Comune di policoro provincia di matera


ARTICOLO 16 AREE FABBRICABILI COLTIVATE DA IMPRENDITORI AGRICOLI E COLTIVATORI DIRETTI



Scaricare 211 Kb.
Pagina28/87
28.03.2019
Dimensione del file211 Kb.
1   ...   24   25   26   27   28   29   30   31   ...   87

ARTICOLO 16 AREE FABBRICABILI COLTIVATE DA IMPRENDITORI AGRICOLI E COLTIVATORI DIRETTI


Le aree fabbricabili sulle quali persiste l’utilizzazione agro-silvo-pastorale mediante l’esercizio di attività dirette alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, funghicoltura ed allevamento di animali , possono corrispondere l’imposta municipale propria come terreno agricolo, sulla base del reddito dominicale, se possedute e condotte direttamente da coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali (IAP) di cui all’art.1 del D.Lgs.99/2004, iscritti nella previdenza agricola . La qualifica di imprenditore agricolo professionale (IAP), oltre che alle persone fisiche può essere riconosciuta anche alle società di persone, cooperative e di capitale, anche a scopo consortile.

2. Le società di persone, cooperative e di capitali, anche a scopo consortile, sono considerate imprenditori agricoli professionali qualora lo statuto preveda quale oggetto sociale l'esercizio esclusivo delle attività agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile e siano in possesso dei seguenti requisiti:

  1. nel caso di società di persone qualora almeno un socio sia in possesso della qualifica di imprenditore agricolo professionale. Per le società in accomandita la qualifica si riferisce ai soci accomandatari;

  2. nel caso di società cooperative,comprese quelle di conduzione di aziende agricole, qualora almeno un quinto dei soci sia in possesso della qualifica di IAP;

  3. nel caso di società di capitali qualora almeno un amministratore sia in possesso della qualifica di IAP.

In ogni caso, ai fini del riconoscimento della qualifica di IAP è necessaria l’ulteriore condizione che l’imprenditore agricolo professionale persona fisica, anche ove socio di società di persone o cooperative, ovvero amministratore di società di capitali, deve essere iscritto nella gestione previdenziale ed assistenziale agricola. .

Inoltre, nel caso in cui il terreno è posseduto da più soggetti ma è condotto da uno solo, che abbia i requisiti richiesti, l’agevolazione in questione si applica a tutti i comproprietari.




Capitolo 1 disciplina generale “iuc”
A decorrere dall’anno 2014, non è dovuta l’imposta municipale propria
L’imposta municipale propria non si applica, altresì:
Sono considerate direttamente adibite ad abitazione principale le seguenti unità immobiliari
Sono escluse dal tributo:
La tari è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte
Per la determinazione del n° di componenti il nucleo familiare nei casi previsti dal regolamento comunale
La quota fissa della tariffa per le utenze non domestiche



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   24   25   26   27   28   29   30   31   ...   87


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale