Detta direttrice) e da un punto f (detto fuoco) che non è sulla retta



Scaricare 1.24 Mb.
24.03.2019
Dimensione del file1.24 Mb.











Nella geometria analitica, una circonferenza è il luogo geometrico dei punti del piano cartesiano equidistanti da un punto fisso, detto centro. La distanza di questi punti dal centro si definisce raggio.

  • Nella geometria analitica, una circonferenza è il luogo geometrico dei punti del piano cartesiano equidistanti da un punto fisso, detto centro. La distanza di questi punti dal centro si definisce raggio.



Nella geometria analitica, una parabola è il luogo geometrico dei punti del piano cartesiano equidistanti da una retta d (detta direttrice) e da un punto F (detto fuoco) che non è sulla retta d.

  • Nella geometria analitica, una parabola è il luogo geometrico dei punti del piano cartesiano equidistanti da una retta d (detta direttrice) e da un punto F (detto fuoco) che non è sulla retta d.



Nella geometria analitica, un'ellisse è il luogo dei punti del piano cartesiano la cui somma delle distanze da due punti fissi dati (detti fuochi) è costante, cioè sempre uguale. Secondo le leggi di Keplero, l'orbita di un pianeta è un'ellisse, con il Sole in uno dei due fuochi.

  • Nella geometria analitica, un'ellisse è il luogo dei punti del piano cartesiano la cui somma delle distanze da due punti fissi dati (detti fuochi) è costante, cioè sempre uguale. Secondo le leggi di Keplero, l'orbita di un pianeta è un'ellisse, con il Sole in uno dei due fuochi.



In geometria analitica, fissati due punti detti fuochi e un numero reale positivo 2a, con 2a < d(F, F'), si definisce iperbole il luogo geometrico dei punti del piano cartesiano in cui è costante (e vale 2a) il valore assoluto della differenza delle distanze dai fuochi.

  • In geometria analitica, fissati due punti detti fuochi e un numero reale positivo 2a, con 2a < d(F, F'), si definisce iperbole il luogo geometrico dei punti del piano cartesiano in cui è costante (e vale 2a) il valore assoluto della differenza delle distanze dai fuochi.





Le coniche dal barocco in poi

  • Le coniche dal barocco in poi

  • Dal periodo barocco (XVII secolo) in poi, la forma ellittica è diventata un elemento decorativo che architetti e artisti hanno molto utilizzato nelle loro opere. Un esempio per tutti è la pianta ellittica della chiesa di S. Andrea al Quirinale, di Lorenzo Bernini.




Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale