Due presentazioni mondiali e lo straordinario studio progettuale di un'e-bike



Scaricare 246.5 Kb.
24.01.2018
Dimensione del file246.5 Kb.

Media Information

06 marzo 2012


Opel all'82° Salone internazionale dell'auto di Ginevra
Due presentazioni mondiali e lo straordinario studio progettuale di un'e-bike


  • Debutto del nuovissimo Mokka e della potente Astra OPC

  • La nuova RAD e, lo studio progettuale di una e-bike, arricchisce la visione di Opel della mobilità urbana

  • Insignia 2.0 BiTurbo CDTI con un innovativo sistema di sovralimentazione e raffreddamento

  • Migliorie 2012: motori ancora più economici e a consumi ridotti

  • 150° anniversario del marchio: dalle macchine per cucire alle auto pluripremiate

Glattpark. Durante il Salone dell'auto di Ginevra di quest'anno (dal 6 al 18 marzo 2012) si terrà la presentazione mondiale di due nuovi modelli Opel: il Mokka e la potente Astra OPC. In linea con lo slogan del Salone "Driving into the Future", con il Mokka Opel entra nel mercato in rapida espansione degli Sports Utility Vehicles compatti (segmento SUV B), la prima casa automobilistica tedesca a fare questo passo.


Con il Mokka e l'Astra OPC Opel non amplia solamente la sua gamma di veicoli, ma accresce anche l'impatto emotivo del marchio. Con i suoi 206 kW/280 CV, il coupé sportivo compatto Astra OPC è l'Astra più potente realizzata sinora. Ma Opel ha anche altri motivi per festeggiare: nel 2012, infatti, il marchio compie 150 anni e svelerà la RAD e, l'elegante ed ecologico studio progettuale di un'e-bike. Pensata per i clienti che danno molta importanza al piacere di guida e che non vogliono rinunciare alla mobilità anche dove l'utilizzo dell'auto è limitato o impossibile, la RAD e ricorda inoltre la prima fase industriale di Opel caratterizzata dalla produzione di biciclette. In questo contesto, i progettisti hanno sviluppato un concept che funge da collegamento tra il passato e il futuro. Con l'introduzione sul mercato dell'Ampera, Opel ha creato un nuovo segmento nel settore automobilistico europeo. L'Ampera è la prima auto elettrica in serie a non richiedere compromessi nell'uso quotidiano grazie al dispositivo di estensione dell'autonomia.

Con questo modello, Opel sottolinea il suo ruolo di leader innovativo nelle soluzioni per la mobilità elettrica.



I visitatori del Salone di Ginevra potranno conoscere meglio altre tecnologie all'avanguardia di Opel. Per esempio, l'Insignia debutta con un nuovo motore diesel dinamico ad elevate prestazioni, dotato dell'esclusiva sovralimentazione sequenziale biturbo e due intercooler distinti. L'Insignia 2.0 BiTurbo CDTI eroga 143 kW/195 CV e una coppia di 400 Nm; i consumi partono dai modesti 4,9 litri/100km (129 g/km CO2), tra i più contenuti nella categoria delle vetture medie.
Anteprima mondiale: dimensioni ridotte, effetto grandioso - il nuovo Mokka
Nonostante sia lungo solamente 4,28 metri, il Mokka accoglie generosamente cinque passeggeri con una posizione di seduta elevata. Con questo modello, Opel tiene fede alla promessa di coniugare design accattivante con tecnologie innovative e caratteristiche da auto di categorie superiori, rendendole accessibili ad un più ampio numero di clienti. Si può scegliere tra tre motori economici che offrono un'esperienza di guida dinamica: il benzina base da 1,6 litri (85 kW/115 CV), il turbo da 1,4 litri (103 kW/140 CV) e il 1.7 CDTI
(96 kW/130 CV). Il Mokka introduce nella sua categoria molte tecnologie innovative per la sicurezza, come alcuni nuovi sistemi di assistenza basati sulla telecamera anteriore Opel, la telecamera per la retromarcia, lo straordinario portabiciclette FlexFix e i sedili con sigillo di qualità Aktion Gesunder Rücken e.V. (AGR).
Le caratteristiche dinamiche del Mokka sono state ideate per adattarsi alle esigenze della vita in città, senza però dimenticare i vantaggi del fuoristrada. Per questo motivo, il Mokka può viaggiare anche con la trazione integrale (AWD) invece della trazione anteriore, in modo da migliorare ulteriormente la trazione e la manovrabilità. La tecnologia AWD è efficiente, intelligente ed accessibile perché permette al Mokka di trasformarsi da una robusta auto versatile per la città in un valido fuoristrada. In condizioni di buona aderenza, per esempio su strade asfaltate, il Mokka utilizza la trazione anteriore: l'intera coppia è distribuita sulle ruote anteriori e i consumi si mantengono a livelli bassi. Quando la trazione o la manovrabilità non si trovano in condizioni ottimali, il sistema trasmette la forza alle ruote posteriori automaticamente e senza soluzione di continuità. Su percorsi molto accidentati, la coppia viene distribuita a 50:50. La guida è quindi resa più semplice perché la distribuzione della forza viene adattata automaticamente alle condizioni del fondo stradale. L'intero sistema AWD pesa solamente 65 chili, aiutando a mantenere bassi i consumi.
Il Mokka è dotato di numerose tecnologie di serie che migliorano il comfort di guida e aumentano la sicurezza, come il programma di stabilità elettronico (ESP), il controllo della trazione (TC) nonché l'assistenza per la partenza in salita Hill Start Assist (HSA) e il sistema di controllo della marcia in discesa Hill Descent Control (HDC), utili per rendere più semplice la guida su percorsi ripidi.
Anteprima mondiale: La nuova Astra OPC – la più potente Astra di tutti i tempi
La versione ad elevate prestazioni dell'Astra GTC sarà presentata a Ginevra con il nome di Astra OPC. Il suo motore benzina turbo da 2,0 litri a iniezione diretta eroga 206 kW/280 CV e 400 Nm di coppia, raggiungendo una velocità massima di 250 km/h: nessun'altra Astra è mai stata così veloce. Il telaio con montanti a elevate prestazioni (HiPerStruts) sull'asse anteriore è una delle sue caratteristiche più importanti e permette una potenza senza compromessi. In combinazione con il telaio FlexRide, dotato delle modalità speciali Sport e OPC, l'Astra OPC offre una manovrabilità ancora più precisa. La configurazione di base si distingue per le sue caratteristiche bilanciate adatte all’uso quotidiano, mentre la modalità "Sport" conferisce una maggiore agilità. La funzione "OPC" proietta il conducente in una nuova dimensione: la reazione dello sterzo e dell'acceleratore è ancora più diretta e il telaio si regola per ottenere la massima stabilità di guida.
L'Astra OPC si spinge ancora oltre: per portare sulla strada l'elevato potenziale dinamico, il differenziale autobloccante meccanico sull'asse anteriore garantisce la miglior aderenza possibile durante l'accelerazione in uscita da curve strette, anche su fondo bagnato.
Sull'Astra OPC sono inoltre disponibili i nuovi sedili avvolgenti ad elevate prestazioni sviluppati all'avanguardia della tecnica, in grado di aumentare ulteriormente le sensazioni durante la guida sportiva e dinamica grazie alla posizione di seduta abbassata e alla tenuta laterale perfezionata. Per questi sedili avvolgenti, gli ingeneri OPC hanno utilizzato un foglio organico, una novità assoluta nelle auto prodotte in serie. L'impiego di questo materiale composito formato da poliammide e fibra di vetro ha consentito una riduzione del peso del 45 percento. I nuovi sedili ad elevate prestazioni consentono 18 modalità di configurazione. L'intera tecnologia OPC viene sottoposta a un test di resistenza di
10.000 chilometri (equivalente a 180.000 chilometri nel normale traffico su strada) sul famoso Nürburgring in Germania.
Un'occhiata al futuro con la nuova e-bike RAD e
Opel espone al Salone dell'auto di Ginevra un elegante ed ecologico studio progettuale: la bicicletta elettrica RAD e, ideata soprattutto per essere utilizzata in città. La sua presentazione avviene in un momento in cui si prevede che le e-bike avranno un'importanza sempre maggiore nei futuri progetti di trasporto urbano integrato. La RAD e segue la filosofia del design Opel "l'eleganza scultorea incontra la precisione tedesca" e riprende gli elementi stilistici a forma di boomerang già presenti sul pluripremiato modello in serie Ampera e sulla concept RAK e del 2011. Il nome RAD e deriva dalle parole tedesche "Fahrrad" (bicicletta) e "Rad" (ruota, bici).
La RAD e è il primo studio di e-bike che utilizza metodi di costruzione e produzione automobilistici. La tecnologia Pedelec della RAD e si basa su un motore elettrico da
250 Watt all'avanguardia della tecnica, alimentato da una batteria agli ioni di litio. Ad una velocità media di 20 km/h, la RAD e raggiunge un'autonomia di assistenza elettrica tra i
60 e i 145 chilometri, a seconda del contributo del motore elettrico e del terreno. La completa ricarica della batteria dura al massimo 2,5 ore. Questa e-bike può anche essere caricata sullo straordinario portabiciclette FlexFix Opel per il trasporto in auto.
Il nuovo 2.0 BiTurbo CDTI completa la gamma diesel dell'Insignia
Al Salone di Ginevra i visitatori potranno conoscere meglio il nuovo, dinamico ed efficientissimo diesel di Opel al suo debutto a bordo dell'ammiraglia del marchio: la Insignia. L'Insignia 2.0 BiTurbo CDTI eroga 143 kW/195 CV e sviluppa una coppia di
400 Nm; i consumi partono dai modesti 4,9 litri ogni 100 chilometri (129 g/km CO2), tra i più contenuti nella categoria delle vetture medie. Il cuore del motore è costituito da una sovralimentazione sequenziale con due grandi compressori distinti che lavorano singolarmente o insieme: una tecnologia finora offerta solo da pochi marchi di fasce di prezzo superiori. Rispetto alla concorrenza, l'Insignia 2.0 BiTurbo CDTI è l'unica vettura diesel dotata di una turbocompressione così sofisticata, unita a due intercooler separati.
Gli obiettivi fondamentali nello sviluppo del 2.0 BiTurbo CDTI erano garantire un’elevata efficienza della sovralimentazione già a partire dai bassi regimi pur mantenendo la reattività dell’acceleratore ai regimi intermedi. L’aria in ingresso viene adattata in modo ideale in funzione dei turbocompressori con dimensioni diverse e ai diversi giri del motore. A regimi più bassi un intercooler aggiuntivo raffreddato a liquido, collegato esclusivamente al turbocompressore piccolo, assicura che la ridotta portata d’aria vada direttamente alla camera di combustione attraverso un condotto dedicato. Ai regimi intermedi entra sempre più in gioco il compressore principale, più grande e potente. Il flusso d’aria, ora superiore, viene raffreddato dal tradizionale intercooler. Opel è il primo marchio a utilizzare questo sistema “a doppio raffreddamento”. La reazione particolarmente rapida e agile del motore si basa proprio su questi componenti.
Inoltre, la famosa serie dell'Insignia è arricchita da molte altre innovazioni. Ogni versione AWD potrà essere ordinata a breve con il telaio SuperSport, caratterizzato dalla sospensione anteriore della Insignia OPC (Opel Performance Center) con montanti ad alte prestazioni (HiPerStrut) che aumentano ulteriormente le caratteristiche dinamiche della vettura. Inoltre, i nuovi sistemi di assistenza basati su un radar anteriore aumentano la sicurezza attiva della Insignia.
Altre migliorie per il 2012
Opel è una casa automobilistica costantemente impegnata nello sviluppo della sua gamma e le ultime migliorie saranno esposte a Ginevra. Tra di esse troviamo la nuova versione a gas della Zafira Tourer a sette posti con un'autonomia in modalità CNG (Compressed Natural Gas) di 530 chilometri, la migliore della categoria. La Zafira Tourer 1.6 CNG Turbo ecoFLEX eroga 110 kW/150 CV e 210 Nm di coppia, raggiungendo una velocità massima di 200 km/h. Il consumo nel ciclo combinato è di appena 4,7 kg (7,2 m3) di gas metano ogni 100 chilometri (129 g/km CO2): il sei percento in meno della precedente Zafira CNG.
La leader del mercato europeo, caratterizzata dalle porte posteriori incernierate all'indietro (FlexDoors) per un accesso comodo e sicuro, è ora dotata di motori ottimizzati più potenti e con consumi ridotti. Tutti i livelli di potenza del benzina da 1,4 litri sono ora dotati della tecnologia start/stop, grazie alla quale il consumo della versione turbo da 88 KW/120 CV è sceso da 6,1 a 5,7 litri, corrispondente ad una riduzione del dodici percento. Per i clienti che preferiscono i motori diesel e tengono molto al comfort, Opel rende ora disponibile una variante 1.7-CDTI con cambio automatico a 6 rapporti e 81 KW/110 CV: dieci cavalli di potenza in più rispetto alla versione precedente 1.7-CDTI con cambio automatico, ma le emissioni di 160 g/km di CO2 corrispondono ad una riduzione di otto grammi di CO2 al chilometro.
Per festeggiare l'anniversario del marchio, Opel propone le versioni "Anniversary Edition" per i modelli Corsa, Meriva e Astra, caratterizzati da allestimenti particolarmente ricchi a prezzi interessanti.
Inoltre, Opel ha apportato ulteriori migliorie alla sua tecnologia esclusiva; per esempio, il portabiciclette integrato FlexFix ora può trasportare fino a quattro biciclette (Astra Sports Tourer, Zafira Tourer).

I testi e le immagini si possono scaricare dal sito www.media.opel.ch.
Contatto:
Christoph Bleile
+41 44 828 28 42 (ufficio)
+41 79 322 09 74 (cellulare)
christoph.bleile@gm.com

General Motors Suisse SA


Public Relations
6 marzo 2012 / N. 10 / Opel-md
Ginevra 2012 – Sintesi

General Motors Suisse SA www.media.opel.ch

CH-8152 Glattpark





Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale