno sviluppato produttivamente : le sospensioni intelligenti. Sperimentate da MAGNETI MARELLI per la WILLIAMS in F1 e che non hanno ancora avuto lo sviluppo applicativo che personalmente auspico e che la concorrenza ha gia’ introdotto in alcuni modelli con le sospensioni attive che FIAT ANCORA NON HA.



Per i futuro vi regalo degli spunti delle idee che quasi sicuramente mi direte che avete gia’ come sono abituato a sentirmi dire :

  1. Controllare con dei microfoni l’insonorizzazione ed i fruscii aerodinamici .

  2. Un’ auto senza patente magari con la PIAGGIO .

  3. Una versione della multipla con il cambio cvt ed un bel tetto in tela 4x4

  4. Marea 4X4 e per tutte le versioni vi consiglio di mettere un sensore che segnali l’apertura della ribaltina del bagagliaio

  5. la 600 giardinetta, e per tutte le versioni gli schienali reclinabili e l’apertura del bagagliaio dall’interno.

  6. Per la 166 Vi siete resi conto della pericolosita’ di nella 166 del navigatore messo troppo in basso , della coda troppo alta nei posteggi, dell’assurdita’ degli appoggiatesta fissi posteriori, e del prezzo troppo alto che crea anche discontinuita’ nel listino alfa romeo ? sono convinto che queste riflessioni vi faranno prendere le decioni giuste.

  7. Tre anni di garanzia o 100.000 km su tutti i modelli compresi nel prezzo.

  8. LA NUOVA K con le dimensioni ottimali della THEMA E con UNA VERSIONE MONOVOLUME .

  9. Colore STRUMENTAZIONE BLU, PORTACATENE nel bagagliaio, E FASCIONI esteticamente accettabili su tutti I NUOVI MODELLI .

  10. A che punto e’ il pianale modulare ?

  11. Adottare il marchio ABARTH, per dare “FORTI EMOZIONI” prima che la

  12. un coupé alfa che faccia concorrenza a PEUGEOT e due spider uno concorrente della BMW Z3 e l’altro del MERCEDES CLK ?

  13. Una versione DEL LA NUOVA PUNTO monovolume CLASSE A della FIAT .

  14. LA NUOVA CHROMA sport utility .

  15. Una PAPA-mobile SU MODELLO multipla ? ed i taxi di CAPRI a che punto sono? Come si fa a visitare la catena di montaggio della multipla ?

  16. Ampliamento a tutta la gamma del kaledios

  17. Palio sw rifare.

  18. Introdurre la chiave con tessera magnetica .

  19. Per il VIASAT avete previsto un’applicazione di soccorso in caso di azionamento di airbag e taxi in pericolo ?.

  20. Da quel che si e’ viso sulle riviste specializzato non pensate che la coda della nuova 145 sia un po troppo simile a quella vecchia ?

  21. Quando partira’ il programma di affitto auto presso i concessionari magari cominciando con le vetture elettriche che le municipalita’ come TORINO non sanno gestire ?

  22. collaudare tutte le auto.

  • Desidero quindi sottoporre alla VS attenzione alcune riflessioni sui possibili elementi di selezione dell’industria automobilistica che potrebbero coinvolgere la FIAT:

  • SAPETE che la PIRELLI che e’ un nostro fornitore ha un mol/ricavi del 13,15%, quando quello della FIAT AUTO nel 98 e’ stato del 4,6 % e quello della VOLSWAGEN del 9,1%

  • Nel primo trimestre del 99 fiat auto ha avuto –1.9% e VOLKSWAGEN +10.4%.

  • La quota di mercato e’ un dato che sintetico scarsamente significativo se non e’ analizzato in funzione delle quantità prodotte per modello che sono numeri che di solito non sono visti ma pero’ individuano “the best on the class” (*) :

FONTE INTERAUTO NEWS 1-99 vendite auto Europa 1998

PUNT0

560.554


BRAV

164.509


Y

145.507


FIAT MAREA

92.619


AR,156

94.924

LANCIA K


17.083




SERIE 400

103.952


200

129.494





BMW 3

186.487


BMW 5

148.685





CLASSE A

118.058








CLAS C

200.267(*)



CLASSE E

164.765(*)



FIESTA

384.085


ESCORT

371.389


KA

206.137(*)



MONDEO

310.809








IBIZA

162.799


FELICIA

96.429


POLO

426.341


totale (*) 685.569

A3

127.453


GOLF

672.465(*)






A4

209.314


PASSAT

348.398(*)





A6


126.457




MAZDA 323

91.247





MAZDA 626

79.299





CORSA

422.581


OPEL ASTRA

477.048





VECTRA

273.201








CIVIC

132.927











MICRA

151.261


ALMERA

111.057





PRIMERA

112.536





SAXO

234,269


XSARA

250.035





XANTIA

129.032





106

271.131



306-309

314.845





405-406

204.712





CLIO

418.608


MEGANE

327.967





LAGUNA

192.086




monovolu

SCENIC


252.061(*)

TWINGO

199.148
















COROLLA

164,009





AVENSIS

116.188














VOLVO 40

127.346


70

87.766





Allego tabella mercato auto Europa primi 4 mesi 99 affinché possiate constatare che per FIAT la situazione e’ nettamente peggiorata.

  1. Il mercato internazionale dell’auto sta diventando sempre piu’ competitivo in termini di ampliamento del prodotto (monovolumi e sport-utility) e crescita della quantita’ a prezzi decrescenti.

  2. Gli investimenti nei mercati emergenti devono essere fatti con strumenti piu’ flessibili ed anche i governi dovrebbero meditare politiche piu’ modulate ed incentivanti nei confronti dell’automobile.

  3. In questo contesto diventa fondamentale la qualita’ del prodotto fornito al cliente attraveso opportune azioni :

  1. Piu’ diagnosi che segnalazioni.

  2. Progettazioni con l’obiettivo della qualita’ garantita dai fornitori di macrocomponenti.

  3. Incentivazioni al personale al raggiungimento di obiettivi di qualita’ con strumenti adeguati.

  1. L’anima del prodotto e’ quanto FIAT e’ stata in grado di dare piu’ di molti concorrenti asetticamente impersonali ma qualitativamente garanti fino a 5 anni.

  2. La pluralita’ di modelli, l’incremento della quantita’ e della qualita’ in costante decremento di prezzi ha come premessa il controllo dei processi decisionali con controlli piu’ diretti e selettivi dei costi non piu’ assorbibili dai mercati emergenti.

  3. Le alleanze sono uno strumento che occorre imparare ad usare non un fine.

  4. La flessibilità del lavoro , come sul modello tedesco, deve essere vista nella globalità della vita produttiva del lavoratore.

  5. Il rapporto con i concessionari dovra’ essere rivisto non certo con penali di 4 miliardi come ha pagato fiat auto france alla FIAT POLYSERVICE di PARIGI.

Ora passerei a domande specifiche sul bilancio indicando la pagina della relazione .



ATTENDO CORTESEMENTE UNA RISPOSTA ALLE MIE DOMANDE E MI RISERVO OGNI ULTERIORE REPLICA IN RELAZIONE ALL’ANDAMENTO DELLA DISCUSSIONE.


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale