Documentazione e certificazioni



Scaricare 0.8 Mb.
Pagina56/67
29.03.2019
Dimensione del file0.8 Mb.
1   ...   52   53   54   55   56   57   58   59   ...   67

Le misure di prevenzione


Laddove possibile occorre evitare la movimentazione manuale dei carichi adottando a livello aziendale misure organizzative e mezzi appropriati, quali le attrezzature meccaniche.

Quando non è possibile fare a meno della movimentazione manuale dei carichi, oltre ad alcuni accorgimenti che il datore di lavoro adotterà dal punto di vista organizzativo (es. suddivisione del carico, riduzione della frequenza di sollevamento e movimentazione, miglioramento delle caratteristiche ergonomiche del posto di lavoro), è opportuno che il lavoratore sia a conoscenza che la movimentazione manuale dei carichi può costituire un rischio, in particolare per la colonna vertebrale, in relazione a:


1. Caratteristiche del carico:

  • è troppo pesante, cioè quando supera i

  • 25 Kg per gli uomini adulti

  • 15 Kg per le donne adulte (escluso le donne in gravidanza)

  • è ingombrante e o difficile da afferrare;

  • non permette la visuale;

  • è con spigoli acuti o taglienti;

  • è troppo caldo o troppo freddo;

  • contiene sostanze o materiali pericolosi;

  • è di peso sconosciuto o frequentemente variabile;

  • l'involucro è inadeguato al contenuto;

  • è in equilibrio instabile o il suo contenuto rischia di spostarsi;

  • è collocato in una posizione tale per cui deve essere tenuto o maneggiato ad una certa distanza dal tronco o con una torsione o inclinazione del tronco;

  • può, a motivo della struttura esterna e/o della consistenza, comportare lesioni per il lavoratore, in particolare in caso di urto.
2. Sforzo fisico richiesto:

  • è eccessivo

  • può essere effettuato soltanto con un movimento di torsione del tronco

  • è compiuto con il corpo in posizione instabile

  • può comportare un movimento brusco del corpo
3. Caratteristiche dell'ambiente di lavoro:

  • lo spazio libero, in particolare verticale, è insufficiente per lo svolgimento dell'attività

  • il pavimento è ineguale, quindi presenta rischi di inciampo o di scivolamento per le scarpe calzate del lavoratore

  • il posto o l'ambiente di lavoro non consentono al lavoratore la movimentazione manuale dei carichi a un'altezza di sicurezza o in buona posizione

  • il pavimento o il piano di lavoro presenta dislivelli che implicano la manipolazione del carico a livelli diversi

  • il pavimento o il punto di appoggio sono instabili

  • la temperatura, l'umidità o la circolazione dell'aria sono inadeguate.
4. Esigenze connesse all'attività:

  • sforzi fisici che sollecitano in particolare la colonna vertebrale, troppo frequenti o troppo prolungati

  • periodo di riposo fisiologico o di recupero insufficiente

  • distanze troppo grandi di sollevamento, di abbassamento o di trasporto

  • un ritmo imposto da un processo che non può essere modulato dal lavoratore.
Inoltre il lavoratore può correre un rischio nei seguenti casi:

  • inidoneità fisica a svolgere il compito in questione

  • indumenti, calzature o altri effetti personali inadeguati portati dal lavoratore

  • insufficienza o inadeguatezza delle conoscenze o della formazione


Secondo la postura, per un carico di 50 Kg. la forza che viene esercitata a livello delle vertebre lombari può essere di 750 Kg. o 150 Kg.











Condividi con i tuoi amici:
1   ...   52   53   54   55   56   57   58   59   ...   67


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale