Corso di clinica psichiatrica Prima parte Dott. Pasquale Parise



Scaricare 0.97 Mb.
Pagina18/71
28.03.2019
Dimensione del file0.97 Mb.
1   ...   14   15   16   17   18   19   20   21   ...   71

Da un punto di vista neurobiologico si ritiene che in questa patologia sia implicato essenzialmente il cosiddetto “circuito della paura” (fear network) , vie cortico-amigdaloidee e talamo-amigdaloidee, con una iperreattività dell’amigdala



Agorafobia

  • Presenza di forte ansia relativa al trovarsi in luoghi o situazioni in cui sarebbe difficile (o imbarazzante) allontanarsi o chiedere aiuto. I luoghi/situazioni caratteristici sono:

  • Queste situazioni vengono evitate, affrontate con notevole ansia, affrontate soltanto in presenza di un familiare.

  • Il disturbo perdura da almeno 6 mesi



Agorafobia

  • Gli individui affetti da agorafobia presentano forti timori ad affrontare un largo spettro di situazioni, e generalmente hanno bisogno di una persona fidata che li accompagni. Le situazioni tipiche sono: utilizzare mezzi pubblici, attendere in coda (supermercato, ufficio postale),trovarsi in luoghi molto affollati (centri commerciali, negozi), spostarsi in auto allontanandosi dalla propria abitazione. Si instaurano quindi comportamenti di evitamento di tutta una serie di situazioni, che magari possono essere affrontate solo con la presenza di una persona fidata (marito, moglie, genitore, figli…)






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   14   15   16   17   18   19   20   21   ...   71


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale