Coordinamento e regolazione (orari, calendari)



Scaricare 1.08 Mb.
24.01.2018
Dimensione del file1.08 Mb.



COORDINAMENTO E REGOLAZIONE (ORARI, CALENDARI)

  • COORDINAMENTO E REGOLAZIONE (ORARI, CALENDARI)

  • PERIODIZZAZIONE VITA SOCIALE E INDIVIDUALE (ETA’)

  • SUCCESSIONE FRA AZIONI E DURATA

  • ASPETTATIVE

  • SIGNIFICATO DI PASSATO, PRESENTE E FUTURO

  • MEMORIA INDIVIDUALE E COLLETTIVA



“IL TEMPO E’ UNA SINTESI SIMBOLICA PER METTERE IN RELAZIONE POSIZIONI DEL DIVENIRE FISICO NATURALE, DEL DIVENIRE SOCIALE E DEL CORSO DELLA VITA INDIVIDUALE” (N. ELIAS)

  • “IL TEMPO E’ UNA SINTESI SIMBOLICA PER METTERE IN RELAZIONE POSIZIONI DEL DIVENIRE FISICO NATURALE, DEL DIVENIRE SOCIALE E DEL CORSO DELLA VITA INDIVIDUALE” (N. ELIAS)

    • CAMBIAMENTO/CONTINUITA’
    • ROTTURA/RIPETIZIONE
    • ASPETTATIVE DISATTESE/ATTESE
  • “OGGI MI SONO LAUREATO/A E AL MATTINO HO TROVATO ALLO SPECCHIO IL MIO PRIMO CAPELLO BIANCO: DEVO METTERE LA TESTA A POSTO, NON HO MICA PIU’ VENT’ANNI!”



  • INTERPRETAZIONE INDUSTRIALE E CAPITALISTICA DEL TEMPO COME ASTRATTO, QUANTITATIVO, LINEARE.

    • ESTENDERSI LOGICA MERCANTILE
    • HORARIUM BENEDETTINO
    • ETICA CALVINISTA
    • OROLOGI
    • MANIFATTURA E ORGANIZZAZIONE LAVORO
    • DISCIPLINAMENTO DELLE MASSE LAVORATRICI


RAPPORTO FRA ATTESE O SPERANZE PRATICHE E MONDO SOCIALE

  • RAPPORTO FRA ATTESE O SPERANZE PRATICHE E MONDO SOCIALE

  • ANTICIPAZIONE PRATICA COME ESPERIENZA DEL TEMPO (PRE-OCCUPAZIONE)

  • ROTTURA DELLA COLLUSIONE TACITA (DELL’ARMONIA) FRA CORSO DEL MONDO, MOVIMENTI ASTRONOMICI (STAGIONI) O BIOLOGICI (INVECCHIAMENTO), O PROCESSI SOCIALI (CARRIERA, FAMIGLIA)



  • STRUTTURE RIGIDE DI SUCCESSIONE

    • FORMALIZZATE (FOGLIO ROSA/PATENTE)
    • NON FORMALIZZATE (CARRIERA, MATRIMONIO/FIGLI IN ALCUNI CONTESTI)


DURATE PREVEDIBILI

  • DURATE PREVEDIBILI

    • FORMALIZZATE (SCUOLA)
    • NON FORMALIZZATE (SPETTACOLI)
    • SOCIALITA’
  • ASPETTATIVE SOCIALI DI DURATA (MERTON):

    • ISTITUZIONALI
    • CREDENZE COLLETTIVE
    • INTERAZIONI (TURNI CONVERSAZIONE)
    • DIFFUSE MA NON UNIVERSALIZZATE (HABITUS, SPAZIO DEI POSSIBILI: BAMBOCCIONI ECC,)


COLLOCAZIONE TEMPORALE STANDARD

  • COLLOCAZIONE TEMPORALE STANDARD

    • PROGRAMMAZIONE E PREVEDIBILITA’ (LEZIONI)
    • FATTORE COSTRITTIVO (ALIMENTAZIONE, RIPOSO PER I BAMBINI)
  • FREQUENZA UNIFORME NELLA RICORRENZA

    • PERIODICITA’ FUNZIONALE DEI CICLI NATURALI E’ SOSTITUITA DA QUELLA MECCANICA DI ORARI E CALENDARI
  • PROBLEMATICHE INTERCULTURALI

    • RITARDO (LA TEMPORALITA’ SI INSCRIVE NEI CORPI)




  • REGIONALIZZAZIONE DEI TEMPI

  • “ARREDO DEL TEMPO” (ATTIVITA’, OGGETTI, PRATICHE) ES: PUBBLICITA’



CALENDARI E CLASSIFICAZIONI GENERAZIONALI COME ELABORAZIONE CULTURALE

  • CALENDARI E CLASSIFICAZIONI GENERAZIONALI COME ELABORAZIONE CULTURALE

  • NON TUTTI I COMPORTAMENTI HANNO LO STESSO SIGNIFICATO IN CONTESTI RAPPRESENTATI TEMPORALMENTE DIFFERENTI



“Will aveva cercato di non pensare al Natale; man mano che si avvicinava, però, cominciava a scartare l’idea di guardare alcune centinaia di video e fumarsi alcune migliaia di canne. L’idea non gli sembrava molto… festiva […]. Passare il Natale in una certa maniera era un po’ come dire al mondo a che punto stavi nella vita, dare una qualche indicazione di quanto profonda era la tana che eri riuscito a scavarti; quindi trascorrere tre giorni da solo a fonderti la testa diceva cose che potevi non aver voglia di dire.” (Hornby, Un ragazzo)

  • “Will aveva cercato di non pensare al Natale; man mano che si avvicinava, però, cominciava a scartare l’idea di guardare alcune centinaia di video e fumarsi alcune migliaia di canne. L’idea non gli sembrava molto… festiva […]. Passare il Natale in una certa maniera era un po’ come dire al mondo a che punto stavi nella vita, dare una qualche indicazione di quanto profonda era la tana che eri riuscito a scavarti; quindi trascorrere tre giorni da solo a fonderti la testa diceva cose che potevi non aver voglia di dire.” (Hornby, Un ragazzo)



Costituisce un sistema che scandisce in modo collettivo dei momenti straordinari, separandoli e distinguendoli dal tempo ordinario

  • Costituisce un sistema che scandisce in modo collettivo dei momenti straordinari, separandoli e distinguendoli dal tempo ordinario

  • Misura il tempo del gruppo (le ‘ricorrenze’) e su differenze qualitative (il sacro, le stagioni, le vacanze)

  • E’ in realtà costituito da una serie di calendari-orari che si intersecano e danno adito a meccanismi di sincronizzazione e desincronizzazione





Sono costruite socialmente (cfr. categorie Istat)

  • Sono costruite socialmente (cfr. categorie Istat)

  • Differenza fra traguardi istituzionali e riti di passaggio (es. 18 anni)  Differenza fra liminare e liminoide

  • E’ l’invecchiamento sociale la variabile rilevante, non quello biologico  Rapporto col futuro

  • Costruzione generazioni nel quadro di un modello legato alla vita da artista: società del giovanimento



Misurazione (lotta di classe, diatribe sui ritardi, aspetto simbolico)

  • Misurazione (lotta di classe, diatribe sui ritardi, aspetto simbolico)

  • Controllo del tempo (flessibilità, accessibilità)

  • Attesa  Violenza simbolica





Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale