Confrontabilità e l’additività



Scaricare 445 b.
17.11.2017
Dimensione del file445 b.


Una porzione di materia viene definito oggetto o corpo. Per oggetto intendiamo anche una figura geometrica sia nel piano ( triangolo, poligono, segmento) sia nello spazio (solidi in generale). Gli oggetti che ci circondano hanno delle qualità come la lunghezza, il peso, la forma, l’altezza, la superficie e cosi via. Alcune di queste qualità sono confrontabili tra di loro come la lunghezza di due segmenti, il peso di due corpi; altre non lo sono. Ci sono qualità che hanno due proprietà: la confrontabilità e l’additività.

  • Una porzione di materia viene definito oggetto o corpo. Per oggetto intendiamo anche una figura geometrica sia nel piano ( triangolo, poligono, segmento) sia nello spazio (solidi in generale). Gli oggetti che ci circondano hanno delle qualità come la lunghezza, il peso, la forma, l’altezza, la superficie e cosi via. Alcune di queste qualità sono confrontabili tra di loro come la lunghezza di due segmenti, il peso di due corpi; altre non lo sono. Ci sono qualità che hanno due proprietà: la confrontabilità e l’additività.

  • Una qualità che ha tutte e due le proprietà si dice grandezza. Dunque si ha la seguente

  •  




















Si hanno le seguenti importanti

  • Si hanno le seguenti importanti

  • Dalla definizione segue che il rapporto tra le misure delle due grandezze omogenee è un numero razionale.

  •  

  • Dalla definizione segue che il rapporto tra le misure di due grandezze incommensurabili è un numero irrazionale.

  • Un esempio di grandezze incommensurabili è dato dal lato e dalla diagonale di un quadrato; un altro esempio è dato dal lato e dalla diagonale di un pentagono.

  • Si può affermare, allora, che il rapporto tra due grandezze omogenee è un numero reale (positivo); esso è un numero razionale nel caso di grandezze commensurabili,

  • irrazionale nel caso di grandezze incommensurabili.

  •  






©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale