Documento del consiglio di classe, classe V sezione f


Conoscenza dei contenuti disciplinari



Scaricare 490.76 Kb.
Pagina18/21
29.03.2019
Dimensione del file490.76 Kb.
1   ...   13   14   15   16   17   18   19   20   21
Conoscenza dei contenuti disciplinari

  • Competenze extratestuali : Capacità di contestualizzazione-IL SISTEMA DELL’ARTE NELLE DIVERSE EPOCHE AFFRONTATE- IL RUOLO DELL’ARTISTA NELLA SOCIETA’

  • Competenze intratestuali : analisi dei codici del linguaggio di PITTURA-SCULTURA-ARCHITETTURA

  • Competenze testuali : individuazione di contenuti iconografici, formulazione di ipotesi critiche sull’interpretazione dei significati dei documenti artistici

  • Competenze intertestuali : saper stabilire relazioni e saper confrontare SEQUENZE DI OPERE secondo criteri stabiliti (tematica-appartenenza a stili,correnti,autori-iconografia)


    METODI DI INSEGNAMENTO

    • Lezione didattica sviluppata secondo diverse modalità : commento di schema concettuale fornito - scoperta dei concetti chiave dei nuovi argomenti con strategia induttivo/deduttiva – contatto diretto con documenti iconici per l’analisi intratestuale dei documenti artistici ,in modalità dialogica e contributi di tutti gli alunni – costruzione individuale/collettiva di mappe concettuali a ricapitolazione delle nuove acquisizioni – lettura dell’opera con visualizzazione dei ‘codici’ mediante schemi grafici su lucidi – approfondimenti con lezioni frontali e materiale cartaceo ed audiovisivo fornito – revisione critica collettiva degli appunti stilati dagli alunni sul proprio quadernone di lavoro(consultabile) – consegna di riproduzioni artistiche mute e analisi intertestuale secondo sequenze ( es. in base a stile e linguaggio, o al soggetto rappresentato, o al tema iconografico), con predisposizione e compilazione di griglie comparative.

    MEZZI E STRUMENTI DI LAVORO

    Libro di testo in uso – consultazione di testi ulteriori forniti dalla docente o a disposizione della biblioteca– consultazione sitografie in laboratorio informatico – materiale cartaceo vario .:fotocopie,riproduzioni artistiche- materiale audiovisivo : diapositive, vhs, dvd.



    SPAZI

    Aula classe – laboratori di informatica – aule disponibili per videoproiezioni- biblioteca d’istituto.



    TEMPI

    Unità di lezione-tipo costituita da due ore accorpate in un incontro settimanale



    STRUMENTI DI VERIFICA

    Interrogazione scritta in forma di questionario a risposta aperta – analisi intratestuale con schemi grafici su lucidi – analisi comparativa intertestuale di documenti artistici forniti – costruzione di mappa concettuali su idee-chiave fornite - esercitazioni di simulazione se3condo la tipologia della terza




    PROGRAMMA SVOLTO

    ARGOMENTI


    • ARTE DEL SETTECENTO : origini e caratteri generali del Neoclassicismo – la scultura neoclassica e le opere di A. Canova – il Neoclassicismo in Francia con J.L. David

    • PRIMO OTTOCENTO E TENDENZE DEL ROMANTICISMO : le poetiche del sublime e del pittoresco nella pittura di paesaggio in Inghilterra con CONSTABLE E TURNER – il linguaggio romantico in C.D.FRIEDRICH

    • REALISMO E NATURALISMO DI META’ OTTOCENTO : COURBET E MILLET

    • IL SUPERAMENTO DEL NATURALISMO MIMETICO DELL’OTTOCENTO E L’IMPRESSIONISMO: linguaggio-stile-‘plein air’-pittura seriale’, con riferimenti specifici a C. MONET

    • CONTESTO STORICO- CULTURALE DI FINE OTTOCENTO E NASCITA DELLE AVANGUARDIE STORICHE

    • POSTIMPRESSIONISMO: SEURAT ED IL POINTILLISME (con riferimenti alla situazione italiana ed al divisionismo)

    • IL MOVIMENTO DEI “FAUVES” IN FRANCIA

    • L’ESPRESSIONISMO PITTORICO IN GERMANIA

    • IL CUBISMO

    • IL FUTURISMO italiano

    • TENDENZE DELL’ARTE NON-FIGURATIVA : LA PITTURA ASTRATTA DI W.KANDINSKIJ E P. MONDRIAN

    • IL DADAISMO – IL SURREALISMO E LA PITTURA METAFISICA




    • MODULO DIDATTICO SULL’ARCHITETTURA :

    • La tradizione architettonica ed il NEOCLASSICISMO – I “REVIVALS”, il Neogotico, l’ECLETTISMO

    • Le urgenze di rinnovamento costruttivo ed urbanistico poste dalla seconda rivoluzione industriale: architetti ed ingegneri – nuovi materiali e nuove tecnologie – ponti e padiglioni espositivi

    • Architettura negli Stati Uniti : dalle origini dei coloni alla SCUOLA DI CHICAGO

    • I presupposti delle origini del RAZIONALISMO in Europa – la dialettica tra arte-artigianato-industria-design

    • Il contributo dei cinque ‘padri’ del Razionalismo e del Movimento Moderno : WRIGHT – GROPIUS – MIES VAN DER ROHE – LE CORBUSIER – A. AALTO ( CON APPROFONDIMENTO INDIVIDUALE SU UN AUTORE A SCELTA DEL CANDIDATO )

    MATERIA: EDUCAZINE FISICA

    INSEGNANTE:Marcella Malara

    LIBRO DI TESTO: Comprendere il movimento Del Nista –Parker –Tasselli Casa editrice G.D’Anna Firenze

    ORE DI LEZIONE EFFETTUATE:46

    OBIETTIVI CONSEGUITI:Gli obiettivi generali sono stati ricercati nell’ambito delle seguenti quattro aree:senso percettiva, neuromuscolare, delle qualità fisiche(velocità forza destrezza mobilità resistenza) e dell’espressività corporea.

    METODI DI INSEGNAMENTO:Le attività proposte sono state sia prestrutturate e guidate,sia libere e spontanee.L’unità didattica ha avuto momenti in cui la centralità è stata occupata dagli allievi alternata a fasi in cui è stata svolta la classica lezione frontale.

    Le attività svolte si sono basate sui seguenti principi metodologici e pedagogici:adeguamento alle caratteristiche biologiche e psicofisiche,individualizzazione,esperienza pratica,socializzazione.Sono stati impiegati metodi deduttivi ed induttivi,seguendo criteri di gradualità,dal semplice al complesso in situazioni analitiche e globali,individuali e di gruppo, utilizzando tecniche di imitazione,di comparazione e di sperimentazione.



    MEZZI E STRUMENTI DI LAVORO:Nelle palestre della nostra scuola si sono impostate unità didattiche con esercizi a carico naturale,con piccoli pesi e grandi attrezzi,esercizi di opposizione e di resistenza in sala pesi,esercizi di stretching

    e di rilassamento per il controllo posturale segmentario e della respirazione ed esercizi di equilibrio statico,dinamico e

    di volo(salti).Per la teoria sono stati utilizzati mezzi audiovisivi didattici disponibili nella nostra scuola.

    SPAZI:Le palestre del liceo ,la sala pesi,i campi esterni delle trincee da calcio e da pallacanestro.

    TEMPI:I tempi impiegati per la realizzazione delle unità didattiche o dei moduli sono stati diversi in funzione degli argomenti trattati ,da un minimo di tre o quattro lezioni da un’ora ad un massimo di sei.

    STRUMENTI DI VERIFICA:Ad inizio anno è stata eseguita una valutazione diagnostica per evidenziare le caratteristiche degli alunni,in seguito sono state effettuate prove intermedie per verificare il processo di apprendimento con osservazione e discussione.Infine si è proceduto alla verifica sommativa finale.Per la teoria sono state sviluppate interrogazioni orali e questionari.

    PROGRAMMA SVOLTO:Quando è stato possibile si è svolta attività all’aperto per sviluppare un corretto rapporto con l’ambiente naturale e si sono praticate discipline sportive a livello agonistico (pallavolo,calcio ,pallacanestro)sia per introdurre la tecnica di gioco sia per sviluppare gli schemi motori posturali e dinamici e per migliorare la ricerca di soluzioni tattiche apecifiche.Sono state conseguite le conoscenze sull’apparato locomotore con particolare riferimento ai vizi posturali, sull’educazione alimentare, la prevenzione del fumo, dell’alcol ,dell’uso di droghe.


    MATERIA : RELIGIONE

    INSEGNANTE: Enzo Sabatini
    LIBRO DI TESTO: Contadini Itinerari di I.R.C. LDC-Il Capitello 2004 vol 2
    ORE DI LEZIONE EFFETTUATE: 28
    OBIETTIVI CONSEGUITI: conoscenza delle caratteristiche principali della religione cattolica (Bibbia e Magistero della Chiesa) in dialogo con le religioni del mondo contemporaneo.
    METODI DI INSEGNAMENTO: lezione frontale
    MEZZI E STRUMENTI DI LAVORO: libro di testo, dispense, strumenti multimediali.
    STRUMENTI DI VERIFICA:partecipazione al dialogo educativo, verifiche in aula informatica.
    PROGRAMMA SVOLTO:
    1-LA CHIESA FONDATA DA GESU':POPOLO DELLA NUOVA ALLEANZA.
    scheda 48: La comunicazione (pag.314-315 )

    " " 49:Il dialogo con il mondo( pag.316-317 )

    " " 50:Il dialogo con le altre religioni (pag.318-319 ).

    " " 51: Il dialogo con gli ebrei (pag.320-321 )

    " " 52: Il dialogo con le altre confessioni cristiane (pag.322-323 )

    " " 53: Il dialogo e la libertà religiosa (pag.324-325 )

    " " 54: Il dialogo con la scienza (pag.326-327 )

    " " 55: La convivialità delle differenze (pag.328-329 )


    2-LA VITA NELLO SPIRITO

    scheda 56: L'uomo, la donna, l'amore (pag.336-337)

    " " 57 :Un corpo per amare(pag.338-339)

    " " 58:"Rifarsi il corpo"?(pag.340-341)

    " " 59:"Vivere" la notte (pag.342-343)

    " " 60: La "trappola" della droga (pag.344-345)

    " " 61:Il rifiuto della vita (pag.346-347)

    " " 62:Il lavoro e l'uomo (pag.348-349)

    " " 63:L'impegno per la pace (pag.354-355)

    " " 64: La giustizia e la carità (pag.356-357)

    " " 65 :Il confronto tra le culture (pag.348-359)

    " " 66:Vincere il razzismo (pag.360-361 )

    " " 67:La difesa dell'ambiente (pag.362-363)

    " " 68: Per un'economia solidale (pag.364-365)

    " " 69:L'aborto (pag.370-371)

    " " 70:La clonazione (pag.372-373)

    " " 71:La fecondazione artificiale (pag.374-375).

    " " 72:L'eutanasia (pag.376-377)

    " " 73: La pena di morte (pag.378-379)




    Condividi con i tuoi amici:
  • 1   ...   13   14   15   16   17   18   19   20   21


    ©astratto.info 2019
    invia messaggio

        Pagina principale