Dipartimento di sostegno



Scaricare 341.45 Kb.
Pagina4/7
29.12.2017
Dimensione del file341.45 Kb.
1   2   3   4   5   6   7

ATTIVITA N. 3


“…DECORO”

Sperimentati i diversi effetti delle forbici, per completare il biglietto risulta indispensabile una decorazione del foglio. Il materiale da utilizzare, anche in questo caso, dovrà rispettare le sole regole della fantasia, gli esempi, infatti, sono inesauribili…

- Tracciare con un pennello intinto di colla vinilica delle strisce ondulate sul frontespizio del cartoncino, versando sopra della sabbia, aspettare che il collante si asciughi ed eliminare la polvere in eccesso: si ottengono delle linee che ricordano le dune del deserto, adatte per un biglietto spiritoso ed inusuale.

- Per realizzare un bigliettino romantico, recuperare dei fiorellini finti, che solitamente si utilizzano per confezionare bomboniere, attaccarli al cartoncino con della colla a caldo.

- I trasferibili, disegni adesivi che, tramite una leggera pressione, si staccano dal loro supporto e aderiscono perfettamente alla superficie su cui si sono applicati, risultano molto semplici da utilizzare e perfetti per arricchire i biglietti. La gamma dei soggetti a disposizione, è molto vasta, e per questo, l’alunno potrà essere lasciato libero di scegliere di decorare il foglio come più preferisce.

- Ritagliare da riviste delle strisce di carta colorata, (si possono usare direttamente le forbici sagomate) creando dei movimenti ondulati, incollarle al cartoncino e rifinire i bordi con pennarelli coprenti.

- Tagliare da una stoffa dai temi definiti e simpatici (animaletti stilizzati, pupazzetti, fiori, forme geometriche ecc…) dei soggetti interessanti, applicare la colla stick sul retro della stoffa, stenderla sul cartoncino predisposto per il biglietto e lasciare aderire.

Per ottenere un effetto in rilievo, prima di attaccare sulla carta, la si potrebbe incollare su un sottilissimo foglio di polistirolo.




II° LIVELLO
Competenza

Saper utilizzare la creatività per adattare e trasformare oggetti di uso comune in strumenti decorativi


Obiettivi Formativi

  • Scoprire nell’ambiente circostante materiale utile alla realizzazione di un biglietto augurale.

  • Riconoscere nell’ambiente, forme e colori e saperli utilizzare per esprimersi in modo creativo e originale.


Contenuti

  • I “Biglietti Augurali” per le varie ricorrenze nell’arco dell’anno.

  • I diversi tipi di carta e materiali. Conoscenze e sperimentazione di alcune tecniche espressivo-decorative.


Indicazioni Metodologiche

Dopo aver verificato le molteplici possibilità di impiego che offre il materiale di uso comune, si potranno avviare gli alunni a sperimentazione di alcune tecniche espressivo decorative da applicare per la confezione di biglietti augurali, con temi da personalizzare a seconda dell’occasione da festeggiare. Così, oltre alla creatività e all’estro, fulcro dell’attività laboratoriale saranno anche l’attenzione, la cura e il rispetto di alcune regole e sequenze di procedimenti, garanzia certa per la buona riuscita del prodotto da realizzare. Le proposte potranno essere effettuate singolarmente, se è preferibile organizzare il lavoro in piccoli gruppi, dove ognuno, a rotazione, assume incarichi e ruoli diversi.




ATTIVITÀ N. 1

“BIGLETTI CON IL DÈCOUPAGE


Il dècoupage , dal verbo francese “dècouper”, che significa “ritagliare”, consente di decorare qualunque superficie levigata (legno, vetro, cartone, plastica) con ritagli di carta. Qualsiasi figura stampata su un foglio di carta da regalo o di una rivista, forbici con la lama intatta, si prestano ugualmente ed efficacemente alla realizzazione delle proposte: infatti, basta piegare un cartoncino in due parti uguali, ritagliare accuratamente delle figure ampie e definite (animali, fiori o disegni geometrici) e incollare con della colla stick sulla pagina esterna del biglietto. Passare, infine, con il pennello uno strato di vernice lucidante o della colla vinilica diluita con acqua.

ATTIVITÀ N. 2

BIGLIETTI CON LO STENCIL

Anche questa è una tecnica decorativa molto semplice che consente, però, di essere elaborata con modalità diverse. Le mascherine, sagome ritagliate da fogli di cartoncino o plastica che si comprano in qualsiasi negozio di Hobby o Belle Arti, sono gli strumenti indispensabili per realizzare gli stencils, ma si possono anche ottenere molto semplicemente. Si deve avere a disposizione un disegno da copiare, da utilizzare come modello; la scelta del soggetto è un passo molto importante, conviene infatti scartare quelli con contorni poco definiti e troppo ricchi di particolari, e, una volta selezionato, lo si deve ricalcare sulla mascherina. Il materiale più adatto da utilizzare, è il cartone acetato (fogli di plastica trasparente, reperibili in tutte le cartolerie), indistruttibile e impermeabile; con il cutter, tagliare, prestando molta attenzione lungo i contorni ed estrarre la parte recisa. Una volta pronta la mascherina la si colloca sul foglio del biglietto scelto e si colora all’interno degli intarsi. Il colore può essere distribuito con una spugnetta intrisa di tempera, vernice spray o con pennelli creati appositamente; si deve fare attenzione a distribuire il colore uniformemente.

ATTIVITÀ N. 3

BIGLIETTI CON IL FROTTAGE

Questa tecnica si può realizzare con la semplice azione dello strofinamento di un pastello su un foglio disposto sopra una superficie rugosa o in rilievo. Dopo aver preparato il foglio da piegare con il biglietto (in questo caso si consiglia l’uso di carta leggera) scegliere una matrice per il frottage (reti, ricami, cartoncini ondulati, ecc.), disporla sotto il foglio e con un pastello a cera colorato, strofinare fino ad ottenere la stampa del motivo. Con molta semplicità, ritagliando dalle matrici selezionate, sagome adattabili alle diverse ricorrenze da festeggiare (uovo, fiore, cuore, albero di Natale, stella, ecc.) si possono realizzare degli stampini pronti per l’uso.

LABORATORIO ESPRESSIVO-CREATIVO PER L’INTEGRAZIONE:

“ECO-ARTE”

Motivazione

“Il laboratorio è l’agire in comune e in sinergia di diverse discipline, tutte tese alla realizzazione di un solo oggetto/prodotto.”
Il progetto del Laboratorio Espressivo-Creativo “Eco-Arte” completa le iniziative intraprese da alcuni Enti Locali riguardanti le problematiche ambientali come la raccolta differenziata dei rifiuti e il loro riciclo.

La scuola “G. Garibaldi” è già un riferimento importante sul territorio per la divulgazione di queste iniziative e per la sensibilizzazione dei ragazzi e delle loro famiglie.

Tenendo, quindi, presenti le esigenze educative e didattiche di alcuni allievi presenti nella scuola, le iniziative locali e gli orientamenti nazionali in materia di riciclaggio dei rifiuti, si vuol realizzare un laboratorio espressivo-creativo che faciliti l’integrazione e stimoli la motivazione all’apprendimento dell’intero gruppo classe.

La realizzazione di un lavoro pratico-manuale può dare agli studenti diversamente abili una maggiore gratificazione personale: l’attuazione di attività concrete dà loro la possibilità di colmare la “distanza” con i compagni normodotati.



Obiettivi

  • Favorire l’integrazione dei soggetti con disabilità

  • Educare alla “diversità”

  • Coinvolgere gli alunni più in difficoltà

  • Favorire l’accettazione di se stessi e degli altri

  • Incentivare le abilità pratico-manuali

  • Rispettare l’ambiente



Descrizione dell’attività

Il progetto di laboratorio si propone il potenziamento negli studenti, e in particolare per gli allievi con disabilità medio-basse, delle capacità manuali attraverso attività pratiche e l’esecuzione di lavori semplici, bidimensionali e tridimensionali, con materiali e oggetti da recuperare e riciclare (carta, plastica, vetro, alluminio).

Il progetto prevede tre fasi:


  1. Ricerca e analisi:Ricerca attraverso internet di oggetti-opere realizzati con materiale riciclato; considerazioni e analisi dei lavori ricercati; scelta del materiale da utilizzare.

  2. Ideazione e progettazione: Elaborazione di schizzi e progettazione di un bozzetto finale per la realizzazione di un oggetto bidimensionale o tridimensionale.

  3. Realizzazione e mostra-mercato:Realizzazione del bozzetto ideato, con i materiali scelti e recuperati dagli alunni e allestimento di una mostra- mercato di fine anno.


Articolazione

Destinatari: Classi parallele con alunni diversamente abili.

Tempi: L’attività verrà effettuata in orario scolastico per 2 ore settimanali.

Periodo: Il periodo indicativamente va dalla seconda metà di Febbraio a Giugno.

Discipline interessate: Arte e Immagine, Tecnologia, Informatica, Scienze.

Materiali occorrenti: Materiali e oggetti recuperati dai ragazzi, colla, colori, strumenti manuali usuali per attività operative (taglierini, forbici, squadre, ecc.).
Modalità

Il progetto prevede momenti di lavoro individuale, in piccoli gruppi e per l’intera classe.


Valutazione

Il laboratorio avrà carattere prevalentemente operativo. La valutazione sarà continua durante le lezioni e saranno valutati i lavori prodotti a fine corso.




LABORATORIO DI MUSICA
Tipologia di Handicap

  • Ritardo mentale

  • Difficoltà di apprendimento

  • Disturbi dell’attenzione


Macro-Competenza

Sviluppare l’esperienza corporea, motoria e musicale al fine di una migliore interazione con il mondo circostante.





1   2   3   4   5   6   7


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale