Erudizione settecentesca in Italia



Scaricare 445 b.
Pagina4/6
28.03.2019
Dimensione del file445 b.
1   2   3   4   5   6

Allorché gli storici prendevano a descrivere quanto era accaduto ne' tempi lontani da sé, per mancanza di documenti o per semplicità o per poca attenzione, talvolta ancora per malizia, vi mischiavano favole o dicerie o tradizioni ridicole dell'ignorante volgo. Di queste false merci appunto abbonda la storia de' secoli barbarici d'Italia, e più di gran lunga l'ecclesiastica che la secolare. Ora, come mai potere in quell'ampio fondaco di verità e bugie mischiate insieme sbrogliare il vero dal falso? In' tale stato ognun ritruova la storia della sua nazione; ma chi vuole oggidì scrivere onoratamente le antiche cose, si studia per quanto può di depurarle, di dare schiettamente ad ognuno secondo l'ordine della giustizia, cioè di lodare il merito e di biasimare il demerito altrui; e quando pur non sia possibile di raggiungere il certo, di almeno accennare ciò che sembra più probabile e verisimile tanto dei fatti che delle persone. Questo medesimo mi son io ingegnato di eseguire nella presente mia opera per soddisfare il debito di sincero scrittore.

1   2   3   4   5   6


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale