Berlino da scoprire! Berlino sta diventando capitale e metropoli – però la cultura del ‚Kiez‘ la cultura del proprio quartiere persiste



Scaricare 26 Kb.
09.12.2017
Dimensione del file26 Kb.

Berlino da scoprire!

Berlino sta diventando capitale e metropoli – però la cultura del ‚Kiez‘ - la cultura del proprio quartiere - persiste.

Magari ci sono città più belle: Parigi, Londra, forse Budapest. Sicuramente ci sono anche luoghi più antichi e più storici come Roma o Istanbul. E ci sono metropoli più urbane e dure: come New York oppure Rio. Però nessuna città è così interessante, così nel mezzo politico, così nel ‘qui e oggi’ come Berlino. Se una volta si poteva cambiare in pochi passi da una società all’altra, confrontare l‘economia libera di mercato del KaDeWe nel Berlino-Ovest con l’economia pianificata del magazzino Centrum nel Berlino-Est, ora si è testimoni di uno sviluppo storico unico: L’integrazione della città divisa così a lungo, la riunificazione tedesca, la ricostruzione di un’intera metropoli in una capitale può essere vissuto da vicino. E siccome tutto questo non è il risultato di un’ora storica, ma lo sviluppo di anni o decenni, Berlino resta una zona tanto emozionante. Sì, una zona, perché succede a Berlino e intorno a Berlino, ovunque, anche nel Kiez più brutto, nell’angolo più piccolo: cambiamento, incontro, partenza, rinnovamento, ma anche delusione.

Fa’ vedere che la politica non è qualcosa di astratto e la storia niente di remoto. Succedono due cose: il vecchio viene riscoperto e allo stesso tempo cresce una nuova città, un centro nel mezzo dell’Europa. Dall’autunno 1999 Berlino è anche capitale: ci risiedono il parlamento, il cancelliere federale, i ministeri, le ambasciate, i rappresentanti degli stati, le partite e le associazioni; in parte ancora un po’ provvisorio – ma quando Berlino è stata mai pronta?

L’orso si è sfrenato

L’orso è l’animale araldico di Berlino dal 1280. Prima lo stemma mostrava un’aquila e dopo l’orso doveva condividere lo scudo con un’aquila che gli sedeva sopra. Lo stemma con l’orso e il coronamento del muro esiste soltanto dal 1875. Il fatto che il nome della città „Berlino“ abbia qualcosa a che fare con l’orso è improbabile, e anche l’origine slava del nome è incerta, perché nomi omofonici di luoghi o famiglie sono stati trovati in Germania già prima dell’insediamento slavo che è cominciato nel 650. Presumibilmente il nome “Berlino” significa qualcosa come “piazza consolidata”, un’isola collocata in una palude o in acqua bassa.



Fonte: Marco Polo, Berlin-Potsdam. Reisen mit Insider-Tipps, 10. aktualisierte Auflage, Mairs Geographischer Verlag, Ostfildern, 2000


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale