Corso Preparatorio per Istruttore Amministrativo


Carta di identità elettronica



Scaricare 0.62 Mb.
Pagina116/120
16.10.2019
Dimensione del file0.62 Mb.
1   ...   112   113   114   115   116   117   118   119   120
Carta di identità elettronica

Articolo 36 del T.U. della documentazione amministrativa, abrogato dall’art. 66 del D.Lgs.

82/2005, che ora la disciplina.

Ha lo scopo di semplificare le relazioni fra cittadini e P.A. E’ un documento di riconoscimento a cui

vengono aggiunti elementi che la trasformano in una chiave di accesso personale da utilizzare per

vari servizi. Diventa più simile ad una smart card che ad un tesserino identificativo. E’ previsto, in

futuro, l’inserimento di dati necessari per la certificazione elettorale o modalità di pagamenti

informatici. Deve essere una carta utile a consentire la rilevazione del portatore con i dati

identificativi e il codice fiscale e può contenere dati “facoltativi” circa l’aspetto sanitario, la chiave

biometrica per l’utilizzo della firma digitale.

Nella fattispecie all’art. 66 del D.Lgs. 82 del 2005 si afferma che la carta d'identità elettronica e

l'analogo documento, rilasciato a seguito della denuncia di nascita e prima del compimento del

quindicesimo anno di età, devono contenere:

→ i dati identificativi della persona;

→ il codice fiscale.

La carta d'identità elettronica e l'analogo documento, rilasciato a seguito della denuncia di nascita e

prima del compimento del quindicesimo anno di età, possono contenere, a richiesta dell'interessato

ove si tratti di dati sensibili:

§ l'indicazione del gruppo sanguigno; le opzioni di carattere sanitario previste dalla legge;

§ i dati biometrici con esclusione, in ogni caso, del DNA;

§ tutti gli altri dati utili al fine di razionalizzare e semplificare l'azione amministrativa e i

servizi resi al cittadino, anche per mezzo dei portali, nel rispetto della normativa in materia

di riservatezza;

§ le procedure informatiche e le informazioni che possono o debbono essere conosciute dalla

pubblica amministrazione e da altri soggetti, occorrenti per la firma elettronica.

La carta d'identità elettronica e la carta nazionale dei servizi possono essere utilizzate quali

strumenti di autenticazione telematica per l'effettuazione di pagamenti tra soggetti privati e

pubbliche amministrazioni.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   112   113   114   115   116   117   118   119   120


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale