Capitolo I lo svolgimento del processo



Scaricare 1.66 Mb.
Pagina30/70
29.03.2019
Dimensione del file1.66 Mb.
1   ...   26   27   28   29   30   31   32   33   ...   70
L’istruttoria svolta nel primo dibattimento di appello ha arricchito il quadro probatorio che, in ordine alla vicenda in esame, è stato delineato nella sentenza impugnata.

Segnatamente, all’udienza del 6 febbraio 1999 il collaboratore di giustizia Francesco Di Carlo ha riferito di avere incontrato a Roma Giovanni Bontate, fratello di Stefano, tra il marzo e l’aprile 1980 e di avere pranzato con lui e con Pietro Lo Iacono, consigliere dello stesso Stefano Bontate.

Giovanni Bontate - ha dichiarato il Di Carlo - in quella circostanza gli aveva detto di avere saputo da Rosario Riccobono di essere stato menzionato un rapporto di denunzia per traffico di stupefacenti della Questura di Palermo. Gli era stato assicurato, tuttavia, che quel rapporto non avrebbe portato a provvedimenti restrittivi della sua libertà personale perché “vacante” nei suoi riguardi (cioè non abbastanza incisivo da giustificare un arresto in flagranza o un mandato di cattura).




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   26   27   28   29   30   31   32   33   ...   70


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale