Conoscere le principali teorie dell’apprendimento in età adulta



Scaricare 445 b.
21.12.2017
Dimensione del file445 b.



Conoscere le principali teorie dell’apprendimento in età adulta

  • Conoscere le principali teorie dell’apprendimento in età adulta

  • Applicare modelli di apprendimento in età adulta



Pensate a due situazioni che esemplifichino

  • Pensate a due situazioni che esemplifichino

  • gli assunti rispettivamente della pedagogia e della andragogia

  • Come si adatta il modello andragogico al vostro stile di apprendimento?



Le teorie dell’apprendimento si occupano dei modi nei quali un organismo apprende, mentre le teorie dell’insegnamento si occupano dei modi nei quali una persona influenza l’apprendimento di un organismo (Gage, 1972)

  • Le teorie dell’apprendimento si occupano dei modi nei quali un organismo apprende, mentre le teorie dell’insegnamento si occupano dei modi nei quali una persona influenza l’apprendimento di un organismo (Gage, 1972)

  • <>



  • Secondo gli psicologi della Gestalt il compito dell’insegnante consiste essenzialmente nell’aiutare l’individuo a vedere le relazioni significative e nel gestire l’istruzione in modo da organizzare le sue esperienze in schemi funzionali.



  • Il docente propone situazioni stimolanti

  • Per Gagnè insegnare significa <<predisporre condizioni che sono esterne al discente>>

  • Il ruolo dell’insegnante consiste nel modellare il comportamento



Carl Rogers definisce l’insegnante “facilitatore dell’apprendimento

  • Carl Rogers definisce l’insegnante “facilitatore dell’apprendimento

  • Maslow mette l’accento sulla responsabilità dell’insegnante nel dare sicurezza



Orientato sul discente

  • Orientato sul discente

  • Utilizza metodologie attive (active learning),stile di comunicazione che facilita l’interazione d’aula ,attività e strumenti che coinvolgono il discente nel fare qualcosa



Focus docente

  • Focus docente

  • Passivo

  • Individuale

  • Esperienza impersonale

  • Non trasferibile

  • Problemi professionali

  • Ingaggio cognitivo

  • Impatto personale





Preparare i discenti

  • Preparare i discenti

  • Clima

  • Pianificazione

  • Diagnosi dei bisogni

  • Formulazione degli obiettivi

  • Progettazione

  • Apprendimento

  • Valutazione



Minimo impegno

  • Minimo impegno

  • Orientato verso l’autorità,formale, competitivo



Da parte dell’insegnante

  • Da parte dell’insegnante

  • Da parte dell’insegnante



Da parte dell’insegnante

  • Da parte dell’insegnante

  • Logica della materia, unità di contenuto



Tecnica di trasmissione dei contenuti

  • Tecnica di trasmissione dei contenuti

  • Da parte dell’insegnante



“da trasmettitore di contenuti a quello di gestore di un processo e quindi risorsa per i contenuti….” M.Knowels,2008

  • “da trasmettitore di contenuti a quello di gestore di un processo e quindi risorsa per i contenuti….” M.Knowels,2008

  • ..stabilire rapporti,valutare bisogni,coinvolgere gli studenti nella programmazione,mettere in contatto gli studenti con le risorse per l’apprendimento e incoraggiare le loro iniziative…



Scala auto-diagnosi delle competenze per il ruolo di formatore/istruttore degli adulti

  • Scala auto-diagnosi delle competenze per il ruolo di formatore/istruttore degli adulti

  • (M.Knowels,1981)

  • Questionario sull’orientamento personale verso l’apprendimento degli adulti

  • (M.Knowels,1989)

  • Questionario sullo stile di apprendimento

  • (D.A.Kolb,1984)















Orientamento verso la pedagogia

  • Orientamento verso la pedagogia

  • contenuto

  • Orientamento verso andragogia

  • processo



Modello contenutistico ( pedagogico) è diretto a trasmettere informazioni e abilità

  • Modello contenutistico ( pedagogico) è diretto a trasmettere informazioni e abilità

  • Modello processuale (andragogico)diretto a fornire procedere e risorse per aiutare i discenti ad acquisire informazioni e abilità















Reazioni del discente

  • Reazioni del discente

  • Cambiamenti nelle attitudini o percezioni

  • Cambiamenti nelle conoscenze o abilità

  • Cambiamenti comportamentali

  • Cambiamenti nell’organizzazione o prestazioni delle cure

  • Benefici ai pazienti/clienti













Diretta, logica presentazione dei fatti

  • Diretta, logica presentazione dei fatti

  • Buona presentazione può ispirare il pensiero degli studenti

  • Possono seguire presentazioni informate

  • Efficacia per i grandi gruppi di studenti

  • Le lezioni contengono materiale preparato direttamente dal docente

  • Lo studente può fare domande e avere opportunità di chiarire



Focalizzata sulle preferenze dello stile di apprendimento e sugli interessi degli studenti

  • Focalizzata sulle preferenze dello stile di apprendimento e sugli interessi degli studenti

  • Ruolo del docente da trasmettitore di conoscenze a facilitatore dell’apprendimento

  • Richiede un lavoro attivo, una preparazione adeguata e un lavoro intenso in fase di progettazione

  • Permette di sviluppare abilità analitiche, pensiero critico,problem solving,pratica riflessiva, interpretazione di materiale, tecniche di discussione, autovalutazione





Facilitare l’apprendimento riflessivo durante la situazione di tirocinio di studente al secondo anno.

  • Facilitare l’apprendimento riflessivo durante la situazione di tirocinio di studente al secondo anno.

  • Facilitare l’acquisizione di una nuova tecnica/procedura

  • Facilitare il ragionamento clinico su una situazione assistenziale

  • Uniformare le conoscenze/competenze in un gruppo di lavoro

  • Facilitare l’acquisizione di competenze comunicative /relazionali in gruppi/singoli



Condurre un colloquio di valutazione di competenze

  • Condurre un colloquio di valutazione di competenze

  • Facilitare il percorso di inserimento del neo-assunto

  • Individuare in gruppo le soluzioni ad un problema organizzativo

  • Facilitare la comunicazione con utente/paziente

  • Facilitare la soluzione di un problema imprevisto








©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale