Dall'elettrone a un sistema perpetuale di movimento



Scaricare 52.9 Kb.
Pagina1/19
07.08.2019
Dimensione del file52.9 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   19

DALL'ELETTRONE A UN SISTEMA PERPETUALE DI MOVIMENTO

Di

Paramahamsa Tewari, B.Sc.Engg[1]



introduzione

Come è noto, un elettrone, nonostante le interazioni ad alta velocità con campi elettrici e magnetici e altre particelle di materia, rimane inalterato



strutturalmente - mantenendo la sua massa, carica, inerzia e località dopo le interazioni, proprio come prima. Questo unico fatto in sé è sufficiente

postulare l'esistenza di qualche entità universale unica che costituisce l'elettrone, in modo tale che la struttura spieghi le proprietà e il comportamento noti

dell'elettrone - su come sostiene le collisioni con le altre particelle e, tuttavia, rimane permanentemente[2] indistruttibile senza alcuna riduzione del

quantità delle sue proprietà di base. Una teoria che spiega questo fatto enigmatico è inquadrata e descritta[3] in dettaglio altrove [1,2,3]. Rivela che il

l'elettrone è un sistema a rotazione perpetua , un vortice spaziale (vortice del vuoto assoluto) che attraverso il processo di movimento nella corrente elettrica, e

l'interazione con il campo magnetico esterno può anche portare allo sviluppo di un sistema che viola parzialmente la legge di Lenz e, quindi, in grado di raggiungere

moto perpetuo in una macchina. Tale conclusione ha una nuova base teorica, nonché una conferma sperimentale, brevemente delineata in questo documento.

La comprensione di base dell'interazione della corrente elettrica con il campo magnetico richiede una conoscenza più approfondita della natura fondamentale dell'elettrico

corrente e anche il campo magnetico; questo, a sua volta, porta alla ricerca della natura della "carica elettrica" ​​e della sua distribuzione nella struttura elettronica. Il

origine della massa e della carica dell'elettrone, forze elettrostatiche ed elettro dinamiche sono descritte di seguito con la struttura a vortice dell'elettrone, che inoltre

facilita la spiegazione della struttura atomica e, in seguito, il generatore di efficienza eccessiva dell'unità. Per brevità, prevalentemente descrizioni qualitative del

sono stati presentati i processi fisici coinvolti.





Struttura elettronica
Energia nella struttura elettronica
Massa e carica dell'elettrone
Pagina 3 indistruttibilità del vortice di elettroni
Campo magnetico, corrente elettrica - gli aspetti fisici
Elettroni orbitali
Corrente elettrica in un conduttore
Generazione di forza elettromotrice
Generazione di energia spaziale
Efficienza di un generatore di energia spaziale


Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   19


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale