Dipartimento di sostegno



Scaricare 341.45 Kb.
Pagina3/7
29.12.2017
Dimensione del file341.45 Kb.
1   2   3   4   5   6   7

PROVE DI CUCINA IN LABORATORIO


Questa attività didattica è certamente molto ricca di stimoli: essa infatti offre proposte da lavoro interdisciplinare e validi spunti per uno studio dell’alimentazione. Per quanto riguarda lo sviluppo dei concetti di tempo può offrire occasione per discutere e riflettere sulle condizioni di un cibo prima e dopo la cottura, sulla durata della preparazione, ecc. Durante il lavoro si possono scattare alcune fotografie, che potranno evidenziare il concetto di irreversibilità, facilmente evidenziabile durante le fasi di esecuzione. Si può proporre la preparazione di un dolce che non necessita di cottura, di semplice esecuzione e che sicuramente è gradito a tutti

La torta a forma di casetta

Ingredienti

Un Pan di Spagna

Un barattolo di nutella

Una tavoletta di cioccolato

Panna montata


Biscotti

Gelatine di frutta o lenti di cioccolato
Preparazione

Tagliare a metà il Pan di Spagna e sagomarlo a forma di casa. Spalmare la nutella su di una metà del Pan di Spagna e sovrapporvi l’altra.

Per guarnire il Pan di Spagna farcito: spezzare due barrette dalla tavoletta di cioccolato e posizionarle in obliquo per formare il tetto. Aggiungere come guarnizione sui lati la panna montata e mettervi sopra i biscotti.

Per fare le finestre utilizzare due quadratini della tavoletta di cioccolato; per fare la porta metterne sei. Contornare le finestre con le gelatine di frutta o le lenti di cioccolato.

A questo punto la torta è pronta per essere servita.

LABORATORIO ESPRESSIVO: “CORIANDOLI”

(BIGLIETTI AUGURALI)
Tipologia di Handicap


  • Ritardo Mentale

  • Disturbo dell’attenzione

  • Svantaggio socio-culturale

  • Autismo


Macro-Competenza

Utilizzare diverse tecniche espressive manipolative per realizzare produzioni rappresentative e decorative


Motivazione

La parola “Auguri” ci porta ai tempi dell’Antica Roma dove gli àugures erano persone molto rispettate che predicevano l’avvenire e che si sperava dessero buone notizie a chi li consultava. Da qui probabilmente, l’usanza di scambiarsi gli auguri in occasione della nascita o del Capodanno per augurare il bene per l’inizio di un nuovo ciclo di vita.

Oggi, invece, sono infinite le ricorrenze da festeggiare e investono diverse tematiche che vanno dal sacro al profano. Non mancano, infatti, durante il corso dell’anno, compleanni, onomastici, anniversari, feste o altri eventi importanti cui si è soliti dedicare un pensiero affettuoso di sinceri auguri, scrivendo “Biglietti Augurali”.

Attualmente, però, la produzione in serie, è di recente contributo della tecnologia, hanno reso i biglietti augurali un prodotto commerciale, appositamente ed accuratamente confezionato (disegni, frasi).

Nel Laboratorio Espressivo, al contrario, ogni occasione da festeggiare che si presenterà nella quotidianità scolastica, diventerà il motivo culturale per offrire nuovi stimoli, al fine di confezionare biglietti esclusivi, ricercati , originali, fantasiosi e allo stesso tempo, strumento didattico valido per migliorare abilità di coordinazione motoria, attenzione e percezione dello spazio.


I° LIVELLO
Competenza

Saper utilizzare e differenziare forme, materiali, e colori per sviluppare la propria creatività.


Obiettivi Formativi

  • Sviluppare abilità di motricità fine e di coordinazione oculo-manuale.

  • Acquisire semplici tecniche di manipolazione, facendo uso di diversi materiali.


Contenuti

  • I “Biglietti Augurali” per le varie ricorrenze nell’arco dell’anno.

  • I diversi tipi di carta e materiali.


Indicazioni Metodologiche

L’occorrente che solitamente si trova all’interno dell’astuccio:matite, pastelli, colla, gomma, pennarelli, righello e forbici, insieme ad un foglio di carta, basterebbero ad allestire il laboratorio e a realizzare le infinite proposte utili all’esecuzione di biglietti di auguri che richiedono l’utilizzo di strumenti facilmente reperibili e di uso comune. Se, invece, si volessero confezionate prodotti più elaborati, sarebbe necessario acquistare squadre, compassi, tempere, acquerelli, colla vinilica, cutter, forbici sagomate, carta e cartoncini di diverso spessore e colori. Risulterebbe utile, inoltre, avere a disposizione della carta da dècoupage, da motivi semplici e geometrici per i primi approcci a questa tecnica operativa, cartoncino ondulato e carte marmorizzate dai colori tenui e dai movimenti ondulati. Le attività di taglio, incisione, piegature disegno, saranno poste al centro delle proposte iniziali, poiché sono considerate fondamentali per acquisire disinvoltura nei movimento delle mani, per accrescere la precisione e stimolare la creatività e l’impegno.


ATTIVITÀ N. 1

“SCELGO LA CARTA”


Colore, peso, consistenza, lavorazione, rigidità, sono le caratteristiche che contraddistinguono gli svariati tipi di carta che esistono in commercio. Tra le carte più preziose, ci sono quelle marmorizzate, la cui realizzazione è però molto semplice: basta versare un po’ di colore diluito con acqua su un cartoncino bianco e rigido e soffiare sul liquido per ottenere venature, onde ed effetti marmorei. L’utilizzo del cartoncino ondulato è molto semplice e, per ottenere effetti armoniosi, si deve soprattutto giocare con i contrasti di colore. Piegando in due un cartoncino ondulato azzurro, applicarvi sopra sagome ondulate e bianche per rappresentare le nuvole e all’interno incollare un cartoncino liscio su cui annotare il pensiero augurale. Piegare in tre parti un cartoncino ondulato, la cui parte centrale corrisponde alla somma delle altre due e perforare alla stessa altezza le due alette laterali. Incollare nella parte centrale un cartoncino liscio su cui scrivere la frase augurale, chiudere le due parti infilando e annodando nei fori un filo di rafia o di cotone. Anche il semplice Cartoncino Bristol offre un’infinità di possibilità. Piegando in due parti uguali il cartoncino, disegnare sul frontespizio una sagoma geometrica molto semplice (cerchio, rombo, quadrato), ritagliando lungo i contorni, eliminare la parte eccedente e scrivere una frase appropriata sulla pagina interna. Il biglietto che si ottiene, ha nella pagina iniziale una sagoma forata dentro cui è immediatamente possibile leggere il pensiero augurale. La parte asportata, invece, può essere utilizzata per realizzare un biglietto a cui dare un effetto di profondità: basta infatti incollarla su un altro cartoncino colorato. Ricopiare e disegnare soggetti molto semplici su un cartoncino, ritagliare lungo i bordi e colorare accuratamente con i pennarelli. Applicando un foro nella parte superiore ed inserendoci un nastrino colorato, i bigliettini, potranno essere utilizzati anche come chiudi pacco.
ATTIVITÀ N. 2

PIEGO, TAGLIO E…”

Procurarsi dei Cartoncini Bristol di vari colori e da questi ritagliare dei rettangoli di diverse dimensioni. Impegnare gli alunni nell’iniziare attività di piegatura che deve mirare ad essere precisa e senza screpolature. Una volta piegato in due il biglietto, con il solo uso dei diversi modelli di forbici sagomate, che si possono trovare facilmente in commercio, l’alunno potrà cimentarsi in un gioco divertente e fantasioso per movimentarne i bordi esterni.



1   2   3   4   5   6   7


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale