Consorzio cst terra di Lavoro



Scaricare 0.72 Mb.
Pagina3/25
03.06.2018
Dimensione del file0.72 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   25

Descrizione dei locali

Il sito del Centro Servizi Territoriale per lo Sviluppo dell’Amministrazione Elettronica e della Società dell’informazione e della Conoscenza nella provincia di Caserta è collocato al primo piano dello stabile ubicato in Caserta in viale Lincoln,area ex. Saint Gobain Nelle figure successive sono mostrati i dettagli della planimetria del piano ospitante i locali della CST, essi sono stati forniti dalla provincia in comodato d'uso gratuito. Al piano vi si accede attraverso gli ingressi principali del palazzo posti al piano -2 ed al piano terra.


Figura 1 cartografia raffigurante il primo piano del palazzo che accoglie le sale del CST


Figura 2 dettaglio della planimetria in cui sono raffigurate le sole stanze che accolgono il CST





Figura 3 leggenda dei principali simboli presenti nelle precedenti cartografie
Le sale predisposte per ospitare il CST sono, come dalla cartografia mostrata in Figura 1, di facile raggiungibilità ed accesso e distanti da possibili sorgenti di interferenze elettriche.

La struttura ospitante prevede, come si osserva dalla Figura 2 i seguenti ambienti:




  • Centro di Elaborazioni Dati (CED): ambiente di oltre 30 mq. destinato ad ospitare apparecchiature informatiche e di connettività locale e remota.

  • Due locali adibiti a zona ufficio, ognuno dei quali atti ad ospitare almeno sei postazioni di lavoro.

  • Una sala riunioni utilizzabile sia dall'area amministrativa che dall'area tecnica.

  • Un atrio di accoglienza.

  • Servizi Igienici, non mostrati in figura (gli stessi utilizzati dai dipendenti della provincia).



Impianto di condizionamento

Tutte le sale sono fornite di adeguato impianto di condizionamento che permette di mantenere la temperature e l’umidità dell’ambiente entro limiti prefissati e dare allo stesso tempo una soddisfacente movimentazione d’aria, per tutti gli ambienti è garantito il benessere microclimatico così come previsto dalle norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.




Impianto Elettrico

L’impianto elettrico del Centro Servizi Territoriale per lo Sviluppo dell’Amministrazione Elettronica e della Società dell’informazione e della Conoscenza nella provincia di Caserta è stato progettato secondo le norme vigenti e in modo da prendere in esame l’esecuzione di:



  • Sottoquadro macchine, sotto quattro condizionamento;

  • Linea di alimentazione del quadro elettrico generale nonché di quelle per il collegamento alle varie utenze ed al sottoquadro;

  • Composizione del singolo ufficio nonché del locale CED;

  • Impianto di terra generale.


La sala CED: descrizione dei componenti

Nel presente paragrafo si discute delle macchine a disposizione del sistema informatico della CST


Stato dell'arte

L’architettura globale prevede:



  • una server farm;

  • una dmz;

  • una intranet;

  • due firewall, uno interno e uno perimetrale;

  • un dispositivo di centro stella;

  • un dispositivo di interconnessione WAN;

I locali sono dotati di cablaggio strutturato garantendo in tal modo:



  • l'affidabilità di tutti i componenti, attivi e passivi;

  • la rispondenza agli standard internazionali e nazionali, in particolare EN 50173-1, EN 50173-1/EC e correlate;

  • la rispondenza alle normative vigenti, in particolare Legge n° 186 del 1-3-1968, D.P.R. n° 547 del 27-4-1968, Legge n° 791 del 18-10-1977 , Legge n. 46 del 5-3-1990 , D.P.R. n° 447 del 20-2-1992 , D.P.R. n° 626 del 1994, Norme CEI relative a tutti i fascicoli interessati agli impianti di progetto, con particolare riferimento alle norme 64-8, 64-9, 11-1, 11-8, 11-11 e relative varianti,tabelle CEI   U.N.E.L. (Unificazioni), prescrizioni ENEL/SIP/VV F/ecc.

  • garanzia di prestazioni almeno di categoria 5 enhanced;

  • flessibilità, robustezza ed espansibilità;

  • compatibilità con i più diffusi standard e protocolli;

Le canalizzazioni sono realizzate in modo da minimizzare l’impatto sull’estetica degli edifici/locali. Analogamente, le prese sono state collocate nei locali cercando di preservarne il più possibile l’estetica.




Componenti hardware installati presso il Centro Stella

L'elenco dei calcolatori che compongono la sala CED è il seguente:


10 macchine server HP ProLiant DL380 doppio processore Intel Xeon QUAD CORE 2.0 GHz 8Mb cache, 4 GB ram, doppia scheda di rete Gigabit Ethernet – Controller raid 256 Mb cache supporto raid 0/1/5 - 4 dischi da 36 GB SAS 15000 rpm
1 macchina server HP ProLiant DL580 quadri processore Intel Xeon QUAD CORE 1.6 GHz 4Mb cache, doppia scheda di rete Gigabit Ethernet – Controller raid 512 Mb cache supporto raid 0/1/5 - 2 dischi da 36 GB SAS 15000 rpm - 4 dischi da 146 GB SAS 10000 rpm
Le componenti sopra menzionate sono posizionate all'interno di rack. In particolare sono presenti due rack che ospitano le precedenti macchine.

  • Il rack Servizi-1 è destinato ad accogliere i server presenti sulla rete di front-end1

  • Il rack Servizi-2 è destinato ad accogliere i server presenti sulla rete di back-end2


Descrizione degli apparati di rete

L’elenco dei dispositivi di rete preposti alla connettività dei nodi del CST è il seguente:







  • 1 switch L2 AT-8000S/24. Presenta una switch fabric3 di 12,8 Gbps e permette di configurare fino a 256 VLAN.

  • 1 switch L3 AT-8624T/2M. Permette di implementare le VLAN (di tipo statiche). Tale modello è equipaggiato con 24 porte 10/100BaseTX più 2 slot attivi di tipo SFP per l'inserimento di moduli Gigabit.

  • 2 firewall in alta affidabilità Proventia M30. Essi sono configurati in “Routing Mode” e in alta affidabilità attraverso il processo di configurazione guidato di ISS

Le componenti sopra menzionate sono posizionate all'interno di un rack.

Il rack network è destinato ad accogliere quindi dispositivi attivi di rete quali switch, firewall, router.



1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   25


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale