Comunicato stampa cp ces96-2006 cp it



Scaricare 164.5 Kb.
23.05.2018
Dimensione del file164.5 Kb.

COMUNICATO STAMPA N. 096/2006

18 ottobre 2006


IT



Mostra a cura del CESE e dell'Istituto di cultura finlandese
"Le donne finlandesi e l'arte contemporanea"
Eeva-Leena Eklund, Maiju Salmenkivi, Milla Toivanen:

tre donne, tre mondi diversi…
Comitato economico e sociale europeo

26.10 - 16.11.2006

Rue Belliard 99, B-1040 Bruxelles
Vernissage della mostra il 25 ottobre

dalle 18.30 alle 20.30



Si prega di prenotare per e-mail all'indirizzo exhibitions@eesc.europa.eu
http://www.eesc.europa.eu e www.finncult.be
Eeva-Leena Eklund, Maiju Salmenkivi, Milla Toivanen sono tre pittrici finlandesi che, pur avendo cose in comune, sono nate lo stesso anno (1972) e hanno frequentato lo stesso istituto d'arte, l'Accademia Kuva a Helsinki, si muovono in universi artistici distinti…
Il mondo di Eeva-Leena Eklund è popolato di personaggi nel contempo sublimi e grotteschi. Il suo lavoro è estremamente originale ed eccentrico e cela un'atmosfera insolita. I colori che la pittrice usa di più nei suoi dipinti sono il rosa acceso, il nero e il beige. Con Eeva-Leena Eklund, ci immergiamo in un universo che a prima vista può sembrare kitsch ma che mostra in realtà una versione poetica degli oggetti del passato dell'artista. Ogni quadro illustra la storia di un oggetto abbandonato dall'artista e poi ritrovato con amore attraverso la sua opera. La cifra del suo lavoro artistico è la sincerità.
Maiju Salmenkivi interpreta in modo personale un mondo onirico ispirato a correnti artistiche come il romanticismo o il gotico. Manipola in modo ingegnoso l'angolo visuale dei suoi dipinti, gioca con i colori e mescola il reale e l'astratto. Salmenkivi crea immagini allusive come una parete di fondo, una giovane donna di una naturalezza sconcertante e rapporti umani; dipinge come se realizzasse un film. Nei suoi quadri esprime il fascino che prova per gli opposti. Dipinge un Frankenstein che emana una sorta di innocenza e rappresenta Cappuccetto rosso come una bambina cattiva. Nei suoi quadri l'artista cerca di mostrare come la verità sia complessa.
Le opere di Milla Toivanen ritraggono la vita e l'ambiente dell'artista, sono piccoli frammenti della sua esistenza. Ogni pennellata racconta una storia strana senza un inizio né una fine ben definiti. La pittrice usa nelle sue opere tratti sfumati e colori neutri, in particolare il nero e i toni pastello. I lavori di Milla Toivanen si basano sulla sua esperienza e sulle sue emozioni e attraverso i suoi quadri l'artista afferma le sue opinioni, senza per questo puntare il dito su tutto quello che non va nel mondo.
In allegato: Salmenkivi: The Sisters (2006), Eklund: Mother and bambi (2006), Toivanen: The Mirror (2005). Le foto sono disponibili in stampa di alta qualità presso il servizio stampa del CESE.






Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Karel Govaert o Christian Weger, servizio stampa del CESE

99 rue Belliard, B-1040 Bruxelles

tel.: +32 2 546 9396/9586; cell.: +32 475 75 32 02

e-mail: press@eesc.europa.eu

sito web: http://www.eesc.europa.eu/

Comunicati stampa:

http://www.eesc.europa.eu/activities/press/cp/index_fr.asp







Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) rappresenta le diverse componenti economiche e sociali della società civile organizzata. Istituito dal Trattato di Roma nel 1957, è un organo istituzionale consultivo. Questa sua funzione consultiva permette ai suoi membri, e quindi alle organizzazioni che essi rappresentano, di partecipare al processo decisionale comunitario. Il CESE è composto di 317 membri, che sono nominati dal Consiglio.






Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale