Cattolici e ortodossi: preparare l'unità



Scaricare 48.5 Kb.
Pagina1/3
24.03.2019
Dimensione del file48.5 Kb.
  1   2   3

CATTOLICI E ORTODOSSI:PREPARARE L'UNITÀ

Lunedì 21, ore 11.30

Relatori:
Romano Scalfi, Responsabile del Centro Studi Russia Cristiana
Paolo Pezzi,Docente di Antropologia presso l'Istituto di Pedagogia dell'Università di Novosibirsk

Moderatore:
Stefano Alberto, Docente di Introduzione alla Teologia presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

 STEFANO ALBERTO: Il termine ecumenismo, soprattutto dopo la primavera del concilio è stato usato a proposito e a sproposito, e, come tutte le parole usate frequentemente, è stato un po' logorato nel suo significato. Vorrei accennare a due possibili emergenze di questo logorio: anzitutto, si può parlare di ecumenismo per nascondere frustrazioni, soddisfazioni e delusioni, rimandando a una prospettiva escatologica l'unità, che diventa così una responsabilità esclusiva del Signore. Un'altra possibile riduzione è, all'opposto, sociologica, culturale e politica: l'ecumenismo viene ridotto a tattica di apertura in funzione dei mass-media, attraverso gesti molto spettacolari che le cronache possono riferire, ma che, sostanzialmente, nascono dalla rassegnazione per il fatto che nulla di nuovo può accadere.

La prospettiva che invece noi abbiamo scelto, viene dalla esperienza che viviamo. L'ecumenismo anzitutto è una esperienza di vita, che nasce dalla certezza che nell'incontro con Cristo tutto è già donato. Nella certezza di questa presenza, nasce un'apertura che porta ad abbracciare tutta la verità che c'è nell'altro: non è una tattica o un rimando astratto ad un futuro utopicamente immaginato, ma una vita che parte dallo stupore di un incontro e dalla certezza, affettivamente espressa, che questo incontro porta il significato della realtà. Proprio per questo, abbiamo invitato padre Scalfi, che vive l'esperienza dell'apertura e dei rapporti con gli ortodossi, e don Pezzi, attualmente a Novosibirsk.




Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale