Capitolo I il Controllo di Gestione nelle Aziende Sanitarie Introduzione al Controllo di Gestione



Scaricare 9.39 Mb.
Pagina8/34
08.10.2019
Dimensione del file9.39 Mb.
1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   ...   34
Fasi del processo

Il processo di controllo di gestione si svolge secondo un ciclo periodico, normalmente annuale, articolato nelle seguenti fasi:



  1. controllo antecedente o budgeting;

  2. controllo concomitante e misurazione dell’attività;

  3. controllo susseguente e reporting




    1. Controllo antecedente o budgeting

Il controllo antecedente o budgeting si interfaccia con il sistema di pianificazione e si sostanzia nella predisposizione del budget.


Attraverso questo strumento gli obiettivi operativi:

  • vengono resi misurabili, con la definizione di indicatori e di un target (o traguardo), ossia di un valore che l'indicatore deve assumere per poter dire che l'obiettivo è stato conseguito;

  • vengono corredati della previsione delle risorse (umane, finanziarie ecc.) necessarie al loro conseguimento, misurate in termini monetari e, precisamente, in termini di costo;

  • vengono assegnati, unitamente alle risorse, agli organi aziendali responsabili del loro conseguimento, che prendono il nome di centri di responsabilità.

Il sistema di budgeting può essere definito come il processo formale attraverso il quale si stabiliscono, per ciascun centro di responsabilità, gli obiettivi da perseguire e le risorse disponibili. Il sistema di budgeting è sicuramente lo strumento del controllo di gestione che meglio ne coglie la logica, in quanto riesce a coniugare le responsabilità organizzative a quelle economiche.


Le fasi fondamentali del processo di budgeting sono:

  • indicazione degli obiettivi generali che l’organizzazione intende perseguire e dei vincoli di carattere finanziario, organizzativo, strutturale, che delimitano gli spazi di discrezionalità decisionale;

  • predisposizione, da parte di ogni centro di responsabilità in cui si articola l’organizzazione, di una proposta di budget nella quale si precisino gli obiettivi specifici che il centro di responsabilità si propone di conseguire, i livelli quanti/qualitativi di attività/prestazioni/servizi che prevede di erogare, le risorse fisico tecniche e finanziarie richieste;

  • aggregazione delle proposte di budget per aree e livelli di responsabilità, verifica di compatibilità rispetto alle risorse complessivamente disponibili;

  • negoziazione delle proposte di budget ed allocazione definitiva delle risorse secondo valutazioni di priorità;

  • consolidamento definitivo del budget a livello complessivo aziendale, per aree e livelli di responsabilità, per unità produttiva e per fattore produttivo.





      1. Condividi con i tuoi amici:
1   ...   4   5   6   7   8   9   10   11   ...   34


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale