Capitolo I



Scaricare 237.99 Kb.
Pagina1/17
22.05.2018
Dimensione del file237.99 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   17

CAPITOLO I

Oggetto ed ammontare dell'appalto

Designazione, forme e principali dimensioni delle opere

Condizioni di appalto

Art. 1 Oggetto dell'appalto

L'appalto ha per oggetto:

ADEGUAMENTO SERVIZI IGIENICI ALL’INTERNO DI PALAZZETTO MIRTO FILANGERI


Le indicazioni del presente Capitolato e di tutti gli elaborati e disegni di cui al successivo art. 8 ne forniscono la consistenza quantitativa e qualitativa e le caratteristiche di esecuzione.

Art. 2 Ammontare dell'appalto

2.1 Importo dei lavori


L'importo complessivo dei lavori a misura ed a corpo ammonta presuntivamente a 19.542,34 (euro diciannovemilacinquecentoquarantadue/34 ).

Con riferimento all’importo di cui sopra, la distribuzione relativa alle varie categorie di lavoro da realizzare è riassunta nel seguente prospetto (TABELLA I):


Tutti gli importi di cui sopra sono soggetti al ribasso d’asta; non sono soggetti al ribasso d’asta gli oneri derivanti dai piani di sicurezza di cui all’art. 31 della Legge n. 109/94 testo integrato.

L’importo dei lavori previsto contrattualmente può variare di un quinto in più o in meno, secondo quanto previsto dal combinato disposto dell’art. 21 della L.R. n. 7/2002 e del Capitolato Generale d’Appalto per le OO.PP., senza che l’appaltatore possa avanzare alcuna pretesa.

Gli importi sopra indicati sono comprensivi dei costi relativi all’attuazione delle misure per la sicurezza fisica e la salute dei lavoratori, che sono stati fissati, per l’intervento in oggetto nella misura del 5% del costo unitario delle singole lavorazioni. Ne consegue che, ai fini della determinazione dell’importo da sottoporre a ribasso d’asta l’ammontare complessivo dell’appalto, di cui al presente articolo deve essere così suddiviso:



TABELLA II


A

Importo dei lavori

(soggetti a ribasso)



B

Importo costi sicurezza

(non soggetti a ribasso)



C = A+B

Importo Complessivo

dei lavori


Lavori a misura

19.542,34

1.028,54

20.570,88
    1. Importo contrattuale


L'importo contrattuale corrisponde all'importo dei lavori come risultante dall'offerta complessiva dell'aggiudicatario presentata in sede di gara.
    1. Variazioni degli importi


Le cifre o le percentuali del prospetto di cui al punto 2.1, indicano gli importi presuntivi e le incidenze delle diverse categorie di lavoro e delle diverse opere, soggetti al medesimo ribasso di asta.

Per quanto attiene i lavori a misura detti importi potranno variare tanto in più quanto in meno (e ciò sia in vista assoluta quanto nelle reciproche proporzioni a seguito di modifiche, aggiunte o soppressioni che l'amministrazione appaltante riterrà necessario ed opportuno apportare al progetto) nei limiti e con le prescrizioni di cui agli artt. 10 e 12 del vigente Capitolato Generale approvato con D.P.R. 19 aprile 2000, n. 145; a quanto disposto nel merito dalla L. R. n. 7/2002.


Art. 3 Designazione sommaria delle opere oggetto del presente appalto - Opere escluse dall’appalto

    1. Designazione delle opere


Ai sensi e per gli effetti dell'art. 45 del D.P.R.21 dicembre 1999, n. 554, in prosieguo chiamato semplicemente Il Regolamento, le opere che formano oggetto del presente appalto possono riassumersi come appresso, salvo più precise indicazioni che all'atto esecutivo potranno essere impartite dalla Direzione dei Lavori:

-Opere di dismissione,

-Opere murarie per l’adeguamento dei servizi igienici e realizzazione di wc per disabili,

-Infissi,

-Impianti;

-Accessori e pedane per i disabili

La forma e le principali dimensioni delle opere, che formano oggetto dell'appalto, risultano dalla descrizioni delle voci di spesa e dai disegni allegati al contratto e dalle indicazioni che verranno meglio precisate all'atto esecutivo della Direzione dei lavori:

Tutte le opere non comprese nel progetto, di cui il presente capitolato costituisce parte integrante, restano escluse dal presente appalto, riservandosi l'Amministrazione di affidare dette opere in tutto o in parte ad altra/e ditta/e senza che l'Appaltatore possa fare alcuna eccezione o richiedere compenso alcuno.


Art. 4 Condizioni di appalto


Nell'accettare i lavori sopra designati l'Appaltatore ammette e riconosce pienamente:

  1. Di avere preso conoscenza delle opere da eseguire, di avere visitato la località interessata dai lavori e di averne accertato le condizioni di viabilità e di accesso, nonché gli impianti che la riguardano.

  2. Di avere accertato l'esistenza e la normale reperibilità sul mercato dei materiali da impiegare, in correlazione anche ai tempi previsti per la durata dei lavori.



  1. Di aver valutato, nell'offerta di ribasso, tutte le circostanze ed elementi che influiscono tanto sul costo dei materiali, quanto sul costo della mano d'opera, dei noli e dei trasporti

  2. . Di essere perfettamente edotto del programma dei lavori e dei giorni nello stesso considerati per andamento climatico sfavorevole.

  3. Di aver tenuto conto, nella formulazione dell'offerta, degli obblighi relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di condizioni di lavoro e di previdenza ed assistenza in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori.

L'Appaltatore non potrà quindi eccepire durante l'esecuzione dei lavori, la mancata conoscenza di condizioni o la sopravvivenza di elementi non valutati o non considerati, tranne che nuovi elementi si configurino come causa di forza maggiore contemplate dal Codice Civile (e non escluse da altre norme del presente Capitolato) o che si riferiscono a condizioni soggette a revisioni.

Con l'accettazione dei lavori l'Appaltatore dichiara implicitamente di avere la possibilità ed i mezzi necessari per procedere all'esecuzione degli stessi secondo i migliori precetti dell'arte e con i più aggiornati sistemi costruttivi con le relative congruenti misure di sicurezza e salvaguardia.




  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   17


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale