Breve panoramica sulla


DELEGAZIONE APOSTOLICA DI PERUGIA



Scaricare 1.88 Mb.
Pagina32/94
29.03.2019
Dimensione del file1.88 Mb.
1   ...   28   29   30   31   32   33   34   35   ...   94
DELEGAZIONE APOSTOLICA DI PERUGIA

SEGRETERIA GENERALE
___________

DISPOSIZIONI SANITARIE


Perugia 1 Agosto 1835


La micidiale malattia del Colera Morbus fin da quando incominciò ad estendere la sua influenza nelle Contrade d’Europa quantunque alquanto remote all’Italia, e assegnatamente nel 1831 quando infieriva a Parigi ed in altri Paesi della Francia Settentrionale, impegnò il Tribunale della S. Consulta a porre in opera ogni mezzo, onde con somma vigilanza garantire in tempo gli Stati Pontificj da qualunque infezione, procurando così di rendere il più possibile tranquilli gli animi dei Sudditi Pontificj, che presi fossero da timore ed abbattimento per la notizia di tale grave infortunio.

Le misure in quella circostanza adattate sulle provenienze da luoghi infetti o prossimi ai medesimi lungo la via del mare; le discipline prese anche per la via di terra; il Regolamento dei 20 Agosto 1831 con cui si prescrissero le cautele le meglio intese per allontanare nell’interno dello Stato ogni causa di sviluppo epidemico, avendo pure in vista che il male si suscita con più forza ne’ luoghi umidi e paludosi, e che più facilmente attacca la classe degl’indigenti; l’istruzione popolare pubblicata nel 1832 con cui si suggerirono tutti quei mezzi preservativi dal temuto flagello che riguardarono l’intero regime delle Famiglie e dei particolari Individui, sono tanti documenti della sapienza e sollecitudine con cui quel S. Tribunale cercò per quanto umanamente è possibile, d’impedire la penetrazione nei Stati Pontificj di un morbo cotanto esiziale, e per alleviarne i funesti effetti nel caso, che si fosse manifestato.

Purtroppo ora la circostanza del momento è tanto più imponente ed allarmante di quello che lo fosse nel 1831. Il Colera Asiatico non già in Parigi e nella parte Settentrionale della Francia come in quell’epoca, ma sebbene divampa con intensità e con rapidità nel Mezzogiorno della medesima, oltre essersi riprodotto in Marsiglia, e disgraziatamente è anche penetrato nei Paesi dell’Italia posti a confine colla Francia. Se adunque in quell’epoca non poche furono le cure, che si prese il Governo e chi presiede alla pubblica incolumità per impedirne la propagazione nei Stati della Santa Sede, per allontanare quelle cause che influiscono alla predisposizione, e per provvedere in prevenzione tutto ciò che facesse di mestieri per il caso di sviluppo del temuto malore, oggi devono essere tali cure le più incessanti, le più attive, le più efficaci.

Entrata in queste vedute la rispettabile Congregazione speciale di sanità di Roma, mi ha, mediante venerato dispaccio dell’E. mo sig. Card. Prefetto della S. Consulta Presidente della medesima, abbassate diverse interessanti disposizioni, in adempimento delle quali si prescrive quanto appresso.

1. Le Commissioni Sanitarie istituite col Regolamento a stampa del 20 Agosto 1831, ovunque circolato, dovranno più che mai spiegare la loro attività, dando opera a tutte quelle attribuzioni che a seconda del Regolamento medesimo sono di loro istituto. A questo effetto le Autorità Governative di concerto delle rispettive Magistrature dovranno dare alle medesime i più efficaci eccitamenti; e quante volte in qualche luogo o non fossero in attività, o non fossero complete, non lasceranno di rianimarle e riorganizzarle coll’obbligo ad esse di adunarsi periodicamente, e di promuovere tutto ciò che giovi a conservare la salubrità della fisica costituzione dell’aria che si respira, e dovranno intensamente vegliare alla nettezza delle strade, alla remozione di tutto ciò, sia letame, o siano altre materie corruttibili, che produce esalazioni miasmatiche, e così quanto ai ristagni di acque, alle fogne, latrine ed altri sordidi ricettacoli. Dette Commissioni devono essere composte del Capo della Magistratura, del Parroco o di un Ecclesiastico, di due probi Cittadini dei più estimati, e di un Fisico. Resta coadiuvata da altri stimabili soggetti, e anche da apposite Condeputazioni ove la vastità del territorio lo richiedesse. Per tale guisa dividendosi questo in varie parti, alla vigilanza e cura parziale troverassi destinato uno dei detti deputati, i quali nelle Adunanze che si tengono periodicamente proporranno le rispettive animadversioni per le analoghe provvidenze.

2. Essendo di necessità che in ciaschedun Luogo vi sia un sufficiente deposito di Articoli di Medicinali, che sonosi ravvisati i più indicati ed espedienti per la cura dei Colerici, le Commissioni sanitarie prenderanno cura di visitare indilatamente le Spezierie, onde vedere se detti Medicinali vi esistono, e se questi sieno in bastevole quantità per poter far fronte al bisogno nel caso di sviluppo del malore, provvedendo in caso contrario, che le stesse Spezierie ne vengano convenientemente fornite entro il più breve spazio di tempo possibile. Di tali visite e delle misure in oggetto adottate dovranno dalle Commissioni rimettersi alla Delegazione per mezzo delle Autorità Governative i Verbali analogamente compilati per superiore sua intelligenza e governo. Gli articoli dei Medicinali reputati i più indicati sono:
Etere Solforico

Acetico


Muriatico

Liquore anodino di Hofmann139

Canfora

Castoro140

Oppio

Succino141



Acidi minerali

Manganese142

Salmarino per le fumigazioni

Acido vitriolico

Nitro143

China e suoi preparati

Calomelano e preparazioni mercuriali

Ammoniaca liquida

Macis o oglio di noce moscata144

Oglio di cajeput145.



3. Dovrà visitare la Commissione stessa gli Ospedali, e verificare se siano ben tenuti, se abbiano tutti gli Utensili ed attrezzi che fanno di mestieri, e se vi sia una o più Sale di separazione per le occorrenze. Di tutto ciò che può mancare, singolarmente di prima necessità, messasi d’intelligenza con chi si appartiene, ne procura senza ritardo il fornimento. Ove non esistono Ospedali pubblici la Commissione dovrà predisporre qualche locale atto all’uopo per poterlo convertire in tale Stabilimento ad ogni bisogno. Anche di tale verifica degli Ospedali ove esistono, e dei locali rinvenuti per servire a quest’uso alla occorrenza, dovrà la rispettiva Commissione dare parimenti per la trafila governativa discarico all’Apostolica Delegazione, onde conosca che questa importantissima disposizione è stata ovunque adempita, e quali sieno i Locali in questo secondo caso destinati.

4. L’esperienza facendo conoscere che per lo più i primi ad essere colpiti da tale flagello sono i Poveri, trovasi indispensabile di formare presso ogni Comune una Cassa di Beneficenza, onde colla medesima provvedere al salubre e proporzionato vitto dei veri indigenti, dei malati miserabili, ed agli altri bisogni nel caso di qualunque sinistra emergenza purtroppo temibile. E’ pertanto necessario che ciascuna Magistratura e Commissione Sanitaria escogiti con quali mezzi per formare questa Cassa di Beneficenza, con sottoporre i suoi divisamenti al pubblico Consiglio per l’analoga risoluzione, rimettendo poscia il tutto all’Apostolica Delegazione per le superiori provvidenze. Si osserva che questa disposizione è importantissima e che perciò i mezzi da destinarsi per la formazione di detta Cassa debbono essere il più che è possibile proporzionati all’estensione possibilmente prevedibile del bisogno146.

5. Avvenendo, da che Iddio ne tolga, che disgraziatamente si manifesti in qualche luogo di questa Provincia il temuto malore, o qualche altra malattia epidemica, o contagiosa, immediatamente oltre l’attivazione di tutte le discipline e misure, che si prescrivono nel citato Regolamento… da osservarsi sotto la responsabilità delle Autorità Governative, dei rispettivi PP. Rappresentanti e rispettive Commissioni, s’isolerà la Casa ed il quartiere ove siasi manifestato il malore, e se ne farà immediato Rapporto all’Apostolica Delegazione, anche per spedizione, per le ulteriori disposizioni.

6. Nell’esposto caso non solo, ma frattanto in qualunque evenienza di malore che presentasse dubbiezza di morbo contagioso, o epidemico, dovrà di giorno in giorno rimettersi all’Autorità Governativa, che lo spinge all’Apostolica Delegazione, un Rapporto circostanziato, ossia Bollettino Sanitario, redatto dalle Commissioni sulle denuncie e relazioni che sono tenuti a rendere i Fisici curanti, quale sarà redatto per la necessaria uniformità sulle tracce della Modula147, che qui si acclude, avvertendo che sia compilato colla maggiore esattezza e diligenza.

7. Si raccomanda in fine alle Autorità Governative, alle Rappresentanze Communitarie, alle Commissioni sanitarie, alla Forza Pubblica di qualunque Arma, ed agli Officiali ed Agenti di Polizia il maggiore impegno e vigilanza nel mandare ad effetto quanto altro rimane ordinato e prescritto dal ripetuto regolamento…; e vivo persuaso che tutti i suddetti, penetrati della importanza dell’argomento, il quale impegna in sommo grado la loro responsabilità, sapranno spiegare tutta la loro attività ed energia per l’adempimento di siffatte interessantissime disposizioni.


IL DELEGATO




elenco: libri
libri -> Monica Puggioni Daniela Branda Cinzia Binelli
libri -> R. T. E. (Un Sogno Riformista)
libri -> Mauro orsatti per lui, con lui, in lui
libri -> Traduzioni telematiche a cura di Rosaria Biondi, Nadia Ponti, Giulio Cacciotti, Vincenzo Guagliardo (Casa di reclusione Opera) Oscar Wilde. IL ritratto di dorian gray. Indice
libri -> Primo Levi. Se questo e' un uomo. Giulio Einaudi editore, Torino 1958. Indice. Prefazione. IL viaggio. Sul fondo. Iniziazione. Ka-Be. Le nostre notti. IL lavoro. Una buona giornata
libri -> Lev N. Tolst�j. Guerra e pace. Libro secondo. Indice. Parte prima: pagina Note: pagina 115. Parte seconda: pagina 118. Note: pagina 282. Parte terza: pagina 289. Note: pagina 449. Parte quarta: pagina 454
libri -> Lorenzo Milani. Lettere alla madre. Marietti, Genova 1997. A cura di Giuseppe Battelli. Indice. Introduzione (di Giuseppe Battelli). Nota editoriale. Bibliografia essenziale. Lettere alla madre
libri -> Ossessione (The Swan thieves)
libri -> Appunti d’idrologia medica


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   28   29   30   31   32   33   34   35   ...   94


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale