Broken Circles, Broken Squares



Scaricare 21.32 Kb.
22.12.2017
Dimensione del file21.32 Kb.

Laboratorio di Chimica dell’ITIS “E.Majorana” di Grugliasco- Apprendimento cooperativo a.s. 2002/2003







Preparazione alla cooperazione. Esercizio: CERCHI ROTTI

(materiale per i docenti) due ore da 50 minuti
Insegnamento/ apprendimento di norme e abilità sociali che serviranno per il lavoro di gruppo.
L’esercizio ha la finalità di contribuire a far costruire agli studenti stessi il significato di interdipendenza positiva e d’interazione promozionale faccia a faccia


  • Obiettivi cooperativi e competenze sociali

  1. saper dimostrare accettazione degli altri e incoraggiamento con il linguaggio non verbale e con lo sguardo

  2. tenere una postura e un atteggiamento corretti

  3. saper offrire e accettare l’aiuto

  4. condividere il materiale

  5. muoversi senza rumore

  6. esercitare l’autocontrollo



5’



PRIMA ORA

INIZIO ORA, FORMALITA’ BUROCRATICHE, INTRODUZIONE BREVE DEL LAVORO DI GRUPPO

5’
Suddivisione dei gruppi

La classe viene divisa in gruppi di 4 persone , se gli studenti sono in numero dispari ci saranno gruppi da 5 o da 3.


  • Qual è il compito da svolgere


5’
Ad ogni studente viene data una busta contenente diversi pezzi del cerchio, si dice di non aprirla per il momento.

Si spiega l’obiettivo: ognuno deve mettere insieme i pezzi per formare un cerchio completo. Per raggiungere l’obiettivo, bisogna scambiarsi dei pezzi. I membri del gruppo non sono autorizzati a parlare o a prendere pezzi dalla busta di altri. Possono solo dare via i propri pezzi uno alla volta.


  • Materiali per ogni gruppo

Set per 4 persone (costituito da 10 pezzi, per chiarimenti vedere l’allegata sezione“disegni”)


Nel caso si scelga di lavorare con gruppi di 4 persone, i pezzi A vanno nella busta A, i pezzi B nella busta B , i pezzi C nella busta C e i pezzi D nella busta D.

Questo modello va ripetuto per ogni gruppo costituito da 4 persone;


Set per 5 persone (costituito da 13 pezzi, per chiarimenti vedere l’allegata sezione“disegni”)


Nel caso si scelga di lavorare con gruppi di 5 persone, i pezzi A vanno nella busta A, i pezzi B nella busta B , i pezzi C nella busta C, i pezzi D nella busta D e i pezzi E nella busta E.

Questo modello va ripetuto per ogni gruppo costituito da 5 persone;
ecc ecc per i gruppi da tre vedere l’allegata sezione disegni


5’



  • Consegne che saranno consegnate ad ogni gruppo di allievi (due copie per ogni gruppo di 4, cioè una copia per coppia):


Ognuno di voi riceverà una busta contenente due o tre pezzi di un puzzle, ma non apritela finché non vi sarà detto. L’obiettivo di questo esercizio è mettere insieme questi pezzi in modo che ciascuno finisca con un cerchio completo.

Ecco le regole:

  1. Questo gioco va fatto in assoluto silenzio: non si parla.

  2. Non si può assolutamente indicare o fare segnali con le mani agli altri giocatori

  3. Ogni giocatore deve mettere insieme il proprio cerchio. Nessuno può mostrare a un giocatore come si fa o farlo al suo posto.

  4. Questo è un esercizio basato sul dare . Non potete prendere un pezzo da un altro giocatore, ma potete dare i vostri pezzi, uno per volta, a qualsiasi altro membro del vostro gruppo, e altri membri del gruppo possono darvi i loro pezzi. Non potete mettere un pezzo nel puzzle di un’altra persona; i giocatori possono completare solo il proprio puzzle. Invece, porgete il pezzo all’altro giocatore o metteteglielo vicino agli altri pezzi.



Ora potete prendere i pezzi dalla vostra busta e metterveli davanti.

Questo è un compito di gruppo, e avrete 12 minuti per completare i vostri cerchi.

Ricordatevi, il compito non è concluso finché ognuno di voi al suo tavolo non ha davanti un cerchio completo.

Quando nel gruppo avete finito tutti, alzate la mano (se un gruppo finisce prima degli altri, suggerite che cerchino di scoprire se vi sono altri modi per poter assemblare i pezzi e formare cerchi diversi).


20’

esecuzione dell’esercizio (12 minuti + ritiro materiali e riordino materiali = 20 minuti)


Quando tutti i gruppi hanno completato il compito oppure è terminato il tempo concesso, dobbiamo aiutare i partecipanti a identificare alcune delle cose importanti che sono successe, analizzare il perché sono successe e generalizzarle ad altre situazioni di apprendimento in gruppo.
Le seguenti domande possono essere di guida alla discussione:


5’





10’

Su cosa pensi che fosse questo gioco? Prova a parlarne anche con il vostro compagno più vicino

  • Relazione delle coppie


Proiettare poi con lucido le seguenti domande e far scrivere le risposte su biglietti anonimi , in stampatello, da consegnare in scatola predisposta allo scopo aiutando i partecipanti a essere concreti su quello che hanno fatto e ad essere astratti per quel che riguarda le implicazioni generali sulle lezioni che hanno imparato per il futuro.:


Tutte le risposte alle quattro domande in
10’
Come ti sei sentito rispetto a quello che è successo oggi nel tuo gruppo?



  • Quali cose hai fatto nel tuo gruppo che ti hanno aiutato a risolvere positivamente il problema?




  • Quali cose hai fatto che te lo hanno reso più difficile?



  • Come potrebbe migliorare il gruppo in futuro?





30’



Raccogliare i fogliettini e darne lettura uno ad uno .

Aprire la discussione , utilizzando anche momenti di coppia ,

e fare emergere i due principi chiave che determinano la riuscita di un gruppo:


  1. Fa attenzione a ciò che serve agli altri membri del gruppo

  2. Nessuno ha finito finché non hanno finito tutti.


utilizzare poi la discussione per sottolineare le abilità

saper dimostrare accettazione degli altri e incoraggiamento con il linguaggio non verbale e con lo sguardo

tenere una postura e un atteggiamento corretti

saper offrire e accettare l’aiuto

condividere il materiale

muoversi senza rumore

esercitare l’autocontrollo


Nel gioco cerchi rotti un giocatore può bloccare il compito per il resto del gruppo completando il proprio cerchio in modo soddisfacente , rifiutandosi di condividere dei pezzi con gli altri . Il che è analogo a un gruppo di apprendimento cooperativo che tenta di lavorare da solo e non aiuta gli altri membri del gruppo.

Evidenziate quando i gruppi relazionano su questi tipi di comportamento o quando decidono che questi comportamenti li aiuteranno a far meglio in futuro. Di seguito forniamo i modelli di cerchi da usare

con gruppi fino a 6 persone. (nel nostro caso, ribadiamo, utilizzeremo gruppi da 4 e eventualmente da 3 o 5)




©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale