Corso di Sociologia dei processi culturali Facoltà di Scienze della Formazione



Scaricare 445 b.
05.12.2017
Dimensione del file445 b.


Corso di Sociologia dei processi culturali

  • Facoltà di Scienze della Formazione

  • Corso di Laurea in Educatore Sociale

  • a.a. 2007/08

  • (5 CFU)

  • Rossella.ghigi@unibo.it


VERGINE La pepsi-canalisi non vi interessa più. Non è una fase di stallo nella riflessione, non è un punto cruciale che vi blocca. Non temete la scoperta che c'è oltre. Non vi spaventa il passo avanti. Non vi appoggiata più sull'Altro - dottore, padre, guru, riferimento, fidanzato, scrittore preferito. Fine delle proiezioni. Svaniscono quando Freud, Lacan, Reich, Adler si presentano alla vostra porta, col divanetto e il blocchetto da appunti. Date loro udienza, li ricevete, li fate accomodare. Li ascoltate. Capite bene il contro-transfert, capite che quel che sentite è il desiderio e la natura dell'altro. Non perdonate più, non fate sconti. Non nascondete più, all'altro, quello che l'altro è davvero. SAGITTARIO Nel 1927 Marcel Duchamp realizza l'opera "Porta 11, rue Larrey", porta che non delimita zone di confine, porta che "si chiude mentre si apre e si apre mentre si chiude": una porta aperta e chiusa insieme. Fuori dalla logica binaria, quella del sì e no, qua o là, del sopra e sotto, del giusto e sbagliato, del bianco e nero, che separa generi, oggetti, modi e idee. I mondi opposti e complementari non sono più separati e tra invisibile e visibile, luce e oscurità si crea un ponte, una relazione, un intreccio. Una porta che va oltre il semplice funzionamento e collega il mondo reale e il mondo possibile. Molto è in voi della porta di Duchamp... da Marco Pesatori, "OROSCOPO. Giorno per giorno l'arte, i libri, lo Zodiaco", "D. La Repubblica delle Donne", 24 novembre 2007 n. 575, pp.309-310.

  • VERGINE La pepsi-canalisi non vi interessa più. Non è una fase di stallo nella riflessione, non è un punto cruciale che vi blocca. Non temete la scoperta che c'è oltre. Non vi spaventa il passo avanti. Non vi appoggiata più sull'Altro - dottore, padre, guru, riferimento, fidanzato, scrittore preferito. Fine delle proiezioni. Svaniscono quando Freud, Lacan, Reich, Adler si presentano alla vostra porta, col divanetto e il blocchetto da appunti. Date loro udienza, li ricevete, li fate accomodare. Li ascoltate. Capite bene il contro-transfert, capite che quel che sentite è il desiderio e la natura dell'altro. Non perdonate più, non fate sconti. Non nascondete più, all'altro, quello che l'altro è davvero. SAGITTARIO Nel 1927 Marcel Duchamp realizza l'opera "Porta 11, rue Larrey", porta che non delimita zone di confine, porta che "si chiude mentre si apre e si apre mentre si chiude": una porta aperta e chiusa insieme. Fuori dalla logica binaria, quella del sì e no, qua o là, del sopra e sotto, del giusto e sbagliato, del bianco e nero, che separa generi, oggetti, modi e idee. I mondi opposti e complementari non sono più separati e tra invisibile e visibile, luce e oscurità si crea un ponte, una relazione, un intreccio. Una porta che va oltre il semplice funzionamento e collega il mondo reale e il mondo possibile. Molto è in voi della porta di Duchamp... da Marco Pesatori, "OROSCOPO. Giorno per giorno l'arte, i libri, lo Zodiaco", "D. La Repubblica delle Donne", 24 novembre 2007 n. 575, pp.309-310.



ARIETE: 

  • ARIETE: 

  • La necessità, come si suol dire, di contare fino a dieci prima di compiere azioni che possano creare un putiferio, si fa sentire nella giornata di oggi. Vi sentirete piuttosto nervosi ed intransigenti. Moderate i vostri toni o comprometterete dei rapporti a cui tenete.

  • SAGITTARIO

  • Provate a non andare di corsa, anche se solo con le parole, e  eviterete di aggiungere complicazioni soprattutto nel privato

  • SCORPIONE:

  • La situazione finanziaria sta migliorando grazie alla vostra capacità e determinazione. Cercate ora di non esagerare con lo spreco di energie. Dedicate la serata alla cura della vostra persona e al riposo: ve lo siete meritato.

  • CAPRICORNO:

  • Nessun fuoco, nessun carbone può ardere così forte come un amore segreto di cui nessuno sa nulla ma il vero mistero del mondo è ciò che si vede e non l'invisibile

  •  



8 Lezione

  • 27 novembre

  • Vincoli culturali e autonomia dell’individuo: Simmel e differenziazione sociale



Tradizione marxista Gramsci Scuola di Francoforte (Adorno, Horkheimer, Marcuse)



Tradizione marxista Gramsci Scuola di Francoforte (Adorno, Horkheimer, Marcuse)



Tradizione marxista



Tradizione durkheimiana



Cultura e società: una tipologia



Critiche al determinismo



Critiche al determinismo



Critiche al determinismo struttura - individuo



Critiche al determinismo sociale e culturale



Critiche al determinismo

































©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale