Comune di policoro provincia di matera


TITOLO IV – Riduzioni e agevolazioni



Scaricare 211 Kb.
Pagina72/87
28.03.2019
Dimensione del file211 Kb.
1   ...   68   69   70   71   72   73   74   75   ...   87

TITOLO IV – Riduzioni e agevolazioni

Art. 22 Riduzioni per le utenze domestiche


  1. La tariffa è ridotta del 20%, nella quota fissa e nella quota variabile, alle utenze domestiche che si trovano nelle seguenti condizioni:

    • abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni nell’anno solare;;

    • abitazioni occupate da soggetti aventi residenza o dimora, per più di sei mesi l’anno, all’estero.

    • Abitazioni con unico occupante.

Le suddette riduzioni sono alternative e, quindi, non cumulabili tra di loro;

2 . La tariffa è ridotta del 30%, nella quota fissa e nella quota variabile, alle utenze domestiche ed agli annessi agricoli ubicate in zone qualificate “rurali”;

3.Alle utenze domestiche che abbiano avviato il compostaggio dei propri scarti organici ai fini dell’utilizzo in sito del materiale prodotto è riconosciuta una riduzione del 30% della tariffa (quota fissa e quota variabile). L’applicazione della riduzione deve essere richiesta con apposita istanza contenente l’impegno dell’utente sia ad eseguire la pratica del compostaggio domestico in modo continuativo sia ad assicurare l’accesso del personale incaricato alla verifica delle modalità e/o della qualità della sua produzione. L’utente è inoltre tenuto a dimostrare di avere nella sua disponibilità esclusiva, nell’ambito del territorio comunale, un orto, giardino o un’area verde, in cui utilizzare in modo diretto il compost prodotto, avente una superficie di almeno 25 mq.

La suddetta riduzione è alternativa, e quindi non cumulabile, a quella di cui al punto 2).

4.Il Comune, nell’ambito degli interventi socio-assistenziali ed entro determinati limiti, che verranno determinati annualmente in sede di deliberazione delle tariffe, può concedere agevolazioni ai soggetti in condizioni di grave disagio sociale ed economico. Tali agevolazioni possono consistere in esenzioni e/o riduzioni del tributo a favore di nuclei familiari con indicatori ISEE le cui soglie vengono determinate anch’esse, annualmente, in sede di deliberazione delle tariffe”.




Capitolo 1 disciplina generale “iuc”
A decorrere dall’anno 2014, non è dovuta l’imposta municipale propria
L’imposta municipale propria non si applica, altresì:
Sono considerate direttamente adibite ad abitazione principale le seguenti unità immobiliari
Sono escluse dal tributo:
La tari è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte
Per la determinazione del n° di componenti il nucleo familiare nei casi previsti dal regolamento comunale
La quota fissa della tariffa per le utenze non domestiche



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   68   69   70   71   72   73   74   75   ...   87


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale