Cnipa gestione carte per l’accesso ai servizi caS



Scaricare 364 Kb.
Pagina19/32
28.03.2019
Dimensione del file364 Kb.
1   ...   15   16   17   18   19   20   21   22   ...   32

5.5INSTALLAZIONE


Superata la fase di collaudo, prima che la fornitura possa avere inizio in regime di produzione sarà normalmente necessario svolgere ulteriori attività di installazione ed avviamento.
Nel caso in cui il collaudo sia stato svolto in un ambiente separato (ambiente di collaudo), il sistema di gestione delle CAS dovrà essere installato e opportunamente configurato anche nell’ambiente di produzione.
Nel caso particolare della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), sarà inoltre necessario generare e certificare alcune chiavi crittografiche specifiche per ogni particolare Amministrazione, che poi vengono utilizzate in fase di personalizzazione delle carte. Queste chiavi sono necessarie per proteggere l’operazione di installazione dei “servizi aggiuntivi” (cfr. le regole tecniche relative alla Carta Nazionale dei Servizi). Tale operazione, evidente­mente sensibile dal punto di vista della sicurezza, viene svolta generalmente nell’ambito di una “Key Ceremony” in presenza di rappresentanti dell’Amministrazione. Al termine, le chiavi vengono consegnate in forma sicura all’Amministrazione.
Affinché le operazioni di gestione delle CAS possano essere effettivamente svolte, è necessario che uno o più operatori dell’Amministrazione siano abilitati all’accesso ed utilizzo del sistema di gestione. Questo comporta normalmente lo svolgimento di una serie di attività:

  • identificazione ed incarico di persone idonee, da parte dell’Amministrazione,
    come “operatori di gestione” delle CAS nell’ambito del progetto;

  • invio dei loro dati anagrafici, e quant’altro sia necessario, al fornitore;

  • predisposizione di strumenti e/o credenziali di accesso al sistema, da parte del fornitore, e loro fornitura agli operatori insieme ad eventuale documentazione (es. manuali). Può eventualmente trattarsi dei medesimi dispositivi che verranno forniti agli utenti finali;

  • configurazione del sistema di gestione al fine di consentire l’accesso a tali operatori;

  • addestramento degli operatori dell’Amministrazione, se necessario, da parte del fornitore o col suo supporto;

  • verifica della possibilità di accesso al sistema da parte degli operatori.

Queste operazioni saranno in parte da svolgere nuovamente qualora nuovi operatori debbano essere abilitati, durante l’arco di tempo di validità del contratto. Inoltre, sarà necessario per il fornitore disabilitare gli operatori ai quali sia stato tolto l’incarico o che per altri motivi non possano o non debbano più accedere al sistema di gestione delle CAS.


Si deve fare particolare attenzione al caso in cui la CAS permetta anche di apporre firme digitali e l’Amministrazione decida di avvalersi di tale possibilità (chiedendo al fornitore di emettere anche i necessari certificati qualificati, eventualmente solo su una parte dei dispositivi). In tal caso si applicano le norme di legge relative alla firma digitale, per cui è necessario rispettare una serie di requisiti (cfr. il paragrafo 3.5) nonché il Manuale Operativo del certificatore accreditato che emette i certificati.
Solo al termine di questa fase, il sistema di gestione sarà effettivamente pronto all’uso in ambiente di produzione e quindi utilizzabile per l’emissione e gestione di CAS reali.



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   15   16   17   18   19   20   21   22   ...   32


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale