Dei pensieri citabili



Scaricare 342.5 Kb.
Pagina1/15
29.11.2017
Dimensione del file342.5 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   15

A []

DIZIONARIO

DEI PENSIERI CITABILI

Enzo Bianco

A

ABATE . Proverbi. Come canta l’abate, così risponde il frate.

- Abate una volta, abate per sempre (Semel abbas, semper abbas). Pr. medioevale

- Se l’abate porta i dadi, è lecito giocare (Ludendum licite, talos abbate ferente) Pr. medioevale

ABBASTANZA. Abbastanza, per il saggio è abbondanza. Euripide

- Chi ha avuto ciò che basta, non deve desiderare di più. Orazio

- Non è mai poco quello che è abbastanza (Numquam parum est quod satis est). Seneca

Proverbi. Abbastanza è quasi ricchezza.

- Meglio abbastanza che troppo.

- Molti hanno poco, pochi hanno molto, nessuno ha abbastanza. Danimar­ca

ABBONDANZA. ...e non vi manca il latte di gallina. Lippi, Lorenzo [a riguardo del castello di Malmantile]

- Nulla è così fastidioso e disgustoso, come l’abbondanza. Montaigne, Michel



Bibbia. L’uomo nell’abbondanza non comprende, è come gli animali che periscono. Salmo 49

Proverbi. Abbondanza genera arroganza / baldanza.

- A scodelle piene / tutti si voglion bene.



ABBRONZATURA. Anonimi. Le mucche con l’abbronzatura fanno il caffelatte?

ABDICAZIONE. Volontaria rinuncia a qualcosa di cui siamo stati privati con la forza. Bierce, Ambrose

ABILITÀ. Sono così bravo che neppure io riuscirei a fare meglio di me. Fiori, Fulvio

- Venti e onde sono sempre dalla parte del navigatore più abile. Gib­bon, Edward

- Il miglior falegname non è quello che fa più trucioli. Guiterman, A.

- È grande abilità saper nascondere la propria abilità. La Rochefoucauld, François

- Quando il mare è tranquillo, ognuno può fare da timoniere. Publilio Siro

- Il buon timoniere sa navigare anche con la vela rotta. Seneca



Proverbi. Abilità e talento / valgon più di oro ed argento.

- A chi ha testa non manca cappello.

- Chi è capace fa le scarpe alle mosche.

- Con cavalli buoni non servono speroni.

- Dall'unghia si conosce il leone.

- Il timoniere si conosce nella tempesta.

- I più bravi muoiono in guerra..

- Tutto viene a taglio, anche le unghie a pelar l'aglio.

 competenza, genio, ingegno, talento

ABISSO. I cristiani devono essere continuamente chini sugli abissi. Bloy, Léon

- In cima a ogni vetta si è sull'orlo dell'abisso. Lec, Stanislaw J.

- Noi corriamo spensierati verso il precipizio, dop aver messo qualcosa davanti agli occhi per non vederlo. Pascal, Blaise

- Ed a voli troppoalti e repentini / sogliono i precipizi esser vicini. Tasso, Torquato



Anonimi. Un anno fa il nostro Paese era sull'orlo dell'abisso. Per fortuna da allora abbiamo fatto un decisivo passo avanti. [battuta attribuita a vari capi di Stato]

Bibbia. L’abisso chiama l’

ABITANTI. C'è in ogni paese qualcosa di troppo: gli abitanti. Karr, Alphonse

ABITO. Ogni persona che induca a pensare quanto costa l’abito che porta, non lo sa portare. Bacchelli, Riccardo

- I vestiti che tu conservi in casa, appartengono a coloro che sono sve­stiti; le scarpe che tu lasci invecchiare inutilmente, appartengono agli infe­lici che hanno i piedi nudi. Basilio Magno, san

- Imponendo un contegno esteriore, gli abiti sono artifici semiotici ovvero macchine per comunicare. Eco, Umberto

- Ho inventato un cappotto che va bene in tutte le stagioni. Quando fa caldo, basta levarlo. Marx, Groucho

- L’abbigliamento spesso rivela l’uomo. Shakespeare, William [Amleto]

Proverbi. Caldo di panni, non fece mai danni.

- L'abito non fa il monaco. [Medioevale: Cucullus (il cappuccio) non facit mo­nachum.]

- Tonaca non fa la monaca.

camicia, calza, CAPPELLO, maglione, mantello, PANTALONI, TASCA, VESTIRE

ABITUDINE. Come sono ridicole le abitudini degli altri! Chicolle, C.

- L'abitudine è quasi una seconda natura (Consuetudo quasi altera natura). Ci­cerone

- Sulle cattive abitudini è più facile trionfare oggi che domani. Confucio

- Spesso è l'abitudine a tenerci sulla buona strada. Droz, Gustav

- Non c'è nulla di così assurdo, che l'abitudine non renda accettabile. Erasmo da Rotterdam

- È più facile perdere il trono, che perdere un’abitudine. Ferdinando IV di Borbone [re detronizzato]

- Ogni buona abitudine acquistata è una libertà conquistata. Ferrière, Adolphe

- Le abitudini prima sono fili di ragno, poi cavi d'acciaio. Garland Pollard, Jno

* Le cattive abitudini ci rendono sopportabili quelle buone. Gervaso, Roberto

- L'abitudine si vince con l'abitudine (Consuetudo consuetudine vincitur). «Imitazione di Cristo»

- Semina un atto, e raccoglierai un'abitudine; semina un'abitudine, e racco­glierai un carattere; semina un carattere, e raccoglierai un destino. James, William

- Le catene della cattiva abitudine, all’inizio sono così leggere che non si avvertono; ma quando ce ne accorgiamo, sono così pesanti che non riusciamo a spezzarle. Johnson, Samuel

- La vera nemica della Chiesa di Dio non è l'odio ma l'abitudine. Marshall, Bruce

- Le abitudini sono la vittoria del tempo sulla volontà. Montaigne, Michel

- Il miglior modo di perdere una cattiva abitudine è di sostituirla con una peggiore. Nicholson, Jack

- Nulla è più forte dell'abitudine (Nil adsuetudine maius). Ovidio

- L'abitudine è una seconda natura, che annulla la prima. Pascal, Blaise

- C'è qualcosa di peggio che avere un'anima perversa, ed è avere un'anima pa­ralizzata dall'abitudine. Péguy, Charles

- Quel mostro che riduce in polvere tutti i nostri sentimenti. Shakespeare, William

- Nulla ha così bisogno di essere corretto come le abitudini degli altri. Twain, Mark

- L'abitudine è l'abitudine, e nessuno può buttarla giù dalla finestra: se mai la può sospingere giù per le scale, un gradino alla volta. Twain, Mark

- L'abitudine è una serva che finisce con lo sposare il padrone. Véron, Fran­çois



Proverbi. È più facile non seminare la ghianda, che sradicare la quercia.

- L'abitudine alleggerisce la fatica.

- Lunga abitudine diventa tiranno.

- Quando la rana è usa ai pantani, / se non ci va oggi ci va domani.



CONSUETUDINE, inclinazione, usanza

ABORTO. O l’aborto o la vita! Clericetti, Guido

- Abortisti non si nasce ma si diventa, se ti lasciano nascere. Clericetti, Guido

- Non fate la guerra, fate l'amore: con l'aborto libero si ottiene lo stesso numero di morti. Clericetti, Guido

- L’aborto è il fallimento dell’uomo, della donna, del medico, della famiglia, della società. Giovanni Paolo II

- A nessuna donna io darò un medicamento abortivo. Ippocrate (Giuramento)

* La maggior parte dei miei contemporanei è la triste conseguenza di un aborto mancato. Kraus, Karl

- Aborto, si voglia o no, è un altro nome della morte. Pampaloni, Geno

- Tutto ciò che bisogna sapere sull’aborto sta scritto nel quinto comandamento. Schönborn, Christoph

- Se una madre uccide un figlio che ha in seno, può succedere qualsiasi altro crimine. Teresa di Calcutta

Anonimi. Con la legge sull’aborto la società moderna ha abolito la pena di morte per i delinquenti, e l’ha istituita per gli innocenti.

controllo delle nascite, nascita

ABUSO. A che mi servirebbe il potere, se non ne abusassi? Audran, Edmond

- A che mi servirebbe essere principe, se non commettessi atti arbitrari? Chi­vot et Dru [nell'operetta «La Mascotte»]

- Ci sono abusi che non commettiamo, soltanto perché non troviamo nessuno di­sposto a subirli. Gervaso, Roberto

Proverbi. Chi tira troppo spezza la corda.

- Usare, non abusare (Uti, non abuti).



ACADEMIE FRANÇAISE. Quaranta sono i chiamati, e pochi i letti. Véron, Fran­çois

ACCAREZZARE CAREZZA

ACCENTO. La donna muta accento nella vita / mutando stato, come ognun vedrà: / quando è zitella, ell'è una calamita, / dopo sposata è una calamità. Folgore, Luciano

Anonimi. Su qui e qua, l’accento non va. Su lì e là, l’accento ci va. [Regoletta grammaticale]

ACCIDIA. Il pesante fardello di non aver niente da fare. Boileau-Despréaux, Nicolas

- Perché il male trionfi, basta che i buoni non facciano niente. Burke, Edmund

- Il paradiso non è fatto per i poltroni. Neri, san Filippo

- Chi vive senza far nulla, è morto prima di morire. Seneca



Proverbi. Il campo dell’accidia è pieno di ortiche.

fannullone, ozio, pigrizia

ACCOMPAGNALENTO SPIRITUALE. Nella guida delle anime occorrono: una tazza di scienza, un barile di prudenza, e un oceano di pazienza. Francesco di Sales, san

ACCUSA. Accusatore: ex amico. Bierce, Ambrose

- Quando un uomo punta il dito accusatore contro qualcuno, dovrebbe ricordarsi che altre tre dita della sua mano sono puntate contro di sé. Nizer, Louis

- Chi accusa gli altri dev’essere senza macchia. Plauto

- J’accuse! Zola, Émile [titolo di un suo intervento a proposito del caso Dreyfus]

- L'onere della prova spetta a chi accusa (Affirmanti incumbit probatio). Anonimo [norma giuridica]

 calunnia, DIFFAMAZIONE, tribunale



ACNE  FORUNCOLO

ACQUA. Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere. Baudelaire, Charles

- L'acqua serve per lavarsi; alcuni ne bevono. Bernard, Tristan

- L’acqua viene usata più per fare gli oceani, che per qualsiasi altra cosa. Fechner, Leopold

- Laudato si, mi' Signore, per sor'aqua, / la quale è molto utile et humile / et pretiosa et casta. Francesco d'Assisi, san

- Bollicine: il momento in cui l’acqua rende l’anima a Dio. Gómez de la Serna, Ramón

- L'acqua è preziosa. Risparmiatela. Diluitela. Hodes, Max

- Consumata con moderazione, l'acqua non può far male. Twain, Mark

Anonimi. L'acqua è fatta pei perversi, / e il diluvio lo dimostrò. [canto popolare]

- Salus per aquam (La salute per mezzo dell’acqua). [motto delle terme dell’antica Roma]



Proverbi. Acqua che stagna, o puzza o magagna. Veneto

- Acqua lontana non spegne il fuoco.

- Chi vuol l’acqua chiara, vada alla fonte.

- In cento anni e cento mesi / l'acqua torna ai suoi paesi.

- L’acqua cheta rovina i ponti.

- L'acqua fa l'orto.

 diluvio, inondazione, pioggia

ACQUA PESANTE. * Per ottenere l'acqua pesante basta riempire d'ac­qua una damigiana, e mettersela in spalla. Carletti, Ernesto

ACUTO  ANGOLO

ADAGIO. Affrettati adagio (Festina lente). Augusto imperatore [attribuzione di Svetonio]

- Il bene vince adagio. Gandhi



- Le cose grandi han bisogno di essere menate adagio. Machiavelli, Niccolò

Anonimi. Una lumaca sopra una tartaruga? Due lenti a contatto.

Proverbi. Adagio, Biagio.

- Chi ha fretta vada adagio.



ADAMO ED EVA. Quell'uomo che non nacque. Alighieri, Dante (Paradiso 7,26)

- Dio disse: «Quest'Uomo avrà i calzoni, questi calzoni avranno i bottoni. Facciamo la Donna perché attacchi i bottoni dei calzoni di Adamo». Bucci, Anselmo

- Perché Dio creò prima l'uomo e poi la donna? Ma anche noi, quando decidiamo di compiere una cosa, prima facciamo la brutta copia e poi la bella. Fabi, I­ginia

- Quando nacque Eva, satana venne al mondo con lei. Midrash Rabba sulla Genesi

- Il primo sonno tranquillo di Adamo fu anche l'ultimo: si svegliò, e aveva moglie. Saphir, Moritz

- Dio fece la donna per ultima, perché non voleva consigli mentre creava l'uo­mo. Shaw, Bernard

- Adamo non voleva la mela per se stessa, la voleva perché era proibita. L'er­rore fu di non proibire il serpente, perché in tal caso Adamo avrebbe mangiato il serpente. Twain, Mark

- Adamo ed Eva hanno avuto molti vantaggi, ma il maggiore è stato di non dover mettere i denti. Twain, Mark



Anonimi. Dopo aver fatto Adamo, Dio lo guardò a lungo, poi disse: «Posso fare di meglio». E creò Eva.

- In principio la conversazione tra Adamo ed Eva era difficile, perché avevano nessuno di cui sparlare.

- Adamo è stato il primo di una lunghissima serie di mariti a lamentarsi di ciò che sua moglie gli aveva dato in cibo.

- «Il mio papà ha un orologio di Garibaldi.» «Questo non è niente. Il mio papà ha il pomo di Adamo!»

- Il peccato di Eva è stato certamente di superbia: le piaceva troppo fare la prima donna.

- Eva prese per marito il primo venuto.

- La storia di Adamo ed Eva è stato il primo melo-dramma.

Proverbi. Dov’è Eva, il serpente non è lontano.

ADATTAMENTO. Il saggio sa adattarsi alle circostanze come l'acqua alla forma del vaso che la contiene. Min Siu Pao-kien

- Non potendo regolare gli avvenimenti regolo me stesso, e mi adatto a essi, se essi non si adattano a me. Montaigne, Michel

- Se non hai la carrozza, va' a piedi (Si rota defuerit, tu pede carpe viam). Ovidio

- Asseconda le circostanze, non soffiare contro i venti. Pseudo-Focilide

Proverbi. Bisogna adattarsi alle circostanze, / e mangiar pane se mancan le pietanze. Piemonte

- Lungo la strada si assesta la soma.

- Ogni pentola trova il suo coperchio.

- Se vuoi vivere e star bene, / prendi il mondo come viene.

 opportunismo

ADDESTRAMENTO. Anonimi. Riflessione di un topo all'istituto di ricerche: «Sono riuscito a addestrare lo scienziato: ogni volta che percorro il labirinto, lui mi dà qualcosa da mangiare».

 esercizio

ADDIO. Quando questa parola è usasta da una donna, significa arrivederci a domani. Taddei, Renato’

ADESSO. Per quanto tempo dirò ancora «domani, domani»? Perché non «adesso»? Agostino, sant’

- Sul grande orologio del tempo c’è scritta una sola parola: «Adesso». Cervantes, Miguel

- Il momento presente è sempre buono, se sappiamo che cosa fare. Emerson, Ralph Waldo

- Qualsiasi cosa vogliate fare, fatela adesso. I domani sono contati. Landon, Michael

- Adesso, non domani. Adesso è un atto di coraggio. Un uomo non lascia agli altri la pesante eredità dei suoi «adesso» traditi. Mazzolari, Primo

oggi, ora,TEMPO

ADOLESCENZA. Qualche anno fa l'adolescenza era un periodo della vita; poi è diventata una professione; ora è una nazionalità. Barr, Donald

- Dicesi adolescente chi sta lentamente guarendo dall'infanzia. Bierce, Ambro­se

- Spiegare i fatti della vita a un adolescente, è come fare il bagno a un pe­sce. Glasow, Arnold H.

- Come crescono in fretta i figli! A un tratto guardi la bolletta del telefono, e ti accorgi che sono adolescenti. Mariangelo da Cerqueto

- Sapete che i vostri figli stanno crescendo, quando smettono di chiedervi da dove vengono, e rifiutano di dirvi dove vanno. O’Rourke, P. J.

- Lo sconfinato popolo di jeans, telefonino e brufoli dai 12 ai 19 anni. Piccardi, Gaia

* L'adolescenza è l'età compresa tra l'infanzia e l'adulterio. Pierino

- Il segreto di ogni uomo è nell'adolescenza. Silone, Ignazio



Anonimi. L'adolescenza è il periodo nella vita dei ragazzi in cui i genitori diventa­no difficili.

- Adolescenza è l'età in cui si ha di nuovo fame, prima che la mamma finisca di lavare i piatti.

- L'adolescenza è decisamente l'età peggiore, perché tutto ciò che si desidera coincide con ciò che è proibito.

- L’adolescenza è l’età ideale per i figli: sono ormai troppo grandi per svegliarci di notte, e sono ancora troppo piccoli per farsi prestare la nostra auto.



gioventù, pubertà

ADORAZIONE. Adoro, dunque esisto (Adoro, ergo sum). Le Fort, Gertrud von

- Il sole che sorge ha più adoratori del sole che tramonta. Pompeo Magno



Bibbia. Sta scritto: «Adora il Signore Dio tuo, e a lui solo rendi culto». Gesù (Matteo 4,10)

- È giunto il momento, ed è questo, in cui i veri adoratori adoreranno il Pa­dre in spirito e verità. Gesù (Giovanni 4,23)

- Dio è spirito, e quelli che lo adorano devono adorarlo in spirito e verità. Gesù (Giovanni 4,24)

ADULAZIONE 1. Definizioni

- L'adulazione è come l’acqua di Colonia: è da annusare, non da bere. Billings, Iosh

- L'adulazione è una moneta falsa, che impoverisce chi la riceve. D'Abrantès, Laure Junot 

- L'adulazione è una moneta falsa che ha corso legale solo grazie alla nostra vanità. La Rochefoucauld, François

- Si chiama adulatore colui che dice, senza pensarle, le cose che l'adulato pensa di se stesso senza dirle. Papini, Giovanni

- Lusinga: regalo falso ma sempre gradito. Vettore Tanziani, Dina



Anonimi. Adulazione: insulto confezionato in formato regalo.

ADULAZIONE 2. Altre massime

- Qual è l’animale più pericoloso? Tra i feroci, il tiranno; tra i domestici, l’adulatore. Biante

- Chi sa adulare sa anche calunniare. Bonaparte, Napoleone

- Gli adulatori somigliano agli amici come i lupi somigliano ai cani. Chapman, J.J.

- La cosa migliore che un principe può fare, è di non credere a coloro che gli stanno attorno. Chilone

* Ogni frase dell'adulatore è composta da un soggetto, un verbo, e un compli­mento. Clémenceau, Georges

- Non fidarti mai di chi parla bene di tutti. Collins, John C.

- Attenti all'adulatore: vi nutre con un cucchiaio vuoto. De Gregorio, Cosimo

- L'amor proprio è la serratura del cuore dell'uomo, l'adulazione ne è la chiave. Forneret, Xavier

- È più facile rinunciare a un amico, che a un adulatore. Gervaso, Roberto

- Imparate che tutti gli adulatori / vivono a spese di chi li ascolta. La Fontaine, Jean de [morale della favola «Il corvo e la volpe»]

- Anche quelli che lustrano le scarpe dei despoti, ne accrescono lo splendore. Lec, Stanislaw J.

- L'adulazione ci piace perché conferma l'opinione che abbiamo di noi stessi. Lévis, François-Gaston

- I suoi elogi mi restarono sulla giacca come macchie d’unto. Longanesi, Leo

- Gli adulatori sono abili lettori del pensiero: ti dicono proprio quello che tu pensi. Macaulay, Thomas B.

- Non aver paura dei nemici che ti attaccano, ma guardati dagli amici che ti adulano. Obregón, Alvaro [generale messicano]

- Cerca di essere come gli adulatori ti dipingono (Cura esse quod audis). Ora­zio

- Le parole che blandiscono hanno il veleno (Habet suum venenum blanda oratio). Publilio Siro



- Lodate, lodate, qualche cosa resterà. Ravasi, Gianfranco

- La peggior razza di nemici è quella degli adulatori (Pessimum inimicorum genus laudantes). Tacito

- L'adulazione procura gli amici, la verità i nemici (Obsequium amicos, veri­tas odium parit). Terenzio

- Se gli uomini non si adulassero reciprocamente, non ci sarebbe alcuna forma di vita sociale. Vauvenargues, Luc de



ADULAZIONE. 3. Bibbia

- Guai a voi, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Gesù (Luca 6,26)



ADULAZIONE. 4. Proverbi

- Bocca di adulatore, sepolcro aperto.

- Chi davanti ti lecca, di dietro ti graffia.

- Chi in presenza ti unge, in assenza ti punge.

- Chi non sa adulare, non sa regnare.

- Chi sa leccare sa mordere. Francia

- Chi ti accarezza più di quel che suole, o t'ha ingannato o ingannar ti vuole.

- L’adulatore / ha miele in bocca, e fiele in cuore.

- L'adulazione è come l'ombra, che non rende né più grandi né più piccoli. Da­nimarca

- La lingua che unge, ha il dente che punge.

- Meglio avere bastonate dall’amico che lusinghe dal nemico.

- Muove la coda il cane, non per te ma per il pane.



baciamano, elogio, INCENSO, lode

ADULTERIO. Il matrimonio è una catena così pesante, che bisogna essere in due a portarla. E qualche volta in tre. Dumas fils, Alexandre

- Dove c'è matrimonio senza amore, ci sarà amore senza matrimonio. Franklin, Benjamin

- Com’è facile per un adulto diventare un adultero! Gómez de la Serna, Ramón

- La felicità in due dura giusto il tempo di contare fino a tre. Guitry, Sacha

- Vivi e lascia convivere. Marchesi, Marcello

- Nessuno beva da una coppa portando lo sguardo su un’altra coppa. «Nedarim»

- L'adulterio è una trinità che raramente riesce a restare un mistero. Véron, François



Anonimi. Giovinezza: età di mezzo tra l’adolescenza e l’adulterio.

Bibbia. Non commettere adulterio. Decalogo (Esodo 20,14)

- Fu detto: «Non commettere adulterio»; ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore. Gesù (Matteo 5,27)



corna, infedeltà

ADULTO. Sei veramente adulto il giorno in cui per la prima volta ridi di te stesso. Barrymore, Ethel

- Che cos'è un adulto? Un bambino gonfiato d'età. Beauvoir, Simone

- Un adulto è un bambino deteriorato. Dumper

- Quando si vede scritto «spettacolo per adulti», è sottinteso che si tratta di oscenità. E adulto viene così a essere sinonimo di porco. Papini e Giuliot­ti

* «Quando entri al cinema che è già cominciato, lo capisci?» «No.» «Bene. Con gli adulti capita lo stesso. Com'è possibile capirli, se quando arriviamo noi loro sono già cominciati?» Quino (Mafalda)

- Essere adulto significa essere solo. Rostand, Jean

- Gli adulti non capiscono mai niente da soli, e è una noia che i bambini siano sempre costretti a spiegar loro le cose. Saint-Exupéry, Antoine de

- Diventare adulti, cosa terribilmente difficile a farsi. È molto più facile evitarla, e passare da un'infanzia a un'altra infanzia. Scott Fitzgerald, Francis

* Adulto è uno che ha finito di crescere alle estremità, e comincia a crescere in mezzo. Taddei, Renato

Anonimi. Il mondo progredirebbe se si facesse meno pubblicità sul come rimanere giovani, e più sul come diventare adulti.

- Ogni adulto ha bisogno di un bambino a cui insegnare: è così che gli adulti imparano.



AEREO. Non viaggio mai in aereo. Mentre mi reco all’aeroporto mi prende il mal d’auto. Berle, Milton

- Nelle sciagure aeree c’è il vantaggio che uno può anche non saper nuotare. Spaziani, Maria Luisa



Anonimi * Viaggiatore di aereo: uno che si sente sollevato appena l'aereo tocca terra.

- Aviatore: uno che si alza stando seduto.

* «Pilota, mi raccomando: è la prima volta che volo.» «Anch’io.»

AEROPORTO. * «Da domani la situazione degli aeroporti italiani ritorna alla normalità. Cioè ricominciano gli scioperi.» Amurri & Verde

AFFANNO  PREOCCUPAZIONE

AFFARE. Se vogliamo far prosperare i nostri affari materiali, procuriamo anzi­tutto di fare gli interessi di Dio. Bosco, san Giovanni

- Gli affari dell’America sono gli affari. Coolidge, Calvin

- Gli affari fanno le persone che fanno gli affari. De Ligne, Charles-Joseph

- Questa è la regola negli affari: fatela agli altri, perché gli altri la farebbero a voi. Dickens, Charles

- Gli affari? È semplice: sono il denaro degli altri. Dumas fils, Alexandre

- Negli affari non ci sono amici, ma soltanto soci. Dumas père, Alexandre

* Volete fare un buon affare? Comprate gli uomini per quel che valgono, e ven­deteli per quel che credono di valere. Gavarni, Paul

* È diventato famoso quel cameriere, che scoperto a addizionare nel conto an­che la data, si giustificò dicendo che il tempo è denaro. Anonimo



Proverbi. Chi paga prima è mal servito.

 commercio, guadagnare, mercato, merce



AFFETTO. L'affetto non lo si impone. Frank, Anna [alla mamma]

- All’affetto si devono i nove decimi della felicità vera e durevole che c’è nella nostra vita. Lewis, Clive Staples



Proverbi. Dagli effetti si conoscono gli affetti.

amore, carezza, tenerezza



AFORISMA. L'aforisma non è breve: è incommensurabile. Bergamín, José

- Saggezza predigerita. Bierce, Ambrose

- Gli aforismi sono meduse, o granchi: guai se li tocchi. Bucci, Anselmo

- È proprio dell’aforisma enunciare verità che sembrano menzogne, e menzogne che sembrano verità. Bufalino, Gesualdo

- Un aforisma ben fatto sta tutto in otto parole. Bufalino, Gesualdo

- Il solo modo di leggere un libro di aforismi senza annoiarsi, è di aprirlo a caso, e avendo trovato qualcosa che ti interessa, chiudere il libro e medita­re. De Ligne, Charles-Joseph

- L'aforisma è un lapillo dell'intelligenza. Gervaso, Roberto

- L'aforisma è una specie di gemma, tanto più preziosa quanto più è rara, e godibile solo in dosi minime. Hesse, Hermann

- Il respiro più lungo è dell'aforisma. Kraus, Karl

- L'aforisma non coincide mai con la verità: o è una mezza verità, o una ve­rità e mezza. Kraus, Karl

- Un aforisma non deve necessariamente essere vero, ma deve superare la verità. Kraus, Karl

- Uno che scrive aforismi non dovrebbe disperdersi a scrivere dei saggi. Kraus, Karl

- Lo scrivere 250 righe su un argomento... è inutile, quando con un bell’aforisma si può dire le stesse cose. Longanesi, Leo

- Chi scrive aforismi non vuole essere letto ma imparato a memoria. Nietzsche, Friederic

- Aforisma: una verità detta in poche parole, epperò detta in modo da stupire più di una menzogna. Papini, Giovanni

- Nel cuore di ogni aforisma, per quanto nuovo o addirittura paradossale esso possa apparire, pulsa un'antichissima verità. Schnitzler, Arthur

- L’aforisma è una scheggia d’universo. Ricostituire la vetrata è un po’ più difficile. Spaziani, Maria Luisa

 citazione, epigramma, massima, proverbio



AFRICA. Sono così tante le punture di vaccino da fare per andare in Africa, che conviene nascere africano. Gnocchi, Gene

«L’Africa non dev’essere essere lontana. Da noi in fabbrica lavora un negro, che arriva tutte le mattine in bicicletta.» Anonimo



AGENZIA TURISTICA * Promette a tutti mari e monti.

AGGETTIVO. Lo scrittore autentico sa bene che l’aggettivo è l’amante del sostantivo, e non già la moglie legittima. Beccaria, Gian Luigi

- Di aggettivi se ne devono mettere il meno possibile, e solo quando sono indispensabili. Calvino, Italo

- L'aggettivo dev’essere l'amante del sostantivo, non la moglie le­gittima. Tra le parole ci vogliono legami passeggeri, non matrimoni eterni. Daudet, Alphonse

- L'aggettivo: abito di gala del sostantivo. Gervaso, Roberto

- L'aggettivo sta al sostantivo come la pommarola agli spaghetti. Gervaso, Ro­berto

- L'aggettivo è il peggior nemico del sostantivo, benché si accordi con lui in genere, numero e caso. Voltaire



AGIRE. Il vero signore è lento nel parlare e veloce nell'agire. Confucio

- Ho sognato un uomo che si presentava al giudizio del Signore, e gli diceva: «Non ho fatto nulla di disonesto o di empio. Signore, le mie mani sono pure!». Gli rispondeva il buon Dio: «Senza dubbio, senza dubbio. Ma sono anche vuote». Follereau, Raoul

- Una parte degli uomini opera senza pensare, l’altra pensa senza operare. Foscolo, Ugo

- Dobbiamo pregare come se tutto dipendesse da Dio, e agire come se tutto di­pendesse da noi. Ignazio di Loyola, sant'

- Agiremo e capiremo. La comprensione passa attraverso l’azione. Mendel di Kotzk, chassid

azione, fare, fatti



AGITAZIONE. Molti sono come i bambini sul cavallo a dondolo: si agitano molto, ma non vanno da nessuna parte. Bianco, Enzo

Proverbi. Su uno sgabello zoppo, non agitarti troppo.

AGNELLI, Gianni. L'aristocratico della Sacra Ruota. D'Agostino, Roberto

- Gianni Agnelli è l'unico che dopo Dio può permettersi di dire «Fiat», ed essere creduto. Della Mea, Ivan

- Mettetelo a cavallo: è un re. Fellini, Federico

- Era il più grande. Cloniamolo. Anonimo [e-mail nel giorno della sua morte]



AGNELLO. L’agnello a Roma si sente abbacchiato. Patroni, Gino

Anonimi. Ho visto un agnello avere una fame da lupo.

AGNOSTICISMO. Agnostico: uno che non crede a niente, e pretende che gli altri credano come lui. Garland Pollard, Jno

- Quanto agli dèi, ignoro se sono o se non sono, e quale aspetto abbiano. Pitagora

- Io non credo in nulla, di nulla, su nulla, per nulla. Prezzolini, Giuseppe

- Tutto è possibile, anche Dio. Renan, Ernest

 scetticismo

AGONIA. I morenti ritirano la testa nel guscio, e non vogliono avere più niente a che fare con i vivi e con quelli che non pensano alla morte. Bernhard, Thomas

- Gesù sarà in agonia fino alla fine del mondo; non bisogna dormire du­rante questo tempo. Pascal, Blaise

- La severa espressione di rimprovero e d’invidia, del morente per il vivo. Tolstoj, Lev

AGOPUNTURA. Forse c'è qualcosa di vero nell'agopuntura. Infatti non si vedono mai porcospini malati. Makaresko, Boris

AGOSTINO d’Ippona. Non c’è predica senza Agostino. Proverbio

AGRICOLTURA. L'agricoltura è l'arte di saper aspettare. Bacchelli, Riccardo

- Bastò che l’uomo capovolgesse la zappa, la dotasse di un lungo manico, e vi attaccasse l’animale. Fu così che nacque l’aratro. Koswen, M. O.

- O fortunatissimi agricoltori, se solo comprendessero quanti beni possiedono! (O fortunatos nimium, sua si bona norint, agricolas!). Virgilio

- Come tutto si nobilita! Il mio bisnonno era un villano, mio nonno un villi­co, mio padre era un contadino, io sono un agricoltore, e mio figlio è un a­gronomo!. Anonimo

Proverbi. Chi compra terra compra guerra. Lombardia

- La terra dice: dammi, che ti darò. Lombardia

- Se l’orto non beve, il padrone non mangia.

AHI. Proverbi. Ahi e guai non mancan mai.

- Chi dice sempre ahi, non muore quasi mai.



AIUOLA. Indovinello: «Tu le calpesti. O scempio senza uguali! / E miserelle, sotto i piedi tuoi / finiscon tutte quante le vocali». [Le aiuole]. Bianco, Enzo

AIUTO. Aiutare qualcuno: aumentare il numero degli ingrati. Bierce, Ambrose

* Se vedi uno che riposa, aiutalo. Club dei Nati Stan­chi (Statuto, articolo 4)

- Se vedi un affamato, non dargli del riso ma insegnagli a coltivarlo. Confucio

- Una delle cose più belle della vita è che nessuno può cercare sinceramente di aiutare un altro senza aiutare anche se stesso. Emerson, Ralph Waldo

- È facile dire «Eccomi!». Bisogna anche esserci. Lec, Stanislaw J.

- Volete avere molti in aiuto? Cercate di non averne bisogno. Manzoni, Ales­sandro

- Al Signore chiedi aiuto, / ma non startene seduto. Mariangelo da Cerqueto

* Tutti vogliono salvare il mondo, ma nessuno vuole aiutare la mamma a lavare i piatti. O’Rourke, P.J.



Anonimi. Il miglior posto dove trovare una mano soccorritrice, è in fondo al vostro braccio.

Proverbi. A chi non vuole aiutare non mancano le scuse.

- Chi aiuta i poveri aiuta Dio.

- Chi davvero aiutar vuole, abbia fatti e non parole.

- Dei facientes adiuvant (Gli dei aiutano quelli che fanno). Pr. latino

- Meglio soccorso ai vivi, che incenso ai morti.

- Meglio una mano che cento consigli.

- Molto aiuta chi non s'intromette. Spagna

- Pochi in aiuto e molti a consiglio.

- Un coltello aguzza l'altro.

 COLLABORATORE



ALA. Se si guardasse sempre il cielo, finiremmo per avere le ali. Flaubert, Gustave

- Non ci sono altezze troppo alte, ma soltanto ali troppo corte. Papini, Giovanni

- L'Amore vi darà le ali. Teresa di Lisieux, santa

- Ala: l'ascensore degli uccelli. Véron, Pierre

- Solo correndo verso il prossimo ci spuntano le ali. Anonimo

Proverbi. Le talpe e i maiali / sognano le ali.

- Prima si fanno le ali e poi si vola. Veneto



UCCELLO, VOLARE

ALBA. Andando coraggiosamente fino al termine della notte, si incontra un’altra aurora. Bernanos, Georges

- È un peccato che lo spettacolo della levata del sole si svolga la mattina presto. Perché non ci va nessuno. Campanile, Achille

- Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte. Gibran, Kahlil

- Per arrivare all’alba, non c’è altra via che la notte. Gibran, Kahlil

- Non so cosa si potrebbe dire di un giorno nel quale si sono viste quat­tro splendide albe. Glenn, John [primo astronauta americano, in orbita attorno alla terra]

- Il bello dell’aurora è che non sa nulla del giorno prima. Gómez de la Serna, Ramón

- Il giorno non aspetta il gallo. Lec, Stanislaw J.

- «Anche l'alba proietta ombra», sibilò il crepuscolo. «Ma da un'altra parte», spiegò l'alba. Lec, Stanislaw J.



Proverbi. L'aurora ha l'oro in bocca (Aurora, aurum in ore).

- Che il gallo canti o no, l'alba spunta ugualmente. Libano

- E se Dio vorrà, il dì spunterà.

- La notte cova l’alba.



Bibbia. Svegliatevi, arpa e cetra, voglio svegliare l’aurora. Gesù (Salmo 107,3)

ALBERO. Piante: animali fissati sulla terra. Anassagora

- «Festa degli alberi». In questo giorno molti bambini cantano e piantano una tenera pianticella. Invece altri bambini cantano, e non la piantano mai. Carletti, Ernesto

- Albero: una cosa che resta per anni allo stesso posto, e un bel giorno balza davanti a un'automobile. Furlan, Lina

- Gli alberi sono poesie che la terra scrive in cielo. Noi li abbattiamo, e ne facciamo carta per scrivere il nostro vuoto. Gibran, Kahlil

* Ciò che più spiace a un albero che viene tagliato, è che la scure ha il manico di legno. Gómez de la Serna, Ramón

- Quando un albero è stato abbattuto, tutti vi fanno legna. Menandro

- Arbore deiecta, quivis ligna colligit (Caduto l’albero,ognuno coglie legna): Publilio Siro

- Gli alberi sono lo sforzo infinito della terra / per parlare al cielo in a­scolto. Tagore, Rabindranath

- Scorza: il cappotto degli alberi. Véron, Pierre

Anonimi. Gli alberi sono degli imbecilli che si spogliano proprio quando comincia a fare freddo.

- Gli alberi sono esseri che si ammalano come tutti gli altri, ma essendo fissati al suolo dalle radici, non possono recarsi dal medico. Per questo vivono così a lun­go.

- Hanno scoperto delle piante che camminano: le piante dei piedi.

- L'attaccapanni delle foglie.



Bibbia. Un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. Gesù (Matteo 7,18)

- Già la scure è posta alla radice degli alberi: ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. . Gesù (Matteo 3,10)



Proverbi. Albero carico di frutti / si china verso tutti.

- Albero cresciuto non si raddrizza più.

- All’albero caduto, ognuno corre con la scure.

- Al primo colpo non cade l’albero.

- Chi taglia l’albero perde i frutti e l’ombra.

- Dai frutti si riconosce l'albero. Grecia antica [Proverbio citato da Gesù: Matteo 7,16; Luca 6,44]

- Impara la lezione dall’albero: esso sopporta il calore del sole, e dà agli altri la freschezza dell’ombra. India

- l’albero cade dalla parte dove pende.

- L’albero cresce anche quando si va a letto.

- L'albero non ritira l'ombra da chi lo abbatte. Libano

- L’albero si piega da giovane.

 bonsai, botanica, erba, flora, pino, RADICE...



ALBERO DI NATALE. Non preoccuparti per le dimensioni del tuo albero di Natale: agli occhi dei bambini, sono tutti alti dieci metri. Wilde, Larry

ALBERO GENEALOGICO. Alcuni, prima di cominciare a vantarsi del proprio albero genealogico, ci fanno attorno un buon lavoro di potatura. Battista, O.A.

- Un albero genealogico? Che importanza ha, mamma? Ne farò uno nuovo che comincerà con me. Dov Ber di Mesritsch, chassid

- Per me, ognuno discende dalle scale di casa sua. Petrolini, Ettore

ALBERTAZZI, Giorgio. Io sono fallito anche come fallito. Albertazzi, Giorgio

- «Un grande avvenire dietro le spalle». Titolo della sua autobiografia



ALCHIMIA. Proverbi. Guardati da alchimista povero.

- A tre cose non devi credere: ad alchimista povero, a medico malato, e a eremita grasso.



ALCOL. Alcolizzato è chiunque beve più del suo medico. Barach, Alvan L.

* «L'alcol è un lento suicidio.» «E chi ha fretta?» Benchley, Robert

- Mia madre era sempre così ubriaca che quando le abbiamo fatto un controllo medico hanno trovato il due per cento di sangue nel suo alcol. De Niro, Robert

* L’alcol puro è acqua ubriaca. Gómez de la Serna, Ramón

- L’alcol conserva tutto, tranne i segreti. Grant, Cary

- Non bevete mai alcol quando guidate: correte il rischio di rovesciarlo. Guillois, Minois e André

- Non provare ad affogare i tuoi dolori nell'alcol. Sanno nuotare. Mirande, Ives

- Neanche l'alcol mantiene quello che promette. Uno beve per dimenticare la propria moglie, poi torna a casa e la vede doppia. Venske, Henning

- Non ho mai avuto problemi con l’alcol, almeno fino a quando non cominciava a scarseggiare. Waits, Tom

- Sostanza che uccide quel che è vivo, e conserva quel che è morto. Zamacoïs, Miguel

* La dignità è l'unica cosa che non si conserva nell'alcol. Anonimo

BERE, VINO UBRIACHEZZA,

ALDILÀ * Sono sempre ossessionato dal pensiero della morte. C'è una vita nell'aldilà? E se c'è, mi potranno cambiare un biglietto da cinquanta? Allen, Woody

* Non credo in una vita ultraterrena. Comunque porto sempre con me la biancheria di ricambio. Allen, Woody

- La discesa all’Ade è la stessa, da qualsiasi luogo. Anassagora

- La maggior parte della gente, quando arriva in cielo, per prima cosa va a cercarsi il suo cucciolo, poi forse va a cantare con gli angeli. Bradley, Francis Herbert

- Pochi sono fra gli uomini quelli che toccano l'altra sponda: tutta quest’altra gente, invece, corre su e giù per la spiaggia. Buddha

- Un'idea mi frulla / scema come una rosa. / Dopo di noi non c'è nulla. / Nem­meno il nulla. / Che già sarebbe qualcosa. Caproni, Giorgio

- Esiste una cosa che dà splendore a tutto: l'idea che ci sia qualcosa dietro l'angolo. Chesterton, Gilbert K.

* Se dall'aldilà nessuno è mai tornato indietro, vuol dire che non si sta poi così male. Gervaso, Roberto

- Perché disputare su ciò che saremo, quando non sappiamo neppure ciò che sia­mo? Gibran, Kahlil

- Se non c'è un altro mondo, Dio non è onesto. Hugo, Victor

- Il meglio che questo mondo ha da offrire è la nostalgia di un altro mondo. Kessel, Martin

- Questo mondo è un preludio. Lacordaire, Henri-Dominique

- Quando sarò là, sarò veramente uomo. Ignazio di Antiochia, santa

- Il più nobile compito del mondo visibile, è quello di farci presentire l'al­tro. Langlois, E.

- Tutti siamo imbarcati sulla stessa nave, e destinati al medesimo porto. La Pira, Giorgio

- Tutti siamo sospinti in uno stesso luogo (Omnes eodem cogimur). Orazio

- Non lasciatevi illudere: il ritorno è il destino irreversibile dell’uomo. Plotino [filosofo, 204-270 d.C.]

* Il Paradiso lo preferisco per il clima, e l'Inferno per la compagnia. Twain, Mark

- Questo mondo è la porta chiusa. È una barriera, e nello stesso tempo è il passaggio. Weil, Simone

Bibbia. Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrarono in cuore di uomo, queste ha preparato Dio per coloro che lo amano. Paolo apostolo (Prima Lettera ai Corinti 2,9)

 ALTROVE, escatologia, inferno, paradiso, purgatorio



ALESSANDRO Magno. Già alle elementari Alessandro Magno aveva conquistato quasi tutti i banchi dei suoi compagni di classe. Gnocchi, Gene

ALFABETIZZAZIONE. L'operaio conosce trecento parole, il padrone ne conosce mille: per questo è il padrone. Milani, Lorenzo

- Alfabetizzazione è rivoluzione (Alfabetización es revolución). Anonimo [slo­gan dell'America Latina]



ALFABETO. I vari accozzamenti di venti caratteruzzi sopra una carta. Galilei, Galileo [Dialogo sopra i massimi sistemi]

* L'unica materia di studio che si può possedere dalla a alla zeta, è l'alfabeto. Mycho, André



ALFABETO, Lettere

- La lettera A è l'abbraccio di due amici che si baciano e si stringono la mano. Hugo, Victor

- È la tenda da campo dell’alfabeto. Gómez de la Serna, Ramón

- Il principio di Archimede.

La lettera B è la D sulla D, dorso su dorso, cioè la gobba. Hugo, Victor

- Una P con l'ernia. Longanesi, Leo

La lettera C è la luna con la gobba a ponente. Barrili, Anton Giulio

La lettera D è un vecchio generalone d'artiglieria che indossa un pesante cap­potto a doppio petto, con dodici bottoni dorati. Longanesi, Leo

- Tre D rovinano l’uoo: il dado, la donna e il diavolo. Proverbio

La E è un pettine vecchio e sdentato, testimone dei tempi in cui avevamo ca­pelli e illusioni. Gómez de la Serna, Ramón

La F è il rubinetto dell’alfabeto. Gómez de la Serna, Ramón

- È una vecchia persiana da buttare sul fuoco. Taddei, Renato

- Il principio della fine.

La G è un corno da caccia. Hugo, Victor

- È la C che si è fatta crescere la barba e i baffi. Gómez de la Serna, Ramón

La H sono i due «I» siamesi. Longanesi, Leo

- Le due torri di Notre-Dame, nelle quali è iscritta l'iniziale del mio cogno­me. Hugo, Victor

- Essendo muta, è la sola alla quale si possa confidare un segreto. Gómez de la Serna, Ramón

- Titolo per un volume di fiabe: «C’era l’acca». Bucci, Anselmo

La I è la macchina da guerra che lancia i proiettili. Hugo, Victor

- È il dito mignolo dell’alfabeto. Gómez de la Serna, Ramón

La J è il corno dell'abbondanza. Hugo, Victor

La K è la consonante che fa il saluto militare.

- Una lettera che attanaglia, che morde con le sue mandibole di coccodrillo. Gómez de la Serna, Ramón

La lettera L è la gamba col piede. Hugo, Victor

- Si è comprata un paio di stivaletti nuovi, e tutto il santo giorno non fa che guardarseli. Longanesi, Leo

- Dimmi il nome di uno stato che comincia per elle. L’Ungheria.

La M è il grafico degli alti e bassi, l'elettrocardiogramma del nostro umore. Furlan, Lina

- È l'accampamento con le tende attaccate. Hugo, Victor

La N è la porta chiusa con la sbarra diagonale. Hugo, Victor

- La nona di Beethoven.

La O come numero non vale niente, ma come disegno è la perfezione. Dauli, Gian

- È lo sbadiglio dell’alfabeto. Gómez de la Serna, Ramón

La P è il facchino in piedi, col carico sulle spalle. Hugo, Victor

La Q nacque il giorno in cui la O, piena di allegria, si mise a scodinzolare. Taddei, Renato

La R è il facchino appoggiato al suo bastone. Hugo, Victor

La S è l’ultima lettera di Jacopo Ortis.

La T solleva 159 chili con un braccio solo. Longanesi, Leo

La U è il corno da caccia, che fa una voce cupa nella valle. Ragazzoni, Erne­sto

V: l'imbuto per imbottigliare il vino. Dadone, Carlo

La W è la M che fa ginnastica. Gómez de la Serna, Ramón

La X: le spade sono incrociate, è il duello. Hugo, Victor

- È la seggiola pieghevole dell’alfabeto. Gómez de la Serna, Ramón

La Y è un supplicante, che alza le braccia al cielo. Hugo, Victor

- Se nell'alfabeto francese non ci fosse stata la Y, l'ingegner Eiffel non a­vrebbe potuto capovolgerla per farne una torre. Toddi (Rivetta, Pier Silvio)

La Z è il lampo. Hugo, Victor

- Il san Silvestro dell'alfabeto. Véron, Pierre



ALFIERI, Vittorio. Reputato giustamente un alfiere dell'italianità, finì con l'accompagnarsi a una tedesca vedova di un inglese, che poi lo tradì con un francese. Papini, Giovanni

ALGA * Le alghe sono le bretelle del mare. Gómez de la Serna, Ramón

ALIBI. Come? Nessun alibi? Allora dev'essere innocente. Gaboriau, Émile

* Per Dio è difficile avere un alibi. Lec, Stanislaw J.



ALIENAZIONE. Nel nostro tempo l’uomo non vende solo merci: vende se stesso, e si considera una merce. Fromm, Eric

ALIENO EXTRATERRESTRE

ALIGHIERI, Dante. «I’ mi son un che quando / amor mi spira, noto, e a quel modo / ch’e’ ditta dentro vo significando». Alighieri, Dante [di se stesso]

- Poeta che si legge quando fa molto caldo. Solo in tali occasioni la gente si ferma sudante. Makaresko, Boris



ALITO. Per chi ha l'alito cattivo c'è un solo rimedio: il telefono. Cavallo, Giorgio

* La signora Colgate va a cambiarsi d'alito e poi torna. Marchesi, Marcello



respiro

ALLEGORIA. Una veritade ascosa sotto bella menzogna. Alighieri, Dante (Convivio 2,1)

ALLEGRIA. Il demonio ha paura della gente allegra. Bosco, san Giovanni

- Ho trovato un'ottava opera di misericordia: rallegrare le persone tristi. Lavergne, Julie

- Il segno più evidente della saggezza è la continua allegria. Montaigne, Mi­chel

- L'allegria è l'ingrediente principale nel composto della salute. Murphy, William Parry

- L'allegria, come la primavera, apre tutti i boccioli dell'uomo introverso. Richter, J. Paul

- La vita senza allegria è una lampada senz’olio. Scott, Walter

- Un cuore allegro vive a lungo (A merry heart lives long). Shakespeare, Wil­liam

Bibbia. Rallegratevi nel Signore, sempre; ve lo ripeto ancora, rallegratevi. Paolo apostolo (Lettera ai Filippesi 4,4)

Proverbi. Dà più salute l’allegria, che un’intera farmacia.

- L'allegria, d'ogni male / è il rimedio universale.

- L'allegria ogni male caccia via.

- L'allegria piace anche a Dio.

- La miglior vitamina che ci sia, si estrae dall'allegria.

- Sempre allegro e mai sbronzo. (Piemonte)

- Uomo allegro e bonario, vive più del calendario.

buonumore, contentezza, felicità, gioia, letizia, ridere, risata

ALLEN, Woody. Il mio unico rimpianto è quello di non essere un altro. Allen, Woody

- L’unico ostacolo esistente fra me e la grandezza, sono io. Allen, Woody



ALLENATORE DI CALCIO. Uno che campa sopra la panca. Anonimo

ALLIEVO scolaro

ALLOCCO. Proverbi. La notte è fatta per gli allocchi.

ALLODOLA. Proverbi. L’allodola fa il nido in terra, e canta in cielo..

- Dove ci sono allodole, ci sono sparvieri.



ALLORO. Odio l’allor, che quando alla foresta / le novissime fronde invola il verno, / ravviluppato nell’intatta vesta / verdeggia eterno. Zanella, Giacomo

ALLUCE * I programmi tivù sono fatti coi piedi, perciò gli schermi vanno misurati non in pollici ma in alluci. Bianco, Enzo

* Ho un alluce enorme. Soffro di allucinazioni. Salvi, Francesco

- Gli alluci passano tutta la vita in punta di piedi. Anonimo

ALLUCINAZIONE. È mia ferma intenzione di attenermi strettamente ai fatto; ma anche le allucinazioni sono fatti. Alghusser, Louis

ALLUSIONE. È certo che la scrittura sulle righe è stata data agli uomini perché possano leggere tra le righe. Bontempelli, Massimo

- A chi non capisce l’allusione, è inutile fornire la spiegazione. Ceronetti, Guido

- Di fronte a un libro non dobbiamo chiederci cosa dica, ma cosa vuole dire. Eco, Umberto

- Il nume che ha l'oracolo in Delfi non dice e non nasconde, ma fa segno: ac­cenna soltanto. Eraclito

- Quel che mi piace in un buon autore non è ciò che dice, ma ciò che bisbi­glia. Smith, Logan Pearsall

Proverbi. Dire a nuora, perché suocera intenda.

ALMANACCO  CALENDARIO

ALTARE. Anonimi, Gli altarini si scoprono nelle chiese piccole.

ALTERNATIVA  BIVIO

ALTEZZA. Titolo col quale non si prova che i sovrani sono alti, ma che i sudditi sono bassi. Véron, Pierre

Anonimi. Il re dei pigmei lo chiamano «Altezza»?

- Altezza è mezza bellezza.



ALTOPARLANTE. Anonimi * Ho visto un altoparlante che si sentiva male.

ALTRO. È bene ricordarsi che l’intero universo, con una sola irrilevante eccezione, è composto di altri. Holmes, Oliver Wendell

Proverbi. Altro è dire, altro è fare.

- Altro è correre, altro è arrivare.

- Altro è promettere, altro è mantenere.

ALTROVE. Questo mondo non ha alcun piacere assoluto, che sia degno di te e del tuo attaccamento totale: tutto è altrove. Green, Julien

- Quanto staremmo bene qui, se noi fossimo altrove! Manganelli, Giorgio

- Altrove è il più bel paese della geografia, il capolinea della più seducente strada ferrata del mondo. Pitigrilli

- L'uomo è nato per stare male dappertutto, in modo che desideri di andare altrove. Veuillot, Louis

 aldilà

ALTRUISMO. Se aiuti un amico nel bisogno, egli non si scorderà di te la pros­sima volta che avrà bisogno. Bloch, Arthur

- Vivere per gli altri non è soltanto la legge del dovere, è anche la legge della felicità. Comte, Auguste

- «Siamo fatti gli uni per gli altri», dicono gli altri. Pitigrilli

- Nella vita non c'è che un modo per essere felice: vivere per gli altri. Tol­stoi, Lev

 bontà, generosità

ALUNNO SCOLARO

ALZHEIMER morbo di alzheimer

AMABILITÀ. L'amore richiede un duplice sforzo: non solo amare l'altro, ma an­che rendersi amabile. Carrel, Alexis

- Riuscire cari a tutti, ingombranti a nessuno. Giovanni XXIII

- Chi vive con dei fratelli, non deve essere un cubo dagli spigoli pungenti, ma una sfera, per poter ruotare verso tutti. Mateos, abba [monaco del deserto]

- Se vuoi essere amato, sii amabile [Ut ameris, amabilis esto]. Ovidio



CORDIALITà, cortesia, gentilezza

AMARE 1. Definizioni

- Amarsi davvero significa essere intelligenti insieme. Brezsny, Rob [Vedi Valéry]

- Amare una persona vuol dire accettare di invecchiare con lei. Camus, Albert

- Amare non è donare, ma condividere. Follereau, Raoul

- Amare è ammirare col cuore; ammirare è amare con la mente. Gautier, Théophile

- Amare significa dire alla persona amata: tu, per me, non morirai mai. Mar­cel, Gabriel

- Amare è uscire da se stessi. Paoli, Arturo

- Amare non è guardarsi l'un l'altro, è guardare insieme nella stessa direzio­ne. Saint-Exupéry, Antoine de

* Amare significa «poco dolci». Sangalli, Maurizio

- Amare significa essere stupidi insieme. Valéry, Paul [Vedi Brezsny]

- Amare è far capire all'altro che egli è bello e prezioso. Vanier, Jean

- Amare non è fare cose straordinarie o eroiche, ma fare cose ordinarie con tenerezza. Vanier, Jean

- Amare ed essere amati è sentire il sole da entrambe le parti. Viscott, David

AMARE 2. Massime antiche

- Ama, poi fa' quel che vuoi. Se taci, taci per amore; se parli, parla per amore; se correggi, correggi per amore; se perdoni, perdona per amore. Agostino, sant’

- Tutto si volge al bene di coloro che sano amare, perfino il male. Agostino, sant’

- Nulla è impossibile per chi crede, nulla è difficile per chi ama. Bernardo di Clairvaux, san

- Odio e amo. Perché lo faccia, forse mi chiedi. / Non lo so, ma sento che succede, e ne soffro (Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris. / Nescio, sed fieri sentio, et excrucior). Catullo

- Ritengo che nulla sia difficile a chi ama (Nihil difficile amanti puto). Ci­cerone

- Amare una persona significa vederla come Dio l’ha intesa. Dostoevskij, Fedor

- Ti svelerò un filtro amoroso potentissimo, senza unguenti, senza erbe e senza formule magiche: se vuoi essere amato, ama. Ecatone

- Molto fa colui che molto ama. «Imitazione di Cristo»

- Amare e insieme conservare il senno, è concesso solo a Giove. Laberio

- Se non amo, non sono niente. Racine, Jean

- Se vuoi essere amato, ama (Si vis amari ama). Seneca

- L’amore non ha permesso a Dio di rimanere solo. Tommaso d’Aquino




Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   15


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale