Competenza chiave europea comunicazione nella madre lingua



Scaricare 203.62 Kb.
Pagina1/2
22.12.2017
Dimensione del file203.62 Kb.
  1   2

ALLEGATO C 3 – Scuola Secondaria di I grado

Competenze chiave europee declinate in abilità, conoscenze, evidenze e compiti significativi



COMPETENZA CHIAVE EUROPEA

COMUNICAZIONE NELLA MADRE LINGUA

Competenze previste al termine della classe terza



COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti

Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo

Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi

Riflettere sulla lingua e sulle sue regole



Ascolto e parlato

Ascoltare testi prodotti da altri, anche trasmessi dai media, riconoscendone la fonte e individuando scopo, argomento, informazioni principali e punto di vista dell’emittente.

Intervenire in una conversazione o in una discussione, di classe o di gruppo, con pertinenza e coerenza,rispettando tempi e turni di parola e fornendo un positivo contributo personale.

Utilizzare le proprie conoscenze sui tipi di testo per adottare strategie funzionali a comprendere durante l’ ascolto..

Ascoltare testi applicando tecniche di supporto alla comprensione: durante l’ascolto (presa di appunti, parole-chiave, brevi frasi riassuntive, segni convenzionali) e dopo l’ascolto (rielaborazione degli appunti, esplicitazione delle parole chiave).

Riconoscere, all'ascolto, alcuni elementi ritmici e sonori del testo poetico.

Narrare esperienze, eventi, trame selezionando informazioni significative in base allo scopo, ordinandole in base a un criterio logico-cronologico, esplicitandole in modo chiaro ed esauriente e usando un registro adeguato all'argomento e alla situazione.

Descrivere oggetti, luoghi, persone e personaggi, esporre procedure selezionando le informazioni significative in base allo scopo e usando un lessico adeguato all'argomento e alla situazione.

Riferire oralmente su un argomento di studio esplicitando lo scopo e presentandolo in modo chiaro:

esporre le informazioni secondo un ordine prestabilito e coerente, usare un registro adeguato all'argomento e alla situazione, , precisare fonti e servirsi eventualmente di materiali di supporto (cartine, tabelle, grafici).

Argomentare la propria tesi su un tema affrontato nello studio e nel dialogo in classe con dati pertinenti e motivazioni valide.
Lettura

Leggere ad alta voce in modo espressivo testi noti raggruppando le parole legate dal significato e usando pause e intonazioni per seguire lo sviluppo del testo e permettere a chi ascolta di capire.

Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza applicando tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature, note a margine, appunti) e mettendo in atto strategie differenziate (lettura selettiva, orientativa, analitica).

Utilizzare testi funzionali di vario tipo per affrontare situazioni della vita quotidiana.

Ricavare informazioni esplicite e implicite da testi espositivi, per documentarsi su un argomento specifico o per realizzare scopi pratici.

Ricavare informazioni sfruttando le varie parti di un manuale di studio: indice, capitoli, titoli, sommari, testi, riquadri, immagini, didascalie, apparati grafici.

Confrontare, su uno stesso argomento, informazioni ricavabili da più fonti, selezionando quelle ritenute più significative ed affidabili. Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate e riorganizzarle in modo personale (liste di argomenti, riassunti schematici, mappe, tabelle).

Comprendere testi descrittivi, individuando gli elementi della descrizione, la loro collocazione nello spazio e il punto di vista dell'osservatore.

Leggere semplici testi argomentativi e individuare tesi centrale e argomenti a sostegno, valutandone la pertinenza e la validità.

Leggere testi letterari di vario tipo e forma (racconti, novelle, romanzi, poesie, commedie) individuando tema principale e intenzioni comunicative dell'autore; personaggi, loro caratteristiche, ruoli, relazioni e motivazione delle loro azioni; ambientazione spaziale e temporale; genere di appartenenza. Formulare in collaborazione con i compagni ipotesi interpretative fondate sul testo.


Scrittura

Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall’analisi del compito di scrittura: servirsi di strumenti per l’organizzazione delle idee (ad es. mappe,scalette); utilizzare strumenti per la revisione del testo in vista della stesura definitiva; rispettare le convenzioni grafiche.

Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) corretti dal punto di vista morfosintattico, lessicale, ortografico, coerenti e coesi, adeguati allo scopo e al destinatario.

Scrivere testi di forma diversa (ad es. istruzioni per l’uso, lettere private e pubbliche, diari personali e di bordo, dialoghi, articoli di cronaca, recensioni, commenti, argomentazioni) sulla base di modelli sperimentati, adeguandoli a: situazione, argomento, scopo, destinatario, e selezionando il registro più adeguato.

Utilizzare nei propri testi, sotto forma di citazione esplicita e/o di parafrasi, parti di testi prodotti da altri e tratti da fonti diverse.

Scrivere sintesi, anche sotto forma di schemi, di testi ascoltati o letti in vista di scopi specifici.

Utilizzare la videoscrittura per i propri testi, curandone l'impaginazione; scrivere testi digitali (ad es. e-mail, post di blog, presentazioni anche come supporto all'esposizione orale).

Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi (ad es. giochi linguistici, riscritture di testi narrativi con cambiamento del punto di vista); scrivere o inventare testi teatrali,

per un'eventuale messa in scena.
Acquisizione ed espansione del lessico ricettivo e produttivo

Ampliare, sulla base delle esperienze scolastiche ed extrascolastiche, delle letture e di attività specifiche, il proprio patrimonio lessicale, così da comprendere e usare le parole dell'intero vocabolario di base, anche in accezioni diverse.

Comprendere e usare parole in senso figurato.

Comprendere e usare in modo appropriato i termini specialistici di base afferenti alle diverse discipline e anche ad ambiti di interesse personali.

Realizzare scelte lessicali adeguate in base alla situazione comunicativa, agli interlocutori e al tipo di testo.

Utilizzare la propria conoscenza delle relazioni di significato fra le parole e dei meccanismi di formazione delle parole.

Utilizzare dizionari di vario tipo; rintracciare all’interno di una voce di dizionario le informazioni utili per risolvere problemi o dubbi linguistici.
Elementi di grammatica esplicita e riflessione sugli usi della lingua

Riconoscere ed esemplificare casi di variabilità della lingua.

Stabilire relazioni tra situazione di comunicazione, interlocutori e registri linguistici; tra campi di discorso, forme di testo, lessico specialistico

Riconoscere le caratteristiche e le strutture dei principali tipi testuali (narrativi, descrittivi, regolativi, espositivi, argomentativi).

Riconoscere le principali relazioni fra significati delle parole (sinonimia, opposizione, inclusione). Conoscere l'organizzazione del lessico in campi semantici e famiglie lessicali.

Conoscere i principali meccanismi di formazione delle parole: derivazione, composizione.

Riconoscere l’organizzazione logico-sintattica della frase semplice.

Riconoscere la struttura e la gerarchia logico-sintattica della frase complessa, almeno a un primo grado di subordinazione.

Riconoscere in un testo le parti del discorso, o categorie lessicali e i loro tratti grammaticali.

Riconoscere i connettivi sintattici e testuali, i segni interpuntivi e la loro funzione specifica.

Riflettere sui propri errori tipici, segnalati dall'insegnante, allo scopo di imparare ad autocorreggerli nella produzione scritta.


-Strutture essenziali dei testi narrativi,espositivi ed argomentativi

-Principali connettivi logici

-Varietà lessicali in rapporto ad ambiti e contesti diversi

-Denotazione e connotazione

-Le caratteristiche di un testo letterario narrativo in prosa: sequenze, trama ed intreccio, tempo, spazio, personaggi

-Brani tratti da testi narrativi inerenti le tematiche di Cittadinanza e Costituzione

-Principali generi letterari con particolare riferimento alla

tradizione italiana

-Contesto storico di riferimento di alcuni autori e opere dell’Ottocento e Novecento

-Il livello metrico e fonico del testo poetico: rime, strofe principali

-Figure retoriche

-Caratteristiche e struttura del racconto in prima persona: il Diario, l’Autobiografia e la Lettera

-Caratteristiche e struttura di: testo argomentativo, cronaca, relazione, articolo giornalistico e

recensione

-Strategie e modalità per prendere appunti in modo efficace

-Fasi di progettazione dei testi delle tipologie indicate

-Struttura della frase complessa (proposizione principale o indipendente, la coordinazione, la subordinazione, le proposizioni subordinate)

-Principali tecniche per elaborare testi pertinenti e organici: scaletta, grafo e mappa concettuale.



Ascoltare e comprendere le fasi dell’itinerario di lavoro.

Analizzare testi comunicativi particolari e rilevarne le caratteristiche lessicali e strutturali.

Mettere in relazioni le informazioni ascoltate per ricostruire la notizia, l’immagine o il messaggio.

Organizzare un dibattito su una particolare tematica.

Utilizzare e costruire scalette , schemi, mappe per elaborare testi letti.

Individuare e selezionare informazioni da testi diversi, continui e non continui.

Produrre testi per diversi scopi comunicativi, utilizzando anche canali e supporti diversi (musica, immagini, tecnologie).

Elaborare varie tipologie di comunicazioni in contesti significativi, scolastici ed extrascolastici (visite ad istituzioni, interviste, etc.)



Redigere opuscoli informativi in occasione di manifestazioni scolastiche.



EVIDENZE

  • Interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, rispettando gli interlocutori, le regole della conversazione e osservando un registro adeguato al contesto e ai destinatari.

  • Ascolta e comprende testi di vario tipo "diretti" e "trasmessi" dai media, riferendone il significato, esprimendo valutazioni e giudizi.

  • Espone oralmente all'insegnante e ai compagni argomenti di studio e di ricerca, anche avvalendosi di supporti specifici (schemi, mappe, presentazioni al computer, ecc.).

  • Legge testi di vario genere e tipologia esprimendo giudizi e ricavandone informazioni.

  • Scrive correttamente testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) adeguati a situazione, argomento, scopo, destinatario.

  • Produce testi multimediali, utilizzando l’accostamento dei linguaggi verbali con quelli iconici e sonori.

  • Comprende e usa in modo appropriato le parole del vocabolario di base (fondamentale; di alto uso; di alta disponibilità).

  • Riconosce e usa termini specialistici in base ai campi di discorso.

  • Riconosce il rapporto tra varietà linguistiche/lingue diverse (plurilinguismo) e il loro uso nello spazio geografico, sociale e comunicativo

  • Padroneggia e applica in situazioni diverse le conoscenze fondamentali relative al lessico, alla morfologia, alla sintassi.




COMPETENZA CHIAVE EUROPEA

COMUNICAZIONE NELLA LINGUA STRANIERA – LINGUA INGLESE

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

Comprendere frasi ed espressioni del linguaggio di base su argomenti di immediata rilevanza (informazioni personali, famiglia, scuola, città, routines, tempo libero, interessi,.…).
Comunicare oralmente in situazioni di vita quotidiana su argomenti familiari, anche attraverso strumenti digitali.
Interagire per iscritto su argomenti di vita quotidiana e del proprio vissuto, anche in rete.



Ascolto (comprensione orale)

Comprendere i punti essenziali di un discorso, a condizione che venga usata una lingua chiara e che si parli di argomenti familiari.


Individuare l’informazione principale di semplici video filmati su argomenti noti.
Usare la lingua inglese quale veicolo per interiorizzare argomenti di studio di altre discipline.
Parlato (produzione e interazione orale)
Esprimersi in modo semplice su argomenti di vita quotidiana e di immediato interesse. Esprimere opinioni e gusti. Raccontare semplici esperienze.
Interagire con uno o più interlocutori conversando di argomenti di vita quotidiana e di immediato interesse.

Conversare in modo semplice, facendo domande e scambiando contenuti del vissuto quotidiano.


Lettura (comprensione scritta)
Leggere e individuare informazioni esplicite o anche implicite in brevi testi di uso quotidiano, brevi storie, semplici biografie e contenuti di studio di altre discipline.
Scrittura (produzione scritta)
Scrivere testi su esperienze personali, esprimendo sensazioni e opinioni con frasi semplici.

Scrivere brevi lettere personali con lessico appropriato e sintassi elementare.


Riflessione sulla lingua

Rilevare semplici regolarità e variazioni nella forma di testi scritti di uso comune.

Confrontare parole e strutture relative a codici verbali diversi e rilevare semplici analogie e differenze

Riconoscere il proprio stile cognitivo e che cosa ostacola il proprio apprendimento.




Lessico di base su argomenti di vita quotidiana

Uso del dizionario bilingue

Regole grammaticali fondamentali





ESEMPI

In contesti simulati, interagire con coetanei in lingua straniera simulando una

conversazione su aspetti di vita quotidiana.

Intrattenere corrispondenza in lingua straniera.

Scrivere semplici articoli di giornale su argomenti di studio.

Redigere una semplice descrizione di sé in lingua straniera.

Scrivere semplici didascalie, brevi schede informative, avvisi, istruzioni in lingua

straniera.

Recitare in lingua straniera

Ricavare informazioni da fogli di istruzioni, regolamenti, guide turistiche e testi di vario

tipo redatti in lingua straniera.





EVIDENZE

Interagisce verbalmente con interlocutori collaboranti su argomenti

noti.


Scrive comunicazioni relative a contesti noti.
Legge e comprende comunicazioni scritte relative a contesti noti.
Comprende il senso generale di messaggi provenienti dai media.
Opera confronti linguistici e relativi a elementi culturali tra la lingua

materna e le lingue studiate.







COMPETENZA CHIAVE EUROPEA

COMUNICAZIONE NELLA LINGUA STRANIERA – LINGUA FRANCESE

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

Comprendere frasi ed espressioni del linguaggio di base su argomenti di immediata rilevanza (informazioni personali, famiglia, scuola, città, routines, tempo libero, interessi,.…).
Comunicare oralmente in situazioni di vita quotidiana su argomenti familiari, anche attraverso strumenti digitali.
Interagire per iscritto su argomenti di vita quotidiana e del proprio vissuto, anche in rete.



Ascolto (comprensione orale)

Comprendere la lingua di base relativa ad argomenti della vita quotidiana noti, pronunciata

chiaramente.
Comprendere brevi testi multimediali su argomenti noti.
Parlato (produzione e interazione

orale)

Descrivere persone, luoghi e oggetti

familiari utilizzando parole e frasi note.

Comunicare fatti e situazioni personali facendo uso anche del linguaggio non verbale.

Interagire in semplici dialoghi su argomenti noti.
Lettura (comprensione scritta)

Comprendere testi semplici relativi ad argomenti noti.


Scrittura (produzione scritta)

Scrivere testi brevi e semplici, anche con errori che non compromettano la comprensibilità del messaggio



Riflessione sulla lingua

Rilevare semplici regolarità e variazioni nella forma di testi scritti di uso comune.

Confrontare parole e strutture relative a codici verbali diversi e rilevare semplici analogie e differenze

Riconoscere il proprio stile cognitivo e che cosa ostacola il proprio apprendimento.




Lessico di base su argomenti di vita quotidiana

Uso del dizionario bilingue

Regole grammaticali fondamentali





ESEMPI

In contesti simulati, interagire con coetanei in lingua straniera simulando una

conversazione su aspetti di vita quotidiana.

Intrattenere corrispondenza in lingua straniera.

Scrivere semplici articoli di giornale su argomenti di studio.

Redigere una semplice descrizione di sé in lingua straniera.

Scrivere semplici didascalie, brevi schede informative, avvisi, istruzioni in lingua

straniera.

Recitare in lingua straniera

Ricavare informazioni da fogli di istruzioni, regolamenti, guide turistiche e testi di vario

tipo redatti in lingua straniera.





EVIDENZE

Interagisce verbalmente con interlocutori collaboranti su argomenti

noti.


Scrive comunicazioni relative a contesti noti.
Legge e comprende comunicazioni scritte relative a contesti noti.
Comprende il senso generale di messaggi provenienti dai media.
Opera confronti linguistici e relativi a elementi culturali tra la lingua

materna e le lingue studiate.



COMPETENZA CHIAVE EUROPEA

COMPETENZE DI BASE IN SCIENZE

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana, formulare ipotesi e verificarle, utilizzando semplici schematizzazioni e modellizzazioni.

Riconoscere e descrivere

fenomeni fondamentali del

mondo fisico, biologico e tecnologico

Utilizzare il proprio patrimonio di conoscenze per comprendere le problematiche scientifiche di attualità e per assumere comportamenti responsabili in relazione al proprio stile di vita, alla promozione della salute e all’uso delle risorse


Fisica e chimica

-Eseguire una esperienza seguendo il metodo scientifico

-Raccogliere dati attraverso l’osservazione diretta dei fenomeni naturali (fisici,chimici, biologici, geologici) o degli oggetti

artificiali o attraverso la consultazione di testi e manuali o media

-Organizzare e rappresentare i dati raccolti

-Distinguere miscugli omogenei da quelli eterogenei

-Distinguere gli stati fisici della materia e i passaggi di stato

-Individuare le proprietà di aria, acqua e suolo

-Utilizzare classificazioni, generalizzazioni e/o schemi logici

-Utilizzare concetti fisici fondamentali quali: temperatura e calore, …in varie situazioni.

Distinguere trasformazioni chimiche da quelle fisiche, un elemento da un composto

-Leggere una semplice reazione chimica scritta in modo simbolico

-Rappresentare graficamente i vari moti in diagrammi spazio-tempo

-Distinguere i vari tipi di moto interpretando diagrammi spazio-tempo

-Rappresentare le forze con vettori

-Comporre forze e rappresentare la risultante

-Risolvere semplici problemi applicando la formula della pressione e del peso

specifico

-Trovare situazioni di equilibrio di una leva e di un corpo.

-Applicare il principio di Archimede in semplici problemi

Utilizzare concetti fisici fondamentali quali: pressione, velocità, densità, forza ed energia, …in varie situazioni.

-Effettuare semplici esperienze per dimostrare l’esistenza di cariche elettriche e la differenza di conduttori e isolanti.

-Calcolare tensione, intensità e resistenza in un circuito elettrico applicando la legge di Ohm.

Biologia
-Riconoscere le caratteristiche che differenziano un vivente da un non vivente

-Saper indicare i diversi livelli di organizzazione dei viventi,dalla cellula all'organismo

-Individuare l’unità e la diversità dei viventi, effettuando attività a scuola, in laboratorio o in musei scientifico-naturalistici.

-Conoscere e utilizzare le grandi classificazioni.

-Riconoscere e definire i principali aspetti di un ecosistema

-Essere consapevoli del ruolo che i processi tecnologici giocano nella modifica dell’ambiente che ci circonda considerato come sistema.

-Conoscere sistemi ed apparati del corpo umano

-Descrivere le funzioni principali di ogni apparato

-Riconoscere la forma e le funzioni degli elementi figurati del sangue

-Riconoscere i principi nutritivi nei gruppi alimentari e distinguerne le funzioni.

-Gestire correttamente il proprio corpo; interpretare lo stato di benessere e di malessere che può derivare dalle sue alterazioni; vivere la sessualità in modo equilibrato; attuare scelte per affrontare i rischi connessi con una cattiva alimentazione, con il fumo, con le droghe.

-Conoscere le basi biologiche della trasmissione dei caratteri ereditaria acquisendo le prime elementari nozioni di genetica

-Individuare gli adattamenti e la dimensione storica della vita (evoluzione

Astronomia e Scienze della Terra

-Elaborare idee e modelli interpretativi dei più evidenti fenomeni celesti attraverso l’osservazione del cielo diurno e notturno nel corso dell’anno.

-Interpretare i fenomeni osservati anche con l’aiuto di planetari e/o simulazioni al computer.

-ricostruire i movimenti della Terra, da cui dipendono il dì e la notte.

-Analizzare e distinguere, con esperienze concrete, i principali tipi di rocce e i processi geologici da cui hanno avuto origine.

-Spiegare i modelli interpretativi della struttura terrestre.

-Correlare queste conoscenze alle valutazioni sul rischio geomorfologico, idrogeologico, vulcanico e sismico della propria regione e comprendere la conseguente pianificazione della protezione da questo rischio.

-Conoscere i meccanismi fondamentali dei cambiamenti globali nei sistemi naturali e nel sistema Terra nel suo complesso, e il ruolo dell’intervento umano nella trasformazione degli stessi.





Fisica e chimica

Le fasi del metodo scientifico

-Strumenti di misura adeguati alle esperienze affrontate

-Concetto di misura e sua approssimazione

-Principali strumenti e tecniche di misurazione

-Schemi, tabelle e grafici.

-Fenomeni e modelli

-Miscugli e soluzioni

-Gli stati fisici della materia e i passaggi di stato, le proprietà di aria, acqua e suolo in fenomeni fisici e chimici

- Temperatura e calore

-Dilatazione dei solidi, liquidi e gas per effetto del calore

-Il termoscopio; il termometro

-Le scale termometriche-Le trasformazioni della materia

-Miscugli e reazioni

-Reazioni chimiche

-La struttura dell’atomo

-Caratteristiche del moto

-Moto uniforme, accelerato, vario

-Caduta dei gravi

-Caratteristiche di una forza

-Baricentro dei corpi

-Le macchine semplici

-Pressione

-Peso specifico

-Principio di Archimede

Forze elettriche

-Elettricità statica

-Corrente elettrica

-Circuito elettrico

-Forze magnetiche

-Elettromagnetismo

-Legge di Ohm

-Forme di energia

-Fonti di energia

-Trasformazioni energetiche

-Problemi energetici

-Flussi di energia e cicli di materia
Biologia

-Classificazioni di viventi e non viventi

-L’organizzazione dei viventi; gli organismi più semplici; gli organismi unicellulari e pluricellulari

-La cellula: cellula procariota ed eucariota

-La cellula animale e la cellula vegetale

-Il microscopio ottico

-I vegetali e loro classificazione

-Gli animali: gli invertebrati; i vertebrati.

-Concetto di ecosistema.

- Caratteristiche degli apparati del corpo umano e le loro principali funzioni

-Composizione del sangue

-Gruppi sanguigni

-Sistema immunitario

-I principi nutritivi

-Principali norme di educazione alla salute

Sistema nervoso

-Sistema endocrino

-Apparato riproduttore

-Riproduzione sessuale

-Malattie che si trasmettono per via sessuale

-Ereditarietà dei caratteri

-Leggi di Mendel

-Malattie genetiche

-Evoluzione dei viventi

-Selezione naturale

-Teorie di Lamarck e Darwin

-Nascita della vita sulla terra


Astronomia e Scienze della Terra

- le teorie sull’origine e sull’evoluzione dell’Universo -Nebulose,stelle e pianeti

-il sole e i pianeti del Sistema solare

-La terra e i suoi moti

-La luna e i suoi moti

-Struttura interna della terra

-Vulcani e terremoti

-Teoria della tettonica a zolle




Raccogliere dati e/o informazioni relativi a semplici fenomeni naturali o riprodotti in laboratorio

-Descrivere le osservazioni e le esperienze eseguite, rispondendo a questionari.

-Condurre osservazioni e indagini nel proprio ambiente di vita per individuare rischi di natura fisica, chimica, biologica.

- Osservare al microscopio preparati tissutali di origine animale e vegetale.

- Analizzare e classificare piante e animali secondo i criteri convenzionali, individuando le regole che governano la classificazione.

- Individuare, attraverso l’analisi di biodiversità, l’adattamento degli organismi all’ambiente sia dal punto di vista morfologico, che delle caratteristiche, che dei modi di vivere.

Eseguire semplici esperimenti per separare i componenti di un miscuglio o di una soluzione.

Effettuare semplici reazioni chimiche

Eseguire semplici esperimenti sulle forze e sul moto dei corpi, eseguire misurazioni e spiegare ai compagni i risultati ottenuti descrivendo fenomeni

Spiegare con semplici modelli il funzionamento del corpo umano.

Simulare situazioni di emergenza e mettere in atto comportamenti adeguati per la salvaguardia della salute.

- Individuare gli effetti sui viventi (quindi anche sull’organismo umano) di sostanze tossico-nocive
-Effettuare esperimenti per dimostrare l’esistenza delle cariche elettriche, rappresentare graficamente circuiti elettrici e realizzare la costruzione di un semplice circuito.
-Effettuare ricognizioni per valutare i rischi presenti nell’ambiente, redigere semplici istruzioni preventive e ipotizzare misure correttive di tipo organizzativo-comportamentale e strutturale.



EVIDENZE

Capisce l’importanza del metodo sperimentale per spiegare fatti e fenomeni della vita quotidiana ed è in grado di operare in modo scientifico utilizzando la terminologia appropriata, per spiegare, i risultati ottenuti dagli esperimenti.

Individua i rapporti tra animali e vegetali, descrive le caratteristiche delle varie specie, conosce le diverse categorie sistematiche.

Descrive un fenomeno naturale attraverso la raccolta di dati, l’analisi e la rappresentazione, allo scopo di capire le grandezze e le relazioni che entrano in gioco nel fenomeno stesso.

Sa utilizzare semplici strumenti e procedure di laboratorio per interpretare fenomeni naturali o verificare le ipotesi di partenza..

Individua ed analizza le maggiori problematiche dell’ambiente in cui vive e comprende l’importanza di una corretta interazione uomo-ambiente

Riconosce le diverse parti del corpo umano e ne illustra la complessità del funzionamento

Comprende l’importanza di adottare comportamenti corretti per la salute.

Conosce la geografia della Terra e le cause dei fenomeni vulcanici e sismici ed è in grado di illustrarle anche alla luce della teoria della tettonica a zolle





COMPETENZA CHIAVE EUROPEA

MATEMATICA

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI


Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico, scritto e mentale, anche con riferimento a contesti reali

Rappresentare, confrontare ed analizzare figure geometriche, individuandone varianti, invarianti, relazioni, soprattutto a partire da situazioni reali;

Riconoscere e risolve semplici problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, giustificando il procedimento seguito e utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici


Rilevare dati significativi, analizzarli, interpretarli, sviluppare ragionamenti sugli stessi, utilizzando consapevolmente rappresentazioni grafiche e strumenti di calcolo;


Numeri

-Eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni e confronti tra i numeri conosciuti (numeri naturali, numeri interi, frazioni numeri decimali, numeri relativi

-Eseguire mentalmente semplici calcoli, utilizzando le proprietà per semplificare le operazioni.

-Dare stime approssimate per il risultato di una operazione, anche per controllare la plausibilità di un calcolo già fatto.

- Rappresentare i numeri conosciuti sulla retta.

-Utilizzare la notazione usuale per le potenze con esponente intero positivo, consapevoli del significato.

-Usare le proprietà delle potenze anche per semplificare calcoli e notazioni.

-Individuare multipli e divisori di un numero naturale e multipli e divisori comuni a più numeri.

-Comprendere il significato e l'utilità del multiplo comune più piccolo e del divisore comune più grande, in matematica e in diverse

situazioni concrete.

-Scomporre numeri naturali in fattori primi e conoscere l’utilità di tale scomposizione per diversi fini.

-Descrivere rapporti e quozienti mediante frazioni.

-Utilizzare le frazioni come operatori sui numeri naturali e sulle grandezze.

- Tradurre un problema in termini matematici, individuarne le possibili strategie risolutive ed esplicitarlo in operazioni aritmetiche.

-Utilizzare frazioni equivalenti e numeri decimali per denotare uno stesso numero razionale in diversi modi, essendo consapevoli di vantaggi e svantaggi che le diverse rappresentazioni danno a seconda degli obiettivi.

-Conoscere la radice quadrata come operatore inverso dell’elevamento al quadrato. --Dare stime della radice quadrata utilizzando solo la moltiplicazione.

-Comprendere il significato logico-operativo di rapporto ; impostare uguaglianze di rapporti per risolvere problemi di proporzionalità e percentuale; risolvere semplici problemi diretti e inversi

-Comprendere e rappresentare graficamente il concetto di funzione

-Distinguere relazioni di proporzionalità diretta e inversa,costruire tabelle e rappresentarle nel piano cartesiani.

-Risolvere equazioni di primo grado e verificare la correttezza dei procedimenti utilizzati

-Rappresentare graficamente equazioni di primo grado; comprendere il concetto di equazione e quello di funzione

-Risolvere semplici problemi utilizzando equazioni di primo grado



Spazio e figure

-Riprodurre figure e disegni geometrici, utilizzando in modo appropriato e con accuratezza opportuni strumenti

- Rappresentare punti, segmenti e figure sul piano cartesiano.

-Riprodurre figure e disegni geometrici in base a una descrizione e codificazione fatta da altri.

-Individuare le proprietà essenziali delle figure e riconoscerle in situazioni concrete.

Conoscere definizioni e proprietà significative delle principali figure piane (triangoli, quadrilateri, poligoni inscritti, circoscritti e regolari; circonferenza e cerchio).

-Conoscere il Teorema di Pitagora e applicarlo in matematica e in situazioni concrete.

- Riconoscere figure piane simili in vari contesti e riprodurre in scala una figura assegnata.

-Conoscere le formule per trovare l’area del cerchio e la lunghezza della circonferenza, conoscendo il raggio.

-Rappresentare oggetti e figure tridimensionali in vario modo tramite disegni sul piano.

-riconoscere poliedri e solidi di rotazione e descriverli.

-Visualizzare oggetti tridimensionali a partire da rappresentazioni bidimensionali.

-Calcolare il volume delle figure tridimensionali più comuni e dare stime di quello degli oggetti della vita quotidiana.

-Risolvere problemi utilizzando le proprietà geometriche delle figure.


Relazioni e funzioni

-Costruire, interpretare e trasformare formule che contengono lettere per esprimere in forma generale relazioni e proprietà.

-Esprimere la relazione di proporzionalità con una uguaglianza di frazioni e viceversa.

-Usare il piano cartesiano per rappresentare relazioni e funzioni


Misure, dati e previsioni

-Leggere dati rappresentati da semplici grafici.

-Raccogliere dati e informazioni e comunicarli con rappresentazioni iconiche.

In situazioni significative, confrontare dati al fine di prendere decisioni, utilizzando le distribuzioni delle frequenze e delle frequenze relative e le nozioni di media aritmetica e mediana.

-In semplici situazioni aleatorie, individuare gli eventi elementari, discutere i modi per assegnare a essi una probabilità, calcolare la probabilità di qualche evento, decomponendolo in eventi elementari disgiunti.

-Distinguere coppie di eventi complementari, incompatibili, indipendenti.





Numeri

-Gli insiemi numerici: N, Q; rappresentazioni, operazioni, ordinamento.

-I sistemi di numerazione.

-Operazioni e proprietà.

Potenze di numeri.

-Espressioni aritmetiche: principali operazioni

-Le fasi risolutive di un problema e loro rappresentazioni con diagrammi.

-Tecniche risolutive di un problema che utilizzano operazioni, frazioni, formule geometriche (cenni).

-L’elevamento a potenza in Q e l’operazione di radice quadrata come operazione inversa dell’elevamento a seconda potenza.

-Espressioni aritmetiche in Q.

-Rapporto tra grandezze omogenee e non omogenee.

-Grandezze direttamente e inversamente proporzionali

-Proporzioni e percentuali.

-Gli insiemi numerici Z, Q, R: rappresentazioni, operazioni, ordinamento.

-Calcolo letterale: monomi e polinomi e operazioni con essi.

-Equazioni di I grado e problemi risolvibili con equazioni di I grado.



Spazio e figure

-Gli enti fondamentali della geometria e il significato dei termini: assioma, teorema, definizione.

-Il piano euclideo: relazioni tra rette; congruenza di figure; poligoni e loro proprietà.

-Perimetro dei poligoni.

-Trasformazioni geometriche elementari e loro invarianti (cenni)

-Principali rappresentazioni di un oggetto matematico.

Il piano euclideo: congruenza di figure; poligoni e loro proprietà.

-Misure di grandezza; perimetro e area dei poligoni.

-Teorema di Pitagora.

-Trasformazioni geometriche elementari e loro invarianti.

-Tecniche risolutive di un problema che utilizzano formule di geometria piana.

Relazioni e funzioni

Il piano cartesiano e il concetto di funzione

Funzioni di proporzionalità diretta e inversa e relativi grafici


Misure, dati e previsioni

-Fasi di un’indagine statistica

Tabelle di distribuzione delle frequenze; frequenze relative, percentuali, cumulate.

Grafici di distribuzione delle frequenze.

Valori medi.

Gli eventi casuali e la probabilità; eventi complementari, incompatibili, indipendenti; probabilità composta




Esempi

-Applicare algoritmi matematici e riflettere sul loro uso.

- Eseguire stime, approssimazioni applicati a eventi della vita e dell’esperienza quotidiana.

- Problematizzazione di situazioni reali (preventivo di una gita scolastica, di un viaggio).

- lettura di cartine geografiche, riproduzione in scala di figure.

- Applicare gli strumenti della statistica a indagini sociali e ad osservazioni scientifiche

- Interpretare e ricavare informazioni da dati statistici

- utilizzare modelli e strumenti matematici in ambito scientifico sperimentale

- Utilizzare i concetti e le formule relative alla proporzionalità nelle riduzioni in scala.

- Calcolare l’incremento proporzionale di ingredienti per un semplice piatto preparato inizialmente per due persone e destinato a n persone

-Utilizzare il piano cartesiano per svolgere compiti relativi alla cartografia, alla progettazione tecnologica, all’espressione artistica, al disegno tecnico (ingrandimenti, riduzioni…),

Contestualizzare modelli algebrici in problemi reali o verosimili (impostare l’equazione per determinare un dato

sconosciuto in contesto reale; determinare, attraverso la contestualizzazione, il significato “reale” dei simboli in un’operazione o espressione algebrica

-Applicare i concetti e gli strumenti della geometria e della misura ad eventi concreti



EVIDENZE

-Utilizza, in modo sicuro, le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, ne padroneggia le diverse rappresentazioni e stima l’ordine di grandezza o la plausibilità dei risultati.

-Risolve problemi di esperienza utilizzando procedure e strumenti dell’aritmetica, della geometria, della statistica argomentando le scelte operate

-Riconosce, in contesti reali, forme e proprietà geometriche.

-Rappresenta con specifica terminologia e simbologia le figure geometriche piane, applica le principali tecniche di risoluzione dei problemi usando proprietà geometriche.

-Rappresenta oggetti tridimensionali a partire da una rappresentazione bidimensionale e, viceversa, rappresenta una figura solida

-Riconosce e descrive le relazioni tra grandezze di un fenomeno a partire da situazioni esperienziali; sa tradurre in un modello matematico fino a giungere al concetto di funzione

-Utilizza differenti strumenti di misura convenzionali per misure lineari, di superficie, di capacità, misure di tempo, coordinate geografiche; sa scegliere lo strumento più adatto in un dato contesto, sa stimare una misura.




COMPETENZA DIGITALE

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

-Saper usare con dimestichezza e in modo critico le tecnologie

- Essere consapevole delle potenzialità, dei limiti e dei rischi dell’uso delle tecnologie

dell’informazione e della comunicazione


-Capacità di cercare, raccogliere e archiviare le informazioni;

-Riconoscere potenzialità e rischi connessi all'’uso della rete

-Usare le informazioni in modo critico e sistematico;

-Accertare la pertinenza e distinguere il reale dal virtuale pur riconoscendone le correlazioni.

-Utilizzare strumenti per produrre, presentare e comprendere informazioni complesse;

-Accedere ai servizi della rete Internet, farvi ricerche e usarli.



-Usare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informatica in ambito comunicativo e nel tempo libero.

-Procedure di utilizzo sicuro e legale della rete




-Utilizzare i mezzi informatici per redigere i testi delle ricerche, delle relazioni, dei rapporti, degli esperimenti.

-Utilizzare PowerPoint per effettuare semplici presentazioni.

-Costruire semplici ipertesti.

-Utilizzare Internet e i motori di ricerca per ricercare informazioni, con la supervisione dell’insegnante e utilizzando le più semplici misure di sicurezza per prevenire crimini, frodi e per tutelare la sicurezza dei dati e la riservatezza.




EVIDENZE

  • Utilizza i mezzi di comunicazione che possiede in modo opportuno, rispettando le regole comuni definite e relative all’ambito in cui si trova a operare.

  • È in grado di identificare quale mezzo di comunicazione/informazione è più utile usare rispetto a un compito/scopo dato/indicato.

  • Conosce gli strumenti, le funzioni e la sintassi di base dei principali programmi di scrittura e di self publishing (anche Open Source).

  • Produce elaborati (di complessità diversa) rispettando una mappa predefinita/dei criteri predefiniti, utilizzando i programmi, la struttura e le modalità operative più adatte al raggiungimento dell’obiettivo.

IMPARARE A IMPARARE

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

-Organizzare il proprio apprendimento sia individualmente che in gruppo.

-Perseguire obiettivi di apprendimento basati su scelte e decisioni prese consapevolmente e autonomamente, per apprendere, ma soprattutto per continuare ad apprendere, lungo tutto l’arco della vita e nella prospettiva di una conoscenza condivisa e di un apprendimento come processo socialmente connotato.



-Acquisire, procurarsi, elaborare e assimilare nuove conoscenze e abilità;

-Consacrare del tempo per apprendere in modo autonomo e autodisciplinandosi, ma anche per lavorare collaborando;

-Cogliere i vantaggi che possono derivare da un gruppo eterogeneo e condividere ciò che si è appreso;

-Organizzare il proprio apprendimento, valutare il proprio lavoro e cercare informazioni.



-Strategie di apprendimento

-Metodologie e strumenti di ricerca dell’informazione

-Mappe concettuali, schemi, tabelle, grafici

-Strategie di autoregolazione e di organizzazione delle priorità e delle risorse




-Pianificare compiti da svolgere e impegni, organizzandoli secondo priorità e il tempo a disposizione


EVIDENZE

  • Pone domande pertinenti.

  • Reperisce informazioni da varie fonti.

  • Organizza le informazioni (ordinare, confrontare, collegare).

  • Applica strategie di studio.

  • Argomenta in modo critico le conoscenze acquisite.

  • Autovaluta il processo di apprendimento

COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

-Partecipare efficacemente e costruttivamente in modo particolare alla vita in società differenti tra loro

-Risolvere i conflitti dove necessario.

-Conoscere le strutture sociopolitiche.


-Comprendere i codici di comportamento e i modi generalmente accettati nei diversi ambienti e nella società;

-Conoscere i concetti di base riguardanti le singole persone, i gruppi, le organizzazioni del lavoro, la parità e la non discriminazione tra i sessi, le società e le culture;

-Comprendere le dimensioni multiculturali e socioeconomiche delle società europee/extraeuropee e il modo in cui le identità culturali interagiscono tra loro.


-Comunicazione costruttiva in ambienti differenti, con atteggiamenti di tolleranza;

-Rispetto dei diversi punti di vista;

-Regolamento d‘Istituto

-Principi fondamentali della Costituzione

-Organismi Nazionali e Internazionali

-Norme di partecipazione democratica



-Stesura del Regolamento di classe;

-Riflessione sui comportamenti e sulle modalità di relazione interpersonale

-Superamento di pregiudizi e ricerca di compromessi.

-Tutoraggio tra pari



EVIDENZE

  • Aspetta il proprio turno prima di parlare; ascolta prima di chiedere.

  • Collabora all’elaborazione delle regole della classe e le rispetta.

  • In un gruppo, fa proposte che tengono conto anche delle opinioni ed esigenze altrui.

  • Partecipa attivamente alle attività formali e non formali, senza escludere nessuno dalla conversazione o dalle attività.

  • Assume le conseguenze dei propri comportamenti, senza accampare giustificazioni dipendenti da fattori esterni.

  • Assume comportamenti rispettosi di sé, degli altri, dell’ambiente.

  • Argomenta criticamente intorno al significato delle regole e delle norme di principale rilevanza nella vita quotidiana e sul senso dei comportamenti dei cittadini.

  • Conosce le agenzie di servizio pubblico della propria comunità e le loro funzioni.

  • Conosce gli organi di governo e le funzioni degli enti locali.

  • Conosce gli organi dello Stato e le funzioni di quelli principali

  • Conosce alcuni articoli della Costituzione.

  • Conosce i principali enti sovranazionali: UE, ONU

SPIRITO DI INIZIATIVA E IMPRENDITORIALITÀ

COMPETENZE SPECIFICHE

ABILITÁ

CONOSCENZE

COMPITI

SIGNIFICATIVI

-Tradurre le idee in azione.

-Pianificare e gestire progetti per raggiungere obiettivi

-Portare a termine compiti e iniziative

-Adottare strategie di problem solving





-Identificare le opportunità disponibili per attività personali

-Lavorare sia individualmente sia in collaborazione all’interno di gruppi;

-Giudicare e individuare i propri punti di forza e di debolezza.

-Individuare problemi, scegliere soluzioni e attuarle e valutarne i risultati

-Discutere ed argomentare in gruppo le motivazioni delle scelte

-Trovare soluzioni nuove



-Fasi del problem solving

-Diagrammi di flusso

-Strumenti per la decisione


-Rappresentare drammatizzazioni utilizzando linguaggi diversi.

-Realizzare mostre e spettacoli interculturali, a partire dall’esperienza di vita nella classe e nella scuola

-Ricostruire attraverso plastici, ipertesti, elaborazioni grafiche e/o multimediali scenari relativi alle civiltà studiate;

-analizzarli attraverso lo studio di caso e il gioco dei ruoli.



EVIDENZE

  • Prende decisioni, singolarmente e/o condivise da un gruppo.

  • Valuta tempi, strumenti, risorse rispetto a un compito assegnato.

  • Progetta un percorso operativo e lo ristruttura in base a problematiche insorte,

  • trovando nuove strategie risolutive.

  • Coordina l’attività personale e/o di un gruppo.

  • Sa autovalutarsi, riflettendo sul percorso svolto.



METODOLOGIA

STRATEGIE

MEZZI E STRUMENTI

Recupero: lezione frontale/ dialogata, brainstorming, metodo induttivo , meta cognitivo, ludico-emozionale, tutoring, cooperative learning, problem solving.

Consolidamento: lezione frontale/ dialogata, brainstorming, metodo induttivo , deduttivo ed euristico, della ricerca-azione, meta cognitivo, ludico-emozionale, tutoring, cooperative learning, problem solving.

Potenziamento: lezione frontale/ dialogata, brainstorming, metodo induttivo , deduttivo ed euristico, della ricerca-azione, meta cognitivo, ludico-emozionale, tutoring, cooperative learning, problem solving.)


Recupero:Studio assistito in classe sotto la guida dell’insegnante/tutor

Adattamento dei contenuti disciplinari

Assiduo controllo dell’apprendimento Conferimento di incarichi di responsabilità per coinvolgere maggiormente l’allievo. Strumenti compensativi: calcolatrice e computer

Offerta di situazioni gratificanti



Consolidamento:Stimolare l'allievo a dare sistematicità allo studio, fissando

tempi, fasi e priorità di lavoro.

Controllo dell’apprendimento Attività integrative extracurriculari

Potenziamento: Stimolo alla ricerca di soluzioni non note

Affidamento di incarichi (organizzare e coordinare il lavoro di gruppo)

Attività integrative extracurriculari.


Strumenti fisici: LIM e uso del computer, quotidiani, riviste, testi anche alternativi, carte geografiche e storiche, foto e illustrazioni,web e applicazioni didattiche

Strumenti formativi: tabelle, grafici ad albero, diagrammi di flusso, schede preimpostate, istogrammi, aerogrammi, carte tematiche.




  1   2


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale