Documentazione e certificazioni



Scaricare 0.8 Mb.
Pagina45/67
29.03.2019
Dimensione del file0.8 Mb.
1   ...   41   42   43   44   45   46   47   48   ...   67
Effetti sulla salute
Oltre agli effetti immediati come nel caso di incidenti che possono determinare dei veri e propri infortuni sul lavoro, il rischio più subdolo deriva dal contatto dei prodotti pericolosi con l'organismo umano, in particolare per le condizioni di uso di questi prodotti.

Vi sono tre vie principali di penetrazione dei tossici nell'organismo:



  • la via cutanea (pelle)

  • la respirazione (polmoni)

  • l’ingestione (bocca).

In caso di penetrazione di tossici nell’organismo possiamo avere

  • intossicazione acuta, quando gli effetti sono immediati a seguito di una esposizione di breve durata con assorbimento rapido del tossico.

  • intossicazione cronica, quando gli effetti sono tardivi (da qualche giorno a diverse decine di anni) e sono conseguenti alla esposizione a dosi minime ma frequenti per lunghi periodi.

Misure di prevenzione
Indicazioni di ordine generale

  • Una priorità assoluta è rappresentata dal censimento dei prodotti pericolosi per limitarne l'impiego e cercare prodotti sostitutivi meno pericolosi, soprattutto per quelli cancerogeni.

  • Limitare il numero dei lavoratori esposti all'azione dei prodotti pericolosi, controllare e rispettare i livelli di esposizione regolamentari, tener conto dei valori raccomandati (i valori limite di esposizione e i valori medi sono stati definiti per un grande numero di sostanze)

  • Sviluppare i mezzi di protezione collettiva (captazione alla fonte, aerazione, purificazione dei locali, mezzi di rilevamento...) o quando ciò non sia possibile, mettere a disposizione i necessari dispositivi di protezione individuale.

  • Informare sistematicamente in anticipo ogni lavoratore sui rischi che presentano per la sua salute o la sua sicurezza, e sulle modalità operative oltre che sulle condizioni e le precauzioni per l'uso. (Il fornitore deve predisporre una scheda con i dati sulla sicurezza e deve trasmetterla all'utilizzatore)

  • Far conoscere la composizione dei prodotti o delle preparazioni pericolose (etichettatura chiara, informazione verbale o scritta, se necessario). Ogni recipiente contenente un prodotto pericoloso deve essere etichettato da chi l' ha riempito)

  • Predisporre una nota informativa con le avvertenze per ogni posto di lavoro che espone i lavoratori a prodotti pericolosi, per informarli sui rischi e le precauzioni da prendere per l’uso e la conservazione

  • Utilizzare i prodotti secondo le prescrizioni d’uso e di conservazione riportati nelle schede di rischio o nelle etichette che li accompagnano

  • Conservare i prodotti stessi in armadietti o ambienti appositi, debitamente chiusi ed inaccessibili ad altri se non alle persone autorizzate

  • Utilizzare i necessari dispositivi di protezione individuale messi a disposizione


Dispositivi di protezione individuale

  • guanti;

  • maschere


Misure di sicurezza e organizzazione del lavoro

  • divieto di fumare ed obbligo di effettuare le operazioni lontano da fiamme, da sorgenti di calore, da scintille;

  • formazione - informazione; etichettatura, scheda di sicurezza

  • segnaletica di sicurezza;

  • servizi di sicurezza (note di intervento di primo soccorso relativo alle sostanze adoperate).


Sorveglianza sanitaria

La sorveglianza sanitaria è dovuta per tutte le attività lavorative in cui la valutazione dei rischi abbia evidenziato un rischio per la salute dovuto ad una esposizione ad agente chimico, tenendo presente che il rischio non è strettamente correlato alla sola presenza ed utilizzo del prodotto, ma conseguente alla pericolosità dell’agente ed alla reale esposizione in relazione agli specifici compiti svolti dall'operatore.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   41   42   43   44   45   46   47   48   ...   67


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale