Curriculum vitae di massimo tomassini



Scaricare 90 Kb.
24.01.2018
Dimensione del file90 Kb.

CURRICULUM VITAE di MASSIMO TOMASSINI

(format “curriculum europeo”)


Informazioni personali





Cognome/Nome

Tomassini Massimo


Indirizzo

Via Trebbia 5, I 00198 Roma

Telefoni

+39.06.8557938

+ 39.347.2421822



Fax

+39.06.8557938

E-mail

max.tomassini@quipo.it

Cittadinanza

Italiana

Data di nascita

11.07.1947

Sesso

M




Massimo Tomassini, già ricercatore senior dell’Isfol (Istituto per lo Sviluppo della Formazione dei Lavoratori, ente pubblico di ricerca), è attualmente ricercatore indipendente, counselor e professore a contratto presso l’Università di Roma Tre (Scienze della Formazione).

È partner di Irsea (Istituto di Ricerca sulla Società e l’Economia dell’Apprendimento, www.irsea.it ).



Esperienze professionali




Esperienza A.





Lavoro o posizione ricoperta

Ricercatore nel campo dei processi di apprendimento individuali e organizzativi


Principali attività e responsabilità

Attualmente in corso

  • Consulente scientifico dell’area “Competenze per la vita e educazione tra pari” nel progetto CCM (Ministero della Salute/Regione Toscana);

  • Partner italiano del progetto “Work and Learning Pathways. Stories of Transition and Adaptability”, capofila: University of Warwick.

  • Coordinatore del progetto “Pratiche riflessive per operatori dell’orientamento al lavoro”, progetto Leonardo 2009-2010, capofila: Istituto di Ricerca sull’Economia e la Società dell’Apprendimento;

  • Membro del comitato di attuazione della convenzione tra Università di Roma Tre (Dipartimento Studi dei processi formativi, culturali e interculturali) e ASL 9 di Grosseto per lo sviluppo di comunità di pratica e di comunicazione in campo sanitario;

  • Partner italiano della ricerca “Individual career development and continuing vocational training”

(consorzio guidato dalle Università di Bremen, Oslo

e Warwick per EACEA, European Agency for



Culture, Education and Audiovisual)
Attività caratterizzanti la storia professionale

  • Membro del core-group del progetto “Reflective Practices in VET”, progetto Leonardo 2006-2007, capofila Istituto Tagliacarne




  • Direttore dell’indagine Isfol “Organizzazione, Apprendimento, Competenze” (2004 – 2006)




  • Partner in diverse ricerche transnazionali su bandi della Commissione Europea nell’ambito del Quarto e Quinto Programma Quadro Ricerca Scientifica (Socio-Economica) e del Programma Leonardo da Vinci, in particolare (oltre ai progetti europei già menzionati):

  • (2001-2005) “Industrial (de) (re) location processes between West and East Europe: evolutionary patterns of learning regions” (5th Framework Programme; main contractor: Istituto Tagliacarne, I)

  • (2001-2004) “Participation in Continuing Education Processes in Different European Countries” (5th Framework Programme; main contractor: University of Evora, PT)

  • (2001-2003) “Towards the learning economy - conclusions from 4.and 5. FRP projects to shape European policies in education and training” (5th Framework Programme; main contractor: University of Bremen, G)

  • (2001-2003) “Towards a European Research Arena: trans-nationality, inter-disciplinarity, applicability of European Socio-economic Research” (5th Framework Programme; main contractor: University of Bremen, G)

  • (2000-2001; 2002-2003) “Hypotheses for the creation of a European on- line information system on action methodologies” (Cedefop, Cedra programme)

  • (2002-2003) “European perspectives on the learning organization”, (Cedefop, Cedra programme)

  • (2000-2002) “Analysis  and comparison of social representations of vocational education and training in different European  countries ” (Leonardo Programme. Main contractor: ITB Bremen, G)

  • (1996-1999) “The role of HRD within organisations in creating opportunities for lifelong learning” (5th Framework Programme. Main contractor: University of Twente, NL)

  • (1996-1998) “SMEs learning networks” (Leonardo Programme. Main contractor: Fas, IRL)

  • (1996-2000) “Forum for European Research on VET” (5th Framework Programme. Main contractor: ITB Bremen; G)

  • (1996-1998) “SME’s Clusters as Learning Organisations” (5th Framework Programme. Main contractor: Istituto Tagliacarne, I)




  • Responsabile dell’Unità italiana del programma Eurotecnet della Commissione Europea (1988 – 1995)




  • Dirigente del settore “Ricerche sulle Professioni” dell’Isfol (1982 – 1988)




Nome e indirizzo del datore di lavoro

  • Università Roma Tre. Facoltà di Scienze della Formazione, via Castro Pretorio 20, 00185 Roma

Tel. 06.57339286

Prof. Aureliana Alberici




  • Irsea, via Paride Salvago 18/2, 16136 Genova,

tel. 010.215641

prof. Marco Ruffino




Tipo di attività o settore

  • Ricerca teorica

  • Ricerca sul campo tramite metodologie qualitative

  • Gestione di processi di ricerca

  • Partnership in reti di ricerca transnazionali










Esperienza B.


1999 – in corso

Lavoro o posizione ricoperta

Professore a contratto in Università



Principali attività e responsabilità

Attuali

  • Insegnamento “Laboratorio di Apprendimento Organizzativo” presso il corso di laurea in “Formazione e Sviluppo delle Risorse Umane” della Facoltà di Scienze della Formazione, Università di Roma Tre, anno accademico in corso e precedenti, dal 2006


In precedenza:

  • Insegnamento “Apprendimento Organizzativo” presso la Facoltà di Filosofia, Corso di laurea in scienze dell’educazione e della formazione, Università di Roma La Sapienza dall’anno accademico 2000 – 2001 all’anno accademico 2005-2006

  • Insegnamento “Gestione delle risorse umane e dei processi di apprendimento” presso la Facoltà di Sociologia nell’anno accademico 1999 – 2000




Nome e indirizzo del datore di lavoro

  • Università Roma Tre. Facoltà di Scienze della Formazione, via Castro Pretorio 20, 00185 Roma

Tel. 06.57339286

Prof. Aureliana Alberici




Tipo di attività o settore

  • Docenze

  • Conduzione di laboratori e gruppi di studio

  • Esami

  • Relatore di tesi di laurea







Esperienza C.

Dal 1990

Lavoro o posizione Ricoperta

Formatore e consulente

Principali attività e responsabilità

  • Membro della Consulta Scientifica dell’Associazione Italiana Formatori




  • Interventi presso diversi clienti, pubblici e privati, tra cui:

Regione Abruzzo

Regione Toscana

ASL Toscana 9, Grosseto

ASL S.Miniato

Astra Zeneca

Camera di Commercio di Lubliana (Slo)

Centro di Formazione delle Banche Popolari

Dipartimento Funzione Pubblica

DSM Farmaceutici

Formez


Iri Management

Istituto Superiore Antincendio

Istituto Superiore di Sanità

Istituto Sviluppo Sostenibile Italia

Luiss Management
Ministero del Lavoro

Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica

Provincia di Trento

Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione

Università di Bologna

Università di Trento




Tipo di attività o settore

  • Docenze

  • Impiego di metodologie per l’attivazione di dinamiche di aula e per la valutazione dei risultati

  • Conduzione di gruppi

  • Focus group

  • Interviste




  • Valutazione e selezione di progetti










Esperienza D.


Dal 2007

Lavoro o posizione ricoperta

Counselor

Iscritto al registro nazionale dei Counselor SICO (Società Italiana del Counseling), via S. Martino della Battaglia 25, 00185 Roma, tel. 06.45491064, www.sicoitalia.it





Principali attività e responsabilità


  • Counseling individuale e di gruppo

  • Interventi per lo sviluppo personale con l’applicazione di metodologie attive

Tipo di attività e settore

Attività con clienti privati







Istruzione e formazione







1971

Titolo della qualifica rilasciata

Laurea in Giurisprudenza

Principali tematiche/competenze professionali possedute

Acquisizione di conoscenze essenziali nel campo della ricerca socio-economica grazie a un piano di studi libero caratterizzato da numerosi esami in discipline socio-economiche

Nome e tipo dell’ organizzazione erogatrice



Università di Roma “La Sapienza”

Livello nella classificazione nazionale o internazionale

Laurea quadriennale




2007

Titolo della qualifica rilasciata

Diploma di counselor

Principali tematiche/competenze professionali possedute

Acquisizione di conoscenze e abilità operative nel campo del counseling individuale e di gruppo

Nome e tipo dell’

organizzazione erogatrice



Mindfulness Project. Scuola di Counseling transpersonale, presso Istituto Lama Tzong Kapa,

Pomaia (Pisa)




Livello nella classificazione nazionale o internazionale

Post-laurea

Capacità e competenze personali

Capacità di ricerca, insegnamento e counseling, supportate da conoscenze teoriche e tecniche nonché da abilità comunicative e relazionali legate a una lunga e multiforme attività professionale in diversi contesti


Madrelingua(e)

Italiano

Altra(e) lingua(e)

  • Inglese: correntemente parlato e scritto (lingua di lavoro da molti anni: riunioni, comunicazioni, pubblicazioni e presentazioni in consessi internazionali)

  • Francese: buona comprensione, ottima lettura, discreta padronanza del parlato

PUBBLICAZIONI




  • Tomassini M. “Lifelong learning e apprendimento riflessivo: ipotesi per l’innovazione della formazione”, For, di prossima pubblicazione

  • Tomassini M. “Lo zen e l’arte di cercare la felicità nell’organizzazione”, Sviluppo & Organizzazione, 228, 2008

  • Tomassini M., “Il professionista riflessivo della formazione”, Formazione & Cambiamento, webmagazine, 51, 2008

  • Tomassini M., “Apprendimento riflessivo e nuovi modelli di Action-Research”, intervista in Formazione & Cambiamento, webmagazine, 51, 2008

  • Tomassini M., “La riflessività dei professionisti della formazione: verso lo sviluppo di pratiche riflessive in contesti di formazione professionale”, in Montedoro C. Pepe D., (a cura di), Le pratiche ed i modelli della riflessività nella formazione, Milano, Franco Angeli, 2008.

  • Clarke B., Chambers P., Consoli F., Tomassini M., Sarcina R. “A Rationale for Reflective Practices in Vocational Education and Training”, in Stroobants H., Chambers P., Clarke B. (eds.) A Fieldbook for Facilitating Lifelong Learning in Vocational Education and Training, Roma, Istituto Tagliacarne (ISBN 0-903607-09-3), 2007

  • Tomassini M, “L’identità nei sistemi di lavoro e organizzazione: una prospettiva tardo-moderna”, in A. Talamo e F. Roma, (a cura di), La pluralità inevitabile: le identità in gioco nella vita quotidiana, Milano, Apogeo, 2007.

  • Tomassini M. (a cura di), Organizzazione, apprendimento, competenze. Indagine sulle competenze nelle imprese industriali e di servizi in Italia, Roma. Rubettino, 2006.

  • Franz H.W, Sarcina S., Tomassini M., Capitale sociale e processi di apprendimento nei distretti industriali.  Materiali da una ricerca europea. Roma. Tiellemedia, 2006.

  • Tomassini M., “La riflessività tra apprendimento, competenze e contesto: una ricognizione”, Sviluppo & Organizzazione, 215, 2006.

  • Kuhn M., Simons R.-J., Tomassini M. (eds.), Towards a Knowledge Based Economy? Knowledge and Learning in European Educational Research, New York-Berlin, Peter Lang, 2006.

  • Tomassini M., “Learning and citizenship in organisations: outcomes and perspectives from research studies under EC 4th and 5th Framework Programmes”, European Journal Vocational Training, 37, 2006.

  • Tomassini M, Bastianelli M., Roma F. “Lo sviluppo delle competenze: un caso di studio, alcuni spunti per la ricerca”, Professionalità, 91, 2006.

  • Tomassini M, Bastianelli M., Roma F. “Lo sviluppo delle competenze in settori dinamici e instabili. Storie di vita di tecnici nei settori del software e dell’audiovisivo”, Professionalità, 89, 2005.

  • Tomassini M., Book review: Reynolds M. and Russ V. (eds.) Organising Reflection, in Management Learning, 36, 2005.

  • Tomassini M., Brown A. “Technical workers learning while working”, in A. Brown (ed.), Learning while working in small companies: comparative analysis of experiences drawn from England, Germany, Greece, Italy, Portugal and Spain, Warwick, ESRC/SKOPE Publications, 2005.

  • Tomassini M. “Conoscenza organizzativa e competenze”, Sviluppo & Organizzazione, 208, 2005.

  • Greco L., Landri P., Tomassini M., Wickham J., “The Development of Policy Relevance in European Social Research”, in M. Khun and S.O Remoe (eds.), Towards a European Research Arena, New York-Berlin, Peter Lang, 2005.

  • Tomassini M., “Apprendimento e cittadinanza nelle organizzazioni. Risultati di alcune recenti ricerche europee”, Professionalità, 81, 2004

  • Tomassini M., “Learning organisation e sviluppo dell’economia dell’apprendimento in Europa”, in D. Callini, M. La Rosa, D.Morgagni e C. Tafuro, La formazione del management per la gestione delle risorse umane, Milano, Franco Angeli, 2004

  • Tomassini M., Book review: A. Styhre, Understanding Knowledge Management: Critical and Postmodern Perspectives, in Management Learning, 35(3), 2004.

  • Tomassini M., “Che cento fiori fioriscano sulla via delle comunità di pratica”, in Sviluppo & Organizzazione, 203, 2004.

  • Nyhan B., Cressey P., Kelleher M., Poell R., Tomassini M., “European perspectives on the learning organisation”, in Journal of European Industrial Training, 28, 1, 2004

  • Tomassini M., “Apprendimento e cittadinanza nelle organizzazioni: risultati e prospettive di alcune recenti ricerche europee”, in Professionalità, 81, 2004.

  • Nyhan B., Cressey P., Kelleher M., Poell R., Tomassini M. (eds), Facing up to the learning organization challenge. Key issues from a European perspective, Luxembourg, Office for Official Publications of the European Communities, 2003.

  • Tomassini M., “Learning organization and human resource development in the knowledge economy”, in B. Nyahn, P. Cressey, M. Kelleher, R. Poell (eds.), Facing up to the learning organization challenge. Selected European Writings, Luxembourg, Office for Official Publications of the European Communities, 2003.

  • Tomassini M., “I sistemi educativi e formativi nella learning economy: presupposti e ipotesi per lo sviluppo di metodologie basate sulla riflessività”, in C. Montedoro (ed.), Le dimensioni metacurricolari dell’agire formativo, Milano, Franco Angeli. 2002.

  • Tomassini M., “Theories on knowledge within organizations: a preliminary overview”, in B. Nyhan (ed.) Taking steps towards the knowledge society, Luxembourg, Office for Official Publications of the European Communities, 2002.

  • Tomassini M., Cavrini A., “Cases from Italy”, in S. Tijepkema et al (eds.) HRD and Learning Organisations in Europe, London, Routledge, 2002.

  • Perulli E., Tomassini M., “Centralità dell’individuo e standardizzazione dei sistemi educativi e formativi. Alla ricerca di una sintesi”, in Formazione Domani, 43-44, 2002.

  • Tomassini M., Bonaretti M., “Le comunità di pratica nei processi di innovazione della pubblica amministrazione”, in F. Battistelli (a cura di.) Le pubbliche amministrazioni tra riforme e mutamento culturale, Milano, FrancoAngeli, 2001.

  • Tomassini M., “L’apprendimento organizzativo nella scuola dell’autonomia”, in L. Benadusi, R. Serpieri R. (eds) Organizzare l’autonomia, Firenze, Carocci, 2001.

  • Tomassini M., “L’Università studia l’HRD”, in Sistemi & Impresa, 7, 2001.

  • Tomassini M., “Evolutionary perspectives on Action Methodologies for knowledge developmet and learning in organization”, in J. N. Streumer, (ed.), Perspectives on learning at the workplace: Theoretical positions, organizational factors, learning processing and effects, Twente, AHRD, 2001

  • Tomassini M., “Il progetto ‘Rete per il trasferimento tecnologico’ del CNR”, in A. Vardanega (a cura di.), Apprendere, innovare. Dinamiche sociali ed interventi formativi negli enti pubblici di ricerca, Milano, Franco Angeli, 2001.

  • Tomassini M., “Learning organization e sviluppo delle risorse umane nell’economia dell’apprendimento”, in Sistemi & Impresa, 6, 2000.

  • Tomassini M., “Supporting knowledge transformation processes in organisations: emerging perspectives on training”, in Vocational Training, European Journal, 19, 2000.

  • Tomassini M., “How the Learning Organisation Evolves. Notes on Some Conceptual Issues about Learning Networks”, in G. Attwell and F. van Vieringen (eds), Vocational and Adult Education In Europe, Amsterdam, Kluver, 1999.

  • Tomassini M., Alby F., “Reti di apprendimento tra imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Note su una recente esperienza e su alcune ipotesi di sviluppo”, in Scuola Democratica, 2. 1999.

  • Nicolini D., Tomassini M., “Distributed learning networks for trainers: a prototypical experience within a trade-union environment”, in The Learner, 3. 1998.

  • Tomassini M., Introduction to the Italian edition of: Argyris C., Schoen D. Organisational learning, 1996, Milano, Guerini e Associati, 1998.

  • Tomassini M. “La verifica dell’apprendimento organizzativo” in E. Biliotti and M. De Sanctis (eds.), Le organizzazioni che apprendono. Quaderni Aisl, 2, 1997.

  • Attwell G., Jennes A., Tomassini M., “Work-related knowledge and work process knowledge”, in A. Brown (ed.), Promoting Vocational Education and Training: European Perspectives, Hameenlinna, 1997.

  • Tomassini M. (ed.), Training and Continuous Learning. Contributions on the organizational, social and technological dimensions of learning, Milano, Franco Angeli, 1997.

  • Tomassini M., “Gestire le risorse umane, gestire le competenze. Le politiche delle imprese di successo”, in De Qualitate, october, 1996.

  • Bertini G., Tomassini M., “Auditing the Organizational Learning Processes”, in European Forum for Management Development, 3, 1996.

  • Tomassini M., Lo Schiavo L., “Nuovi modelli di intervento per migliorare le pubbliche amministrazioni. Formazione e diffusione di casi esemplari”, in Formazione Domani, 23/24, 1996.

  • Tomassini M. (ed.), Apprendimento continuo e formazione. Contributi sulle dimensioni organizzative, sociali e tecnologiche dell'apprendimento, Milano, Franco Angeli, 1996.

  • Bertini G., Tomassini M., Tommasi C., "Audit dell'apprendimento organizzativo", in Sviluppo & Organizzazione, 148, 1995.

  • Tomassini M., “L'audit dei processi dell'apprendimento organizzativo”, in De Qualitate, June, 1995.

  • Tomassini M., “La formazione di fronte ai processi di apprendimento organizzativo”, in Personale e Lavoro, 385, 1995.

  • Tomassini M., “L'apprendimento organizzativo nelle pubbliche amministrazioni: concetti e ipotesi per interventi di innovazione e miglioramento continuo”, in Rivista trimestrale di Scienze dell'Amministrazione, 3, 1994.

  • Tomassini M., "I processi dell'apprendimento organizzativo", in De Qualitate, June, 1994.

  • Tomassini M., "Conoscenze, competenze, apprendimento: la formazione aziendale tra esigenze individuali e organizzative", in L. Infelise (ed.) La formazione in impresa: nuove frontiere in Europa, Milano, Franco Angeli, 1994.

  • Tomassini M., Alla ricerca dell'organizzazione che apprende. L'apprendimento organizzativo nel futuro della formazione continua, Roma, Edizioni Lavoro, 1993.

  • Tomassini M. (ed.), Esperienze e prospettive di innovazione della formazione professionale, Milano, Franco Angeli, 1993.

  • Pitoni I., Tomassini M. (eds.), Comett in Italia. Analisi della partecipazione italiana al programma comunitario, Milano, Franco Angeli, 1993.

  • Tomassini M., "Nuovi modelli per il management e per la formazione manageriale", in Osservatorio Isfol, 6, 1993.

  • Fazio P., Tomassini M., "Per ricerca e sviluppo una formazione su misura", in L'Impresa , 7, 1992.

  • Tomassini M., "Apprendimento organizzativo e formazione: diverse esigenze nessuna one best way", in For. Rivista Aif per la formazione, 17/18, 1992.

  • Tomassini M., "Cognitivismo e concurrent engineering", in Sistemi & Impresa, 1, 1992.

  • Tomassini M., "Valutazione della formazione e apprendimento organizzativo", in Formazione Domani, 7/8.1992.

  • Tomassini M. (ed.), Innovazione , apprendimento e formazione : un'indagine empirica, Milano, Franco Angeli, 1992.

  • Tomassini M., "Valutazione della formazione e apprendimento organizzativo", in Formazione Domani, 7/8, 1992.

  • Tomassini M., "Apprendre dans les organisations: théories et pratiques", in Actes de la Biennale Unesco de l'Education et de la Formation, Paris, 1992.

  • Tomassini M., "I processi di apprendimento nello sviluppo delle organizzazioni: il caso della manutenzione", in Osservatorio Isfol, 5, 1991.

  • Tomassini M., "Gli effetti formativi delle situazioni di lavoro. Un’iniziativa di ricerca del CNAM”, in Osservatorio Isfol, 3, 1991.

  • Tomassini M., "L'apprendimento organizzativo. Ipotesi e spunti per la ricerca manageriale", in Kybernetes, 1, 1991.

  • Tomassini M., "Les exigènces emergents en la formaciò des formadors", in Taleia, 1, 1991.

  • Tomassini M., "Tendenze evolutive dei ruoli dei ricercatori nelle imprese " in: S. Avveduto, M. Rocchi , R. Scarda , M. Tomassini , I ricercatori: un modello di sviluppo, Milano, Franco Angeli, 1990.

  • Avveduto S., Rocchi M., Scarda R., Tomassini M., I ricercatori: un modello di sviluppo, Milano, Franco Angeli, 1990

  • Ciborra C., Tomassini M., "Il caso Olivetti", in Censis-Imi, Libro Bianco Sul Fondo IMI Ricerca Applicata, Milano, Edizioni Sole-24 Ore, 1990.

  • Tomassini M., "I rapporti tra learning e training. Note per la cooperazione nella ricerca", in Osservatorio Isfol, 3, 1990.

  • Tomassini M., "Strutture di coordinamento,ricerca e sviluppo per i Programmi comunitari di formazione", in Rivista AIF, 9, 1990.

  • Tomassini M., "Cooperazione tra imprese e sviluppo dei consorzi di formazione", Osservatorio Isfol, 2, 1989.

  • Tomassini M., "I fabbisogni di formazione manageriale nelle Banche Popolari Italiane. Rapporto "qualitativo" di ricerca", Bollettino delle Banche Popolari Italiane, 2, 1989.

  • Tomassini M., "Formazione manageriale e politiche di innovazione delle banche", Effebi, 41, 1988.

  • Tomassini M., "La formazione nel ciclo delle conoscenze delle organizzazioni innovative", Sviluppo & Organizzazione, 110, 1988.

  • Tomassini M., "Innovation et formation en Italie" in L'investissement formation dans les PME, Paris, Editions ADEP, 1989.

  • Tomassini M., "La gestion regionale et locale des ressources humaines" in Eurotecnet Recherches. Formation professionnelle et nouvelles technologies. Maastricht. Presses Interuniversitaires Europeennes.1988.

  • Tomassini M., "Prepararsi per l'innovazione", Sole-24 Ore, 20 maggio 1988.

  • Tomassini M., "Office automation. Tendenze della professionalità", Skill, 7, 1987.

  • Tomassini M., "Le asimmetrie nel lavoro:il sapere" in Trattato di sociologia del lavoro e dell'organizzazione volume II, a cura di De D. Masi e Bonzanini A., Milano, F.Angeli, 1987.

  • Tomassini M., "Il Programma Eurotecnet", Osservatorio Isfol, 6, 1986

  • Tomassini M., "La formazione professionale e le nuove tecnologie", Osservatorio Isfol, 5, 1988.

  • Tomassini M., “La nuova valenza della formazione”, Industria oggi, 16, 1988

  • Tomassini M., "Gli effetti quantitativi e qualitativi delle nuove tecnologie sull'occupazione", Prospettiva Sindacale,62, 1987.

  • Tomassini M., "Lo stato dell'education in Italia e in Europa", L'Elettronica, 26, 1986.

  • Tomassini M., Innovazione tecnologica,ricerca, formazione. Strategie di informatizzazione e automazione in Francia (a cura di), Milano, Franco Angeli, 1985.

  • Tomassini M., "Nuovi percorsi per l'alfabetizzazione informatica", Osservatorio Isfol, 5, 1985.

  • Tomassini M., "Le fasce di professionalità in un nuovo contesto di sviluppo", Scuola Democratica, 3, 1985.

  • Tomassini M., "Informatizzazione à la francaise", Politica ed economia, 6, 1984.

  • Tomassini M., "Processi di innovazione e ruolo dei quadri intermedi", Osservatorio Isfol, 4, 1984.

  • Tomassini M., Prefazione a Progettazione delle nuove tecnologie e qualità del lavoro, a cura di C.Ciborra e G.F. Lanzara, Milano, Franco Angeli, 1984.

  • Tomassini M., "Lavoro e nuove tecnologie", Scuola e città, 3, 1983.

  • Tomassini M., "Ruolo dell'istruzione basata su calcolatore nei processi di informatizzazione", Osservatorio Isfol, 4, 1982.

  • Tomassini M., "La contrattazione collettiva delle nuove tecnologie:confronto tra le esperienze europee e la realtà italiana", Quaderni Isril, 2, 1982.

  • Tomassini M., "Un programma di ricerche sula qualità del lavoro" Osservatorio Isfol, 13, 1981.

  • P.Angela P., Cives G., De Mauro T. , Tomassini M., “Competenze necessarie per un futuro democratico", Scuola e città, 8, 1981

  • Tomassini M "Appunti sul Rapport Nora", Osservatorio Isfol, 9, 1981.

  • Tomassini M., “Appunti su alcuni processi sociali e tecnologici emergenti”, in: AA.VV., Orario e Tempo di Lavoro, Ed. Fabi, Roma, 1981

  • Tomassini M., "Democrazia industriale: per un’ipotesi di ricerca", Osservatorio Isfol, 12, 1981.

  • Tomassini M., “Una ricerca sui lavoratori della Singer di Leini”, Economia, Istruzione e Formazione Professionale, 6, 1979.








©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale