Decreto rettorale, 5 aprile 2006, n. 279 (prot n. 18667) Codice di comportamento per la protezione della libertà e della dignità della persona nell’ambiente di lavoro. IL rettore


“Codice di comportamento per la protezione della



Scaricare 29.79 Kb.
Pdf recensione
Pagina2/4
12.10.2019
Dimensione del file29.79 Kb.
1   2   3   4
“Codice di comportamento per la protezione della 

libertà e della dignità della persona nell’ambiente di 

lavoro”. 

Art. 1 

1. L’Università degli Studi di Firenze, ai sensi dei principi della Carta Costituzionale, 

nonché richiamandosi alla Raccomandazione 92/131 CEE, adotta il seguente Codice di 

comportamento, al fine di garantire a tutti coloro che lavorano e studiano 

nell’Università il diritto ad un ambiente di lavoro e di studio in cui i rapporti 

interpersonali siano improntati, al di là della diversità dei ruoli, alla correttezza ed al 

rispetto della libertà e della dignità delle persone. 

2. Il Codice deve essere osservato da tutto il personale dipendente, dagli studenti e da 

tutti coloro che a qualsiasi titolo, anche occasionalmente, operano all’interno 

dell’Università. 

3. I dipendenti dell’Università di Firenze, gli studenti, e tutti coloro che operano 

nell’Università, contribuiscono ad assicurare un ambiente di lavoro e di studio che 

rispetti e promuova la dignità delle persone. 

Pubblicato su Bollettino Ufficiale Anno V, n. 4 - Aprile 2006

il 13/04/2006



 

 

 



4. I responsabili delle strutture e degli uffici devono adoperarsi per la prevenzione 

delle molestie morali e sessuali negli ambienti di lavoro e di studio, assicurando 

assistenza adeguata alla persona che voglia reagire ad una molestia morale o sessuale. 

5. L’Università si impegna a garantire il rispetto del presente Codice e in particolare a 

realizzare un’opera di prevenzione e protezione nei confronti delle molestie morali e 

sessuali. 





Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale