Consorzio cst terra di Lavoro


Consultazione piani regolatori



Scaricare 0.72 Mb.
Pagina7/25
03.06.2018
Dimensione del file0.72 Mb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   25

Consultazione piani regolatori


Il servizio rende disponibile le informazioni riguardanti: rete principale delle infrastrutture- zonizzazione del territorio comunale - indicazione degli spazi destinati a spazi d'uso pubblico - indicazione delle aree destinate a fabbricati d'uso pubblico. Il servizio restituisce sia gli elaborati allegati ai Piani Regolatori sia gli strumenti più dettagliati (per i Comuni che li hanno predisposti) quali Piano Particolareggiato (P.P.) - Piano per l'Edilizia Economica Popolare (P.E.E.P.) - Piano per Insediamenti Produttivi (P.I.P.) - Piano di Recupero (P.d.R.)


  1. Visure planimetrie

Permette di ottenere, a partire da un immobile, la planimetria. Tale informazione non può essere resa pubblica ma è utile a livello di front-end comunale per dare informazioni al cittadino sul valore di superficie effettivo per il pagamento della TARSU. Si potrà ottenere la cartografia sia attraverso GIS con la selezione “oggetto fabbricato” georeferenziato sia mediante form di ricerca alfanumerica che richiede la chiave catastale (foglio, numero, subalterno del fabbricato).

  1. Statistiche patrimonio immobiliare


Permette di ottenere informazioni aggregate sui dati dell’anagrafe immobiliare. L’utente può verificare ad esempio quali e quanti terreni hanno un tipo di coltura (utili ai fini dello sviluppo di filiere), le società immobiliari possono ottenere informazioni riguardanti quali e quante tipologie di immobili (ville, edilizia popolare, …) sono presenti in un Comune e così via.

Un form permetterà di selezionare il tipo di statiscica desiderata: n° e tipologia di fabbricati di un Comune, n° di fabbricati per strada, n° e tipologia di terreni/colture, …




  1. Visure vincoli paesaggistici e ambientali

Permette la visualizzazione del layer vincoli. Il servizio è utile ai professionisti e imprese per verificare, mediante confronto con il layer catastale, quali zone sono soggetti a vincoli per richiedere i nulla-osta agli Enti competenti in caso di nuove costruzioni e/o ampliamento di strutture.


  1. Consultazione stradari

Permette di consultare la viabilità e i nodi di trasporto. Utile ai fini di nuovi insediamenti produttivi. Inoltre il servizio mediante form di ricerca permette l’individuazione di un immobile su carta georeferenziata ricercando indirizzo e civico. Sarà implementata l’interrogazione (del tutto trasparente per l’utente) a banche dati esterne quali mapper Yahoo o TeleAtlas.


  1. Dichiarazione inizio attività DIA

Permette di inoltrare una DIA in modo telematico. Il sistema comunale prenderà in carico la domanda per attivare i processi utili alla evasione della pratica. Sotto questo servizio rientra anche la possibilità di inviare documentazione di integrazione qualora richiesta.


  1. Concessione edilizia per nuove opere

Permette di creare una pratica informatizzata di Permesso di Costruire e inoltrarla anche per via telematica. Il sistema comunale prenderà in carico la pratica e attiverà il flusso procedurale fino al rilascio del Permesso. Verrà gestito anche il servizio di richiesta ed inoltro di eventuali integrazioni.


  1. Autorizzazione edilizia

Permette di inoltrare una pratica informatizzata per interventi di ampliamento di edifici ad uso artigianale e industriale per via telematica. Il sistema comunale prenderà in carico la pratica e attiverà il flusso procedurale fino al rilascio della autorizzazione.


  1. Comunicazione fine lavori

Servizio che prende in carico la comunicazione da parte del direttore dei lavori/cittadino richiedente di avvenuta conclusione dei lavori. Il servizio attiverà il prossimo step che è la richiesta di accatastamento nel caso di nuova costruzione.


  1. Consultazione catasto terreni/ortofoto

Servizio che pemette il confronto tra ortofoto e la catografia catastale “Terreni”. Utile per evidenziare la morfologia del Territorio e le particelle catastali ancora non edificate ai fini di nuovi insediamenti produttivi.


  1. Richiesta Certificato di destinazione d’uso

Servizio che prende in carico la richiesta telematica di rilascio del “Certificato di destinazione d’uso”. Questo documento e' obbligatorio se la persona interessata intende avviare in tale unita' immobiliare un'attività commerciale, artigianale o professionale. Attraverso il portale del CST verrà presentata la form con il modello di richiesta o un modulo di richiesta scaricabile.


  1. Richiesta stralci di mappa

Attraverso rappresentazione cartografica è possibile richiedere “Stralcio planimetrico del foglio di mappa” per poterlo allegare alle pratiche DIA e “Permessi di costruire” .

Il servizio dopo aver attivato la ricerca del foglio e numero catastale di interesse individua la zona utile per creare lo stralcio di mappa che potrà così essere stampato o salvato in digitale ed allegato alle domande/pratiche.


I servizi sopra elencati sono utili sia ai cittadini che alle imprese. Nell’elenco dei servizi allegato al progetto si troverà la suddivione di tali servizi per aree “eventi della vita”.

4.1.3 ORGANIZZAZIONE LOGICA DELLA REALIZZAZIONE SERVIZI TERRITORIALI





AZIONE 1: Progettazione e realizzazione del Sistema Informativo CST

OBIETTIVO GENERALE

Obiettivo di tale Azione è la progettazione/realizzazione della infrastruttura e della piattaforma hardware/software che tenga conto delle necessità immediate ma anche degli obiettivi a medio-lungo termine che metta in rete i Comuni, la Provincia, Regione, altri Enti (Agenzia del Territorio, Conservatoria...).

ATTIVITA’

  • Progettazione/implementazione della piattaforma di interscambio dati EE.LL./CST/A.d.T/Altri Enti

  • Progettazione/realizzazione dei servizi, del GIS e dei web-services per l’interoperabilità tra sistemi informativi e banche dati ai fini urbanistici

  • Rilascio del software, testing, start up dei servizi terrritoriali, affiancamento e formazione

RISULTATI

L’attività produrrà l’infrastruttura di comunicazione e scambio sia tra gli Enti del CST, sia con altri Enti istituzionali, intesi sia come Enti Locali sia come enti che entrano nel processo di conservazione e trattamento dei dati territoriali.

La Piattaforma risultante sarà completa dei moduli software di competenza del Centro Servizi Territoriale per il trattamento dei dati e l’erogazione dei servizi.

Inoltre al termine dell’attività sarà disponibile il GIS nelle sue funzionalità, con particolare riferimento all’interoperabilità con le banche dati a sostegno dei servizi. Verranno realizzati tutti i processi e i servizi elencati nel paragrafo precedente.

Dopo la fase di testing la rete sarà disponibile per il completamento delle banche dati e nel contempo potrà essere utilizzata per la fase di Start Up.



Risultati misurabili: numero di servizi realizzati e attivati









AZIONE 2 – Progettazione e realizzazione delle componenti Comunali

OBIETTIVO GENERALE

Dotare i Comuni di procedure informatiche e modulistica condivisa, omogeneizzando i processi e le modalità di trattamento dei dati.

ATTIVITA’

  • Progettazione delle procedure informatiche per il trattamento dei dati e la gestione dei flussi degli iter tecnico-amministrativi comunali

  • Realizzazione dei moduli software

RISULTATI

L’attività produrrà software specialistico dedicato agli Uffici Tecnici comunali.

Il software dovrà essere aderente alle esigenze e dovrà prevedere la possibilità di ricevere telematicamente le pratiche edilizie e le denuncie di inizio attività e la possibilità di trasmettere telematicamente autorizzazioni e certificazioni.



Risultati misurabili: numero dipendenti utilizzatori del software









AZIONE 3 - Realizzazione delle Banche Dati

OBIETTIVO GENERALE

L’obiettivo generale dell’azione è l’implementazione delle banche dati e la creazione di un patrimonio informativo risultante dalla sintesi delle basi di dati certificate che gli enti rendono disponibili. L’obiettivo può essere suddiviso nei seguenti sub-obiettivi

  1. Ottenere archivi normalizzati secondo regole e indici certi.

  2. Ottenere basi di dati cartografiche secondo tematismi di interesse per gli EE.LL., le imprese, i professionisti.

ATTIVITA’

  • Inserimento cartografia tematica

  • Realizzazione della banca dati Anagrafe Immobiliare e integrazione banche dati presenti negli EE.LL.

  • Trattamento ed inserimento Piani regolatori e Strumenti Urbanistici nella base di dati

RISULTATI

L’attività è il nucleo dell’intero percorso, poiché renderà disponibili le banche dati che danno un significato reale ai servizi. Al termine dell’attività, infatti, il sistema sarà completo ed immediatamente fruibile in termini di navigazione tra le informazioni geograficamente distribuite, i metadati messi a disposizione dal GIS e i documenti.

Risultati misurabili: numero e tipologia di informazioni raggiungibili dagli utenti.







      1. Crono programma

Il cronoprogramma per lo sviluppo dei servizi territoriali è riportato di seguito ed è su base mensile






1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18


























































Progettazione e realizzazione del Sistema Informativo CST

x

x

x

x

x

X

x

x































Progettazione/realizzazione Componenti Comunali







x

x

x

X

x


































Realizzazione banche dati













x

X

x

x

x

x

x

x

x

x

x










Start-up servizi territoriali





































x

x

x

x

x

x





1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   25


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale