Comune di policoro provincia di matera


ARTICOLO 20 RISCOSSIONE COATTIVA



Scaricare 211 Kb.
Pagina32/87
28.03.2019
Dimensione del file211 Kb.
1   ...   28   29   30   31   32   33   34   35   ...   87

ARTICOLO 20 RISCOSSIONE COATTIVA


  1. Ai sensi del comma 163, art.1, L. 296/2006, il diritto dell’ente locale a riscuotere il tributo si forma nel momento in qui è divenuto definitivo l’accertamento, che si verifica con il decorso di:

‐ 60 giorni dalla notificazione, in caso di mancata impugnazione davanti alle commissioni tributarie;

‐ 60 giorni dalla notificazione della sentenza non ulteriormente impugnata;

‐ 1 anno e 46 giorni dal deposito della sentenza di merito non notificata e non ulteriormente impugnata.

Pertanto le somme liquidate dal comune per imposta, sanzioni ed interessi, se non versate entro i termine sopra riportati, salvo che sia emesso provvedimento di sospensione, sono riscosse coattivamente mediante:



  1. il combinato disposto dei Decreti del Presidente della Repubblica del 29 settembre 1973 n. 602 e del 28 gennaio 1988 n. 43 (ruolo) ;

  2. sulla base dell’ingiunzione prevista dal testo unico di cui al regio decreto 14 aprile 1910, n. 639, che costituisce titolo esecutivo, nonché secondo le disposizioni del titolo II del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, in quanto compatibili, comunque nel rispetto dei limiti di importo e delle condizioni stabilite per gli agenti della riscossione in caso di iscrizione ipotecaria e di espropriazione forzata immobiliare.

  1. Ai fini di cui al comma 1 lettera a) Ai sensi del comma 163, art.1, L. 296/2006, il titolo esecutivo per la riscossione coattiva di tributi locali deve essere notificato al contribuente entro il 31/12 del terzo anno successivo a quello in cui l'accertamento è divenuto definitivo.

  2. La decadenza dal potere d’agire in via coattiva, come riportata al comma 3, si applica anche alla procedura di ingiunzione fiscale.


Capitolo 1 disciplina generale “iuc”
A decorrere dall’anno 2014, non è dovuta l’imposta municipale propria
L’imposta municipale propria non si applica, altresì:
Sono considerate direttamente adibite ad abitazione principale le seguenti unità immobiliari
Sono escluse dal tributo:
La tari è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte
Per la determinazione del n° di componenti il nucleo familiare nei casi previsti dal regolamento comunale
La quota fissa della tariffa per le utenze non domestiche



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   28   29   30   31   32   33   34   35   ...   87


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale