Capitolo I il Controllo di Gestione nelle Aziende Sanitarie Introduzione al Controllo di Gestione



Scaricare 9.39 Mb.
Pagina9/34
08.10.2019
Dimensione del file9.39 Mb.
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   34
Il budget

Il budget è un documento contenente un bilancio previsionale, con obiettivi realizzabili da conseguire attraverso:



  • risorse disponibili chiaramente identificate;

  • predefinizione di un intervallo di tempo in cui raggiungerli;

  • presenza di centri di responsabilità;

  • misurabilità e condivisione degli stessi.

Il budget pertanto è un programma globale, tendente a considerare l’equilibrio economico e finanziario complessivo dell’azienda come il risultato di un’azione coordinata delle diverse componenti dell’organizzazione; è definibile come documento nel quale la direzione aziendale definisce, per l’esercizio successivo, le attività/prestazioni/servizi che ne costituiranno l’OUTPUT, e le risorse fisico-tecniche e finanziarie che ne costituiranno l’INPUT.

Nella redazione di tale documento bisogna tenere conto dei seguenti elementi fondamentali:


  1. Pre-identificazione di risorse effettivamente impiegabili da parte del responsabile del Centro di Responsabilità (CdR). Nel budget gli obiettivi sono riferiti ad un breve e specifico periodo di tempo;

  2. Nel budget, gli obiettivi sono riferiti ai CdR; questo perché il budget non deve guidare solo il comportamento dell’alta direzione aziendale, ma anche quello delle varie unità organizzative della struttura aziendale, che non sarebbero sufficientemente indirizzate, se venissero prefissati solo obiettivi e programmi generali.

Gli obiettivi di budget devono inoltre essere:



  • espressi in termini quantitativi, sintetici;

  • misurabili, in modo da poter essere confrontati con dati effettivi e quindi fornire un utile parametro di riferimento per il controllo e la valutazione;

  • controllabili dal CdR cui sono assegnati;

  • condivisi dai CdR e dai livelli superiori.

Il budget ha pertanto una pluralità di finalità, che non si riducono esclusivamente ad aspetti finanziari. Tra queste ricordiamo istanze di:



  1. Programmazione: con il budget si decidono gli obiettivi da perseguire, si allocano le risorse in maniera coerente, e si verifica il raggiungimento degli stessi;

  2. Guida e motivazione: guida, perché fornisce ai dirigenti un documento che indica quali obiettivi raggiungere e con quali mezzi; motivazione, attraverso l’attribuzione degli obiettivi ai CdR;

  3. Controllo e valutazione: perché fornisce i parametri rispetto ai quali confrontare i risultati di gestione effettivamente ottenuti;

  4. Coordinamento ed integrazione: poiché assicura che gli obiettivi e le decisioni dei singoli CdR non siano in contrasto tra loro e siano coerenti con gli obiettivi generali d’azienda;

  5. Apprendimento e formazione: i dirigenti devono assumere un atteggiamento più “manageriale”.

Il budget, dunque, ha come punto di partenza la pianificazione strategica, in coerenza alla quale deve essere steso, e rappresenta lo strumento necessario per mettere a confronto obiettivi e risultati, compito fondamentale del controllo di gestione.







      1. Condividi con i tuoi amici:
1   ...   5   6   7   8   9   10   11   12   ...   34


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale